RECENSIONE TECH 7 min

ASUS ROG Zephyrus M16 | Recensione

ASUS ROG Zephyrus M16 è un notebook gaming di elevata qualità, che offre prestazioni eccellenti senza sacrificare la portabilità.

I notebook gaming, in un mondo sempre più in movimento e connesso come quello odierno, sono diventati ormai uno strumento fondamentale per i giocatori, soprattutto in un periodo funestato da una grave carenza di semiconduttori che ha portato il prezzo delle schede video desktop ad aumentare vistosamente, con conseguente dirottamento dell’interesse degli utenti verso soluzioni mobile.

ASUS ROG Zephyrus M16

Piattaforma:
TECH
Genere:
tech
Data di uscita:

Nel corso delle ultime settimane abbiamo avuto modo di provare un prodotto che sicuramente catturerà l’attenzione di coloro che stanno cercando un computer portatile dedicato al gaming (e non solo) in grado di offrire un’ottima potenza di calcolo, ma ugualmente facilmente trasportabile. Stiamo parlando del notebook gaming ASUS ROG Zephyrus M16, laptop di fascia alta equipaggiato con componenti moderne e che consente di avere grandi soddisfazioni sia per il lavoro/studio che, ovviamente, per il gioco più spinto.

ASUS ROG Zephyrus M16

Design

Una volta estratto dalla confezione, il notebook gaming ASUS Sephyrus M16 colpisce per la sua compattezza, soprattutto considerando quali componenti di alto livello sono stati stipati all’interno di uno chassis di dimensioni così contenute. Un’ulteriore caratteristica che denota la volontà del noto produttore taiwanese di puntare alla portabilità è il peso, pari a soli 1,9 Kg.

Dal punto di vista del design, a un primo sguardo colpisce la scocca superiore a protezione dello schermo, che presenta 8.279 piccoli fori al di sotto dei quali è stata posta una pellicola prismatica che, colpita dalla luce, fornisce un effetto multicolore a seconda dell’inclinazione. Lo schermo, inoltre, può essere inclinato sino a 180° per essere sempre pronto per ogni evenienza. Infine, la cerniera ErgoLift solleva leggermente la parte inferiore del portatile sia per offrire un’inclinazione della tastiera indirizzata a fornire una maggiore comodità durante la digitazione che per garantire un passaggio più consistente di aria nel sistema di dissipazione.

La dotazione di porte è piuttosto generosa. Infatti, sul lato sinistro è presente il connettore per l’alimentazione, un’uscita video HDMI, una porta Ethernet, una USB-A 3.2 Gen 2, una USB Type-C con supporto Thunderbolt 4, una USB Type-C 3.2 Gen 2 e un jack audio combo da 3,5mm. Sul lato opposto, invece, trovano posto un lettore di schede microSD e una seconda porta USB-A 3.2 Gen 2. Infine, sul retro, oltre alle feritoie per le ventole di raffreddamento, sono posizionati i led di stato.

ASUS ROG Zephyrus M16

Schermo e audio

Sicuramente uno dei punti di forza del notebook gaming ASUS ROG Zephyrus M16 è dato dal pannello IPS da 16” con trattamento anti riflesso in formato 16:10, che offre quindi una maggior area in verticale rispetto ai più comuni monitor 16:9, a risoluzione WQXGA (2560×1600 pixel) con un tempo di risposta di 3 ms. A ciò si aggiunge una frequenza di aggiornamento piuttosto alta (165 Hz), supporto completo alla gamma di colori sRGB e DCI-P3, la luminosità massima di 500 nit e compatibilità con Adaptive Sync e Dolby Vision. Il display presenta cornici piuttosto sottili, così da rendere il dispositivo più compatto possibile nonché offrire una maggiore immersione, ma questo non ha impedito al produttore taiwanese di inserire una webcam nella parte superiore, sebbene con una risoluzione massima di  720p. Abbiamo visto in passato ASUS eliminare più volte tale accessorio per motivi di design e siamo stati piuttosto felici di vedere il suo ritorno, soprattutto in un periodo come questo, dove la didattica e il lavoro a distanza sono diventati sempre più importanti.

Per quanto riguarda il comparto audio, ASUS ROG Zephyrus M16 può contare su due speaker per le alte frequenza, accompagnati da quattro altoparlanti per quelle medie e basse. Proprio grazie a queste caratteristiche, il computer portatile riesce a garantire una buona riproduzione complessiva di musiche ed effetti sonori (e non dimentichiamo il supporto alla tecnologia Dolby Atmos). Tuttavia, come spesso vi consigliamo, è bene dotarsi di un paio di cuffie, in particolare quando si gioca a titoli molti impegnativi che stressano GPU e CPU portando le ventole che si occupano di dissipare il calore a girare piuttosto rumorosamente.

ASUS ROG Zephyrus M16

Tastiera e touchpad

La tastiera del notebook gaming ASUS ROG Zephyrus M16 permette una digitazione accurata e silenziosa grazie a tasti ben spaziati con una corsa di 1,7 millimetri. Anche nel caso di utilizzo per lavoro, ad esempio per la scrittura di testi piuttosto lunghi, sicuramente vi troverete bene anche dopo diverse ore di uso senza accusare fastidi particolari. Peccato per la mancanza di un tastierino numerico, che sicuramente avrebbe fatto comodo a chi è abituato a usare fogli di calcolo.

A corredo, nella parte superiore, sono presenti quattro tasti funzione speciali: due per alzare o abbassare il volume, uno per disattivare il microfono e l’ultimo per avviare direttamente la suite Armoury Crate per la configurazione del sistema. Menzione d’onore per il pulsante di accensione, di forma esagonale, che integra un lettore di impronte digitali compatibile con Windows Hello, così da effettuare il login al sistema operativo tramite riconoscimento biometrico senza dover ogni volta digitare la propria password. Infine, non va dimenticato il sistema di retroilluminazione che, tuttavia, presenta alcuni limiti, come una gestione globale dei colori e non per singolo tasto.

Il trackpad è realizzato in vetro e lascia scorrere molto bene le dita, a tutto vantaggio delle gesture di Windows (ovviamente supportate). Le sue buone dimensioni e l’ottima responsività vi consente tranquillamente di usarlo senza sentire la necessità di passare a un mouse per i compiti più semplici, mentre, ovviamente, se volete giocare non è assolutamente adeguato.

ASUS ROG Zephyrus M16

Prestazioni

Il modello di ASUS ROG Zephyrus M16 a nostra disposizione è animato dal processore Intel Core i9-11900H, CPU mobile facente parte della gamma ad alte prestazioni dell’azienda di Santa Clara, con TDP di 45W, dotato di otto core e sedici thread con una frequenza base di 2,5 GHz in grado di arrivare sino a ben 4,9 GHz in Turbo Boost. La GPU integrata Intel UHD, ha una frequenza dinamica massima di 1,45 GHz e 32 unità di esecuzione, ma la userete principalmente per le applicazioni meno impegnative a livello grafico oppure quando impiegherete il dispositivo in mobilità, dato che la vera parte del leone è data dalla NVIDIA GeForce RTX 3070, qui presente nella sua variante in grado di spingersi sino alla frequenza di 1.345 MHz a 100 W e accompagnata da 8 GB di memoria GDDR6 dedicata.

La dotazione di RAM è pari a 32 GB DDR4-3200 in dual channel con timing di 22-22-22-52, mentre il command rate è pari a 1T. Il caricamento di giochi ed applicazioni è davvero veloce grazie all’SSD M.2 NVMe PCIE 4.0 da 2 TB, prodotto da Samsung, capace di raggiungere velocità di lettura e scrittura sequenziali, rispettivamente, di circa 7.000 MB/s e 5.300 MB/s.

ASUS ROG Zephyrus M16

Passando ai benchmark sintetici, ASUS ROG Zephyrus M16 ha ottenuto un punteggio pari a 18.123 nel test FireStrike, 9.256 in Time Spy, 6.126 in Superposition (preset 1080p Extreme) e 5.658 in Port Royale (test che mette alla prova le capacità della NVIDIA GeForce RTX 3070 con gli effetti ray tracing in tempo reale). Questi risultati di certo posizionano il notebook gaming nella fascia alta del mercato, permettendovi di eseguire al meglio qualsiasi videogioco attualmente presente sul mercato e fornendovi un valido investimento per il futuro.

Continuiamo con gli eccellenti punteggi ottenuti in Cinebench R23, pari a 12.180 in multi core e 1.529 in single core, che mettono in risalto le capacità della CPU sia in applicativi più convenzionali, e che quindi fanno affidamento soprattutto sulla frequenza, che in quelli multimediali (come il montaggio video), che fanno ampio uso di più thread contemporaneamente.

ASUS ROG Zephyrus M16

Dopo aver ottenuto questi valori che, come di consueto, servono solo per darci un’idea delle performance ottenibili da questo notebook da gaming, abbiamo iniziato a mettere alla prova il notebook con vari videogiochi. Partendo con Shadow of the Tomb Raider e passando a Forza Horizon 5, Watch Dogs Legion e Control, per nominarne alcuni, ASUS ROG Zephyrus M16 ha offerto performance davvero eccellenti, mantenendosi oltre i 60 fps a risoluzione nativa (che ricordiamo essere 2560×1600 pixel, quindi superiore a 1080p) con i dettagli al massimo e gli effetti di Ray Tracing attivi, nonché usando il DLSS nei titoli compatibili.

In definitiva, se puntate ai 60 frame al secondo, potete tranquillamente impostare le massime impostazioni relative alla qualità, anche a risoluzione nativa, e godervi alla grande tutti i migliori videogiochi presenti in commercio. Tuttavia, per sfruttare al meglio il pannello integrato, che ricordiamo raggiungere i 165Hz, dovrete necessariamente rinunciare a qualche dettaglio o abbassare la risoluzione a 1080p per un’esperienza di gioco davvero fluidissima.

Di seguito riportiamo le specifiche complete del modello in esame:

  • Processore: Intel Core i9-11900H
  • RAM: 32 GB (2 x 16 GB DDR-3200)
  • Archiviazione: SSD da 2 TB (M.2 NVMe PCIe 4.0)
  • Display: 16″ a risoluzione QHD (2.560 x 1.600 pixel), tecnologia IPS e frequenza di aggiornamento di 165 Hz, antiflesso, 100% sRGB e DCI-P3, tempo di risposta di 3 ms, supporto Adaptive Sync
  • Scheda grafica dedicata: NVIDIA GeForce RTX 3070 Laptop fino a 1.345 MHz a 100W con Dynamic Boost, 8 GB GDDR6
  • Connessioni: Wi-Fi 6 (802.11ax) 2×2, Bluetooth 5.1, Ethernet 1 Gb/s
  • Batteria: 90 Wh
  • Dimensioni: 355×243,5×19,9 mm
  • Peso: 1,90 Kg
  • Porte: 2x USB-A 3.2 gen2, 1x USB-C con Thunderbolt 4, 1x USB-C 3.2 Gen 2,  HDMI 2.0b, lettore schede microSD, LAN, jack audio combo da 3,5mm, Lock
ASUS ROG Zephyrus M16

Autonomia, temperatura e rumorosità

Nonostante la generosa dotazione tecnica, il notebook gaming ASUS ROG Zephyrus M16, grazie alla capiente batteria da 90 Wh, riesce a garantire 6-7 ore di utilizzo lontano da una presa di corrente se impiegato per compiti tipicamente d’ufficio, navigazione web o visione di filmati dai più comune servizi di streaming video. Ovviamente, una volta entrati in ambito gaming, l’autonomia cala vistosamente, motivo per il quale, come sempre accade, dovreste utilizzare il dispositivo per giocare con i vostri videogame preferiti collegato all’alimentatore. Quest’ultimo, di dimensioni tutto sommato non eccessive, è in grado di erogare un massimo di 240W ed è quindi in grado di fornire la corrente necessaria per sfruttare al massimo il computer portatile.

Le temperature riescono a essere tenute sotto controllo grazie alle due ventole Arc Flow e al sistema di dissipazione con sei heatpipe coadiuvato dall’utilizzo di metallo liquido (come la PS5) e non la comune pasta termica per il trasferimento del calore dalla CPU e GPU. Nonostante questa soluzione permetta di evitare il famigerato problema del thermal throttling, abbiamo notato che le ventole tendono a girare piuttosto velocemente, generando un rumore piuttosto consistente. Inoltre, l’uso di uno chassis così compatto non ha di certo aiutato con l’espulsione del calore, che tende a scaldare la parte alta della tastiera, oltre al fatto che le ventole soffiano, a causa delle cerniere ErgoLift, direttamente sullo schermo.

ASUS ROG Zephyrus M16

La gestione del sistema, come da tradizione ASUS, è affidata all’utility proprietaria Armoury Crate, richiamabile anche da un apposito pulsante sulla tastiera, nella quale potremo vedere in tempo reale le informazioni più sensibili, come frequenza di CPU e GPU, temperature, utilizzo della RAM e altro ancora, oltre a scegliere diversi profili in base al tipo di utilizzo (anche per ottimizzare al meglio la durata della batteria), nonché personalizzare la retroilluminazione o effettuare l’update dei driver. Come abbiamo avuto modo di apprezzare anche in altre occasioni, Armoury Crate è un software molto completo e costantemente aggiornato.

ASUS ROG Zephyrus M16

Nonostante qualche piccolo difetto, ASUS ROG Zephyrus M16 è un valido notebook gaming, solido, compatto e molto potente, con un design elegante pur senza nascondere la sua anima gaming. Il dispositivo offre prestazioni di alto livello adatte a soddisfare le esigenze dei videogiocatori più appassionati nonostante lo chassis sottile e leggero, soprattutto considerando la presenza di un ampio display da 16″ a 165Hz. Questo, tuttavia, ha costretto ASUS a scendere a qualche compromesso per quanto riguarda il TDP della scheda video, che in questo caso si ferma a 100 W.

Se dopo i dettagli appresi dalla recensione pensate che questo sia il notebook che fa per voi, trovate l’ASUS ROG Zephyrus M16 in vendita su Amazon.

ASUS ROG Zephyrus M16

ASUS ROG Zephyrus M16 è un notebook gaming ben costruito, potente e piuttosto compatto considerando le componenti integrate, dal display da 16" in formato 16:10 al processore Intel Core i9 e scheda video GeForce RTX 3070. Si tratta di un prodotto davvero versatile, in grado di soddisfare le esigenze sia dei videogiocatori più appassionati che dei professionisti che necessitano di elevate prestazioni. Ottima la dotazione di porte (e non manca una Thunderbolt 4 per ulteriori espansioni), mentre il sensore di impronte digitali eleva sicurezza e praticità.

Pro

  • Display eccellente
  • Performance generali di alto livello
  • Ottima selezione di porte (c'è anche una Thunderbolt 4)
  • Solido e compatto
  • Lettore di impronte digitali

Contro

  • La parte superiore della tastiera tende a scaldarsi
  • Le ventole generano un rumore consistente a massimo regime