BEST OF

Migliori controller Xbox - Aprile 2024

Quali sono i migliori controller Xbox che potete affiancare alla vostra Xbox Series X o Xbox Series S? Vediamo la nostra selezione.

1
Il migliore in assoluto
Immagine di Controller Xbox ufficiale

Controller Xbox ufficiale

Il controller ufficiale per console Xbox e Windows, utilizzabile sia wireless che cablato via USB
2
Il migliore per giocatori competitivi
Immagine di Controller Xbox Elite Series 2

Controller Xbox Elite Series 2

Controller di alta qualità realizzato ufficialmente da Microsoft, compatibile con Xbox e Windows, pensato per giocatori professionisti e competitivi.
3
Il miglior rapporto qualità/prezzo
Immagine di PowerA Fusion Pro 3

PowerA Fusion Pro 3

Controller per Xbox con pulsanti programmabili e grilletti accorciabili a piacimento.
4
Il migliore di terze parti
Immagine di Razer Wolverine V2 Chroma

Razer Wolverine V2 Chroma

Controller per piattaforme Xbox con sei pulsanti mappabili, blocco dei grilletti e ingresso cuffie.
5
Il migliore per giocatori competitivi
Immagine di SCUF Instinct Pro

SCUF Instinct Pro

Controller Xbox per giocatori professionisti, dotato di grilletti privi di trazione, impugnatura anti-scivolo e layout programmabili.
Avatar

a cura di Stefania Sperandio

Editor-in-chief

I controller di casa Xbox sono famosi per la loro affidabilità e la loro ergonomia: tutte le console di casa Microsoft arrivano con incluso un controller standard, ma non si tratta dell'unica soluzione su cui potete puntare per divertirvi in compagnia della vostra piattaforma preferita.

Esistono, infatti, anche altre soluzioni ufficiali e non, che sono ugualmente comode e che vi danno la possibilità di giocare adattando alle vostre esigenze il controller: che si tratti di un dispositivo ricercato per il gaming competitivo, di una soluzione cablata più economica che vi serve soprattutto come backup, vediamo quali sono i migliori controller per Xbox che potete trovare al momento sul mercato.

In questo articolo, che aggiorniamo su base costante, vi proponiamo la nostra selezione tenendo conto di tutte le discriminanti che sono importanti da tenere d'occhio per la scelta del vostro controller. Di recente, abbiamo aggiunto alla nostra lista anche lo SCUF Instinct Pro, un controller di fascia alta pensato per i giocatori molto esigenti e che non badano a spese – pronti a portare a casa per la loro Xbox uno dei migliori controller presenti sul mercato.

Vale la pena ricordarvi che tutti i controller per Xbox sono anche compatibili con PC: abbiamo dedicato a questi ultimi anche una loro guida all'acquisto dedicata, dove sono inclusi anche quelli che non potreste usare sulle console Microsoft, ma che potete utilizzare su Windows.

Per la nostra generica guida ai controller da videogiochi, invece, il link da seguire è questo.

Come scegliere il miglior controller Xbox

Ergonomia

Un grande controller è quello che vi permette di giocare senza stancarvi di tenerlo in mano. Per fare in modo che questo succeda, tenete sempre conto dell'ergonomia della periferica che state valutando di acquistare. Un controller estremamente economico ma privo di finiture che favoriscano un buon grip potrebbe rivelarsi un brutto investimento nel lungo corso, ma è anche vero che ogni giocatore ha esigenze differenti.

Stick analogici simmetrici o asimmetrici? Meglio concavi o convessi? D-pad semplice o sfaccettato? Vi trovereste meglio con dei grilletti standard o con delle leve aggiuntive sul retro del vostro controller? Meglio un'impugnatura netta o un corpo del controller più tondeggiante? Non c'è una risposta corretta assolutamente, dipende unicamente dalle vostre necessità e anche dalla forma delle vostre mani: tenetene conto quando scegliete un controller.

Oltretutto, ci sono diversi aspetti che possono favorire l'ergonomia: la forma dell'impugnatura è una di quelle di cui tenere conto, ma valutate anche la texture del controller e del suo retro. Alcuni di quelli meno economici, ad esempio, propongono una trama diamantata che rende la presa molto più salda, rendendo difficoltosi i fastidiosi scivolamenti che possono capitare se le vostre mani sudano.

Controller simmetrico o asimmetrico

Un'altra opzione che dovete tenere in valutazione quando scegliete il vostro controller è la sua struttura: un controller può essere simmetrico quando, ad esempio, propone una struttura con una mappatura dei pulsanti e degli stick analogici che sono identici da entrambi i lati. Sono i controller con due lati uguali e disposizioni sovrapponibili (come DualSense di PS5).

Generalmente, i controller Xbox sono invece asimmetrici, ossia presentano d-pad e stick analogici posti in posizioni diverse rispetto all'altro lato. Tuttavia, è anche possibile acquistare dei controller Xbox realizzati con struttura simmetrica: anche qui, valutate quello con cui vi trovate più comodi, sapendo che non siete costretti ad avere un controller asimmetrico su Xbox, se non vi sentite a vostro agio.

Wireless o cablato

Rientra nel discorso comodità anche la scelta di un controller cablato o wireless. La prima soluzione è quella che permette di risparmiare qualcosa di più (e di non doversi barcamenare troppo con la gestione della batteria). Certo, sarete limitati dalla presenza del cavo (e dalla sua lunghezza), ma se giocate in competitivo non rischierete nessun tipo di lag rispetto a una comunicazione senza cavi con la console.

La soluzione wireless, invece, è comoda soprattutto per l'assenza di cavi, vi permette semplicemente di prendere il controller, accendere la console e giocare da dove siete più comodi. Possono esserci dei piccolissimi lag nell'input dei comandi e per alimentare il controller dovete tenere conto delle batterie necessarie per l'alimentazione, ma la comodità è francamente impagabile.

Esistono anche le soluzioni di mezzo: in molti casi potete comprare un controller wireless che funziona anche cablato, come nel caso di quello ufficiale prodotto proprio da Microsoft, adattandovi a usarlo in un modo o nell'altro a seconda della situazione.

L'utilizzo senza cavo è sicuramente comodo per chi vuole giocare nel pieno comfort, senza preoccuparsi della distanza dallo schermo e senza impedimenti. Un utilizzo cablato, invece, è raccomandato soprattutto a chi gioca in competitivo e non ha intenzione di rischiare di avere anche solo il minimo lag nell'arrivo degli input alla propria Xbox. Valutate la vostra necessità, consci anche che i controller cablati – essendo privi di batteria interna – sono generalmente più leggeri, nonostante l'impedimento dato dal cavo.

Modularità

Se siete giocatori esigenti, probabilmente avrete bisogno di un controller modulare. Soluzioni diverse permettono di sostituire gli stick analogici, di aggiungere o rimuovere delle leve posteriori, di personalizzare o no le funzionalità di determinati pulsanti. In alcuni casi, si può perfino personalizzare la scocca del controller.

Capiamoci: se vi piace giocare nel tempo libero e non dovete fare sessioni eterne, o campionati competitivi, probabilmente non avrete bisogno di un controller modulare. Se, invece, avete bisogno di qualcosa di ricercato, concedetevi pure un controller che si adatti a voi, per evitare che siate costretti a fare il contrario e che questo possa finire con l'avere un impatto sulle vostre performance.

Batteria o no

Importante anche il discorso batteria: i controller Xbox sono infaustamente noti per non includerne una al litio e richiedere l'uso di pile AA, ma potete anche optare per soluzioni che montino già una batteria ricaricabile, o per dei battery pack aggiuntivi da applicare al controller.

Ricordate che, se acquistate un controller con batteria già installata, questo risulterà sensibilmente più pesante rispetto alle soluzioni senza batteria: è un'informazione importante quando cercate anche la comodità e il riposo dei vostri polsi.

In sintesi, possiamo dire che una soluzione con batteria sia raccomandata soprattutto a chi non si preoccupa troppo del peso del controller e non vuole avere impedimenti dovuti ai cavi. Una via di mezzo è rappresentata dal battery pack: installandone uno, potete giocare serenamente senza cavi fino a quando non avrete bisogno di ricaricarlo. Infine, il controller leggero e senza batteria, che però vi costringe a giocare tenendo il cavo collegato alla vostra Xbox.

Controller ufficiale o di terze parti

Infine, vale la pena ricordare che è possibile scegliere tra controller ufficialicontroller di terze parti. Molti videogiocatori decidono di comprare direttamente i controller prodotti da Microsoft sotto marchio Xbox, sia per il loro essere perfetti per giocare (ovviamente) sulle console, sia perché sono sinonimo di garanzia: se gioco su Xbox Series X e compro un altro controller identico a quello incluso nella confezione, so già come mi troverò e so già che non ci saranno sorprese in termini di funzionalità.

Di contro, andando sulle terze parti è spesso possibile trovare approcci diversi al controller (controller cablati, o simmetrici, o entrambe le cose, magari), ed è anche possibile risparmiare sensibilmente. Non sempre questo prezzo più basso è dovuto a una qualità inferiore, ma magari è legato al non avere sulla scocca un marchio prestigioso come quello Xbox: alcuni controller su licenza ma non prodotti da Microsoft, come quelli PowerA, sono ad esempio economici ma molto affidabili e duraturi.

1. Controller Xbox ufficiale

Immagine di Controller Xbox ufficiale

Il migliore in assoluto

Il controller ufficiale per console Xbox e Windows, utilizzabile sia wireless che cablato via USB
  • Perfetto per ogni tipo di giocatore che non ha velleità da eSport , Resistente, duraturo e leggero
  • Non ha una batteria a litio, ma tradizionali pile

Il migliore è sempre lui e c'è poco da girarci intorno: leggero, maneggevole, migliorato nel d-pad rispetto alla generazione precedente e più ricercato nelle finiture e nell'ergonomia, il controller ufficiale Xbox è sempre la scelta raccomandata quando dovete comprare un nuovo controller per la vostra console e non siete disposti ad accettare nessun compromesso – né avete necessità di particolari modularità.

Con un vano per due pile AA, la possibilità di essere collegato via cavo USB-C, il jack per le cuffie e il nuovo tasto Share, il controller ufficiale Xbox ha tutto quello di cui avete bisogno ed è disponibile in tantissime colorazioni.

2. Controller Xbox Elite Series 2

Immagine di Controller Xbox Elite Series 2

Il migliore per giocatori competitivi

Controller di alta qualità realizzato ufficialmente da Microsoft, compatibile con Xbox e Windows, pensato per giocatori professionisti e competitivi.
  • Solido ed ergonomico , Modulare, adattabile a ogni tipo di giocatore , Perfetto per giocatori competitivi
  • Può essere costoso

Non sempre facilissimo da reperire, il Controller Elite 2 ufficiale Xbox è la scelta preferita dei giocatori competitivi ed è considerato da molti come il miglior controller in assoluto sul mercato. Certo, il suo prezzo va di pari passo, ma il controller è dotato di finiture che rendono l'ergonomia perfetta, di un d-pad aggiuntivo sfaccettato e, soprattutto, è totalmente modulare.

Nella confezione trovate 6 diverse leve analogiche, 4 leve posteriori, 2 croci direzionali e uno strumento per regolare tutte le parti mobili a vostro piacimento. Se giocate semplicemente per piacere senza troppi fronzoli è probabilmente un controller anche troppo potente e scalabile; se, invece, volete sempre e solo il massimo e siete giocatori competitivi, non potete concedervi niente di meno che il controller Elite 2.

3. PowerA Fusion Pro 3

Immagine di PowerA Fusion Pro 3

Il miglior rapporto qualità/prezzo

Controller per Xbox con pulsanti programmabili e grilletti accorciabili a piacimento.
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo , Dotato di numerose funzioni di solito proprie della fascia più alta , Molto accessoriato
  • Potreste premere per errore i tasti posteriori

Se volete qualcosa di significativamente più ricercato del controller standard, ma allo stesso tempo non volete spendere tanto quanto richiesto da un Elite 2, un'ottima soluzione intermedia è PowerA Fusion Pro 3.

Recensito anche sulle nostre pagine nella sua versione precedente, questo controller cablato è dotato di tutti i comfort che trovate anche sugli standard, ma a questi aggiunge un'impugnatura impreziosita da una gommatura a diamante antiscivolo, uno stick per il controllo del volume delle cuffie e del microfono e, soprattutto, quattro leve posteriori configurabili che vi possono risultare estremamente comode in esperienze di gioco come quelle degli shooter o dei racer. Il controller è venduto con inclusa una scocca magnetica aggiuntiva (nera o bianca) e viene fornito dentro una pregiata borsa di stoffa in cui riporlo quando non lo utilizzate.

4. Razer Wolverine V2 Chroma

Immagine di Razer Wolverine V2 Chroma

Il migliore di terze parti

Controller per piattaforme Xbox con sei pulsanti mappabili, blocco dei grilletti e ingresso cuffie.
  • Tanti pulsanti rimappabili , Ha anche il jack per le cuffie , Modalità hair trigger per gestione dei grilletti
  • Costo alto

Altra scelta ricercata e di valore è quella rappresentata dal controller Razer Wolverine V2 Chroma: parliamo di una soluzione realizzata da una delle più note firme nell'ambito dei prodotti specifici per gaming, in questo caso compatibile con tutte le piattaforme Xbox.

Progettato soprattutto per favorire la precisione, questo controller ergonomico vuole essere confortevole anche nelle lunghe sessioni di gioco ed è dotato di sei pulsanti ri-mappabili a piacimento per le funzioni che preferiti. Inoltre, i pulsanti e il d-pad sfruttano la tecnologia mecha-tattile di Razer, per essere reattivi all'attuazione nonostante risultino morbidi al tocco. È anche inclusa una modalità hair trigger con blocco dei grilletti, che ne riduce la corsa per garantirvi un vantaggio e maggior comodità per la loro attivazione. È incluso anche l'ingresso per le cuffie da 3,5 mm e potete anche personalizzare gli stick analogici cambiandone la testa con quelle fornite in dotazione.

5. SCUF Instinct Pro

Immagine di SCUF Instinct Pro

Il migliore per giocatori competitivi

Controller Xbox per giocatori professionisti, dotato di grilletti privi di trazione, impugnatura anti-scivolo e layout programmabili.
  • Estremamente completo , Ergonomico anche per sessioni di gioco lunghe e competitive
  • Prezzo altissimo

Se per qualche motivo il controller Elite ufficiale di Microsoft non vi ha fatto innamorare e siete in cerca di una soluzione di altissimo livello senza badare a spese, dovreste orientarvi sullo SCUF Instinct Pro. Il marchio, noto soprattutto per le sue proposte pensate per i pro gamer, è letteralmente completo di qualsiasi cosa sia necessaria ai giocatori più esigenti: avete quattro paddle. configurabili, nuovi grilletti istantanei, la possibilità di memorizzare fino a tre differenti layout e un'impugnatura antiscivolo che mantiene alto il comfort anche nelle sessioni lunghe.

Certo, non è per tutte le tasche, ma è una delle migliori proposte in assoluto, insieme all'Elite, che potete trovare sul mercato per Xbox. Nella confezione, inoltre, sono compresi anche degli stick analogici sostitutivi (quelli presenti sono rimovibili) e il cavo, in caso vogliate utilizzarlo cablato. Sottolineiamo che è anche possibile rimuovere con facilità la scocca frontale, per cambiarla e personalizzare il controller con altri colori, a piacimento.