Xbox 360: la nuova dashboard

Provato
A cura di drleto - 5 Dicembre 2011 - 0:00

Milano In attesa del nuovo hardware, Microsoft prosegue nel processo di aggiornamento della propria Dashboard, ossia l’interfaccia tramite la quale controlliamo la nostra console e navighiamo tra le sue funzioni. Una pratica divenuta comune proprio con Xbox 360, che nei tanti anni di permanenza sul mercato ha acquisito nuove funzioni, come ad esempio gli Avatar, e ha cambiato abito diverse volte.
Questa volta il fulcro dell’aggiornamento è Kinect, la rivoluzionaria periferica ormai al centro di tutte le politiche di sviluppo della casa di Redmond.

Gesture e voce
La prima novità della nuova Dashboard, in arrivo il 6 dicembre prossimo, è l’essere studiata per una confortevole navigazione sia tramite controller, sia tramite la classica gestualità di Kinect per scorrere tra varie schede. La nuova organizzazione degli spazi prevede infatti una divisione per macro argomenti (giochi, app, video) suddivisi in poche semplici sotto-voci, facilmente riconoscibili e selezionabili. Le diverse schede sono organizzate orizzontalmente, in modo da rendere più facile e la navigazione. Ogni sezione è suddivisa in grandi riquadri, anch’essi facilmente riconoscibili e soprattutto selezionabili sia tramite pad, sia con Kinect. Per consentire il riconoscimento vocale, ogni casella è accompagnata da una breve descrizione: dopo aver pronunciato il comando “Xbox”, fondamentale per richiamare la barra di controllo e di conseguenza attivare il riconoscimento vocale, basterà leggere il nome dell’attività richiesta per avviarla. Kinect si dimostra sufficientemente capace nel riconoscere i diversi comandi, anche se talvolta, soprattutto nel caso di parole straniere, dove la pronuncia potrebbe variare molto da persona a persona, non sempre il riconoscimento avviene, dato che non sono state previste le diverse variabili (la parola Beacon, ovvero la funzione che consente di invitare una cerchia più ristretta di contatti ad unirsi alle proprie attività, ci ha dato particolari problemi).
Dal punto di vista dell’usabilità, il nuovo aggiornamento non porta grandissimi vantaggi a coloro che amano navigare semplicemente col pad, non essendoci scorciatoie per passare da una sezione all’altra, cosa possibile invece con Kinect. La semplificazione delle diverse schede inoltre non comporta una minore stratificazione degli argomenti, lasciando la navigazione tra i diversi menù piuttosto macchinosa.
I possessori della periferica dovranno invece fare i conti con la continua scomparsa della barra dei controlli, che renderà necessario ripetere un po’ troppe volte la parola “Xbox”, facendo prediligere il pad per una navigazione più precisa e veloce.La novità probabilmente più incisiva è l’assegnazione di circa 500 MB di spazio per i nostri salvataggi, grazie al nuovo servizio Cloud di Microsoft. In questo modo sarà possibile avere accesso ovunque, tramite una semplice connessione ad internet, ai propri salvataggi, senza doversi portare dietro una Memory Card o una Penna USB (se non per avere il proprio profilo a portata di mano). La funzione sembra sufficientemente veloce e solida da convincere gli utenti ad affidare alla rete i propri preziosi salvataggi. Nel complesso, un aggiornamento dal punto di vista funzionale piuttosto controverso, essendo fondamentalmente estetico, non fosse per le novità che porta con sé.

App
La novità sicuramente più sponsorizzata è la partnership con Mediaset per portare sulla console Premium Play, ossia il servizio on-demand del biscione. Cinema, serie televisive e calcio (anche se con un giorno di ritardo), tutto -anche le ombre dietro il logo- sarà visionabile in qualsiasi momento tramite la propria console, in alta definizione se disponibile. In questo articolo approfondiamo la questione.
Assieme a Premium Play arriverà anche Muzu.tv, un canale musicale gratuito, in grado di mettere a disposizione un catalogo di diverse migliaia di canzoni, nuove e vecchie. Nonostante la gratuità, sarà possibile organizzare playlist o condividere video, tanto da farlo divenire un vero e proprio video – jukebox. Un altro canale video in arrivo è Daily Motion, dove sarà possibile trovare i filmati sportivi più strani ed estremi provenienti da tutto il mondo.
Ovviamente non poteva mancare l’integrazione con Youtube: attraverso il canale specifico si potrà accede ai propri contenuti online, oltre a godere dei milioni di filmati postati dagli utenti di tutto il mondo. Grazie al motore di ricerca integrato Bing potremo facilmente cercare contenuti all’interno della console. Al momento attuale la ricerca è ancora piuttosto macchinosa, ma nelle prossime settimane potremo veder arrivare sulle nostre console ulteriori aggiornamenti di contenuti e funzioni.
Sempre in tema di web 2.0, arriva una maggiore integrazione con Facebook e Twitter per condividere contenuti, informazioni e quant’altro con tutti i propri amici.
L’ultima novità riguarda l’integrazione con Windows Phone, il nuovo sistema operativo per smartphone della casa di Redmond. Utilizzando un Nokia Lumia i tecnici Microsoft ci hanno mostrato come sia possibile sfruttare il terminale per controllare la propria console. Inoltre tutti i contenuti presenti su Xbox Live sarà possibile gestirli sia tramite telefono sia tramite computer, per una completa condivisione dei contenuti.






Xbox 360 cambia nuovamente abito ma non solo, acquisendo tutta una serie di nuovi contenuti e funzionalità.
La centralità di Kinect e di Xbox Live è sempre più evidente nelle politiche Microsoft, impegnata ad integrare le nuove potenzialità del web 2.0 con il riconoscimento vocale e le gesture possibili grazie alla periferica.
Facebook, Twitter, Youtube e Premium Play sono le principali novità, che nei prossimi mesi dovrebbero essere integrate da ulteriori funzioni, per rendere meno difficile l’attesa per la nuova, vociferata console.




TAG: xbox 360 console