NiOh su PC e le altre novità nel What’s Up 1-7 ottobre

Video Rubrica
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 7 Ottobre 2017 - 0:00

Nuovo weekend, nuovo immancabile appuntamento con What’s Up On SpazioGames, la nostra immancabile video rubrica dedicata alle novità più calde della settimana.

Notizie della settimana

Apriamo con un annuncio molto atteso da tutti i fan che speravano di mettere le mani su NiOh: in settimana, infatti, è stato svelato NiOh Complete Edition, che segna il debutto del gioco anche su Steam. In questa edizione, il titolo includerà anche tutti i DLC di storia precedentemente pubblicati, come reso noto dagli sviluppatori. Sono stati già pubblicati anche i requisiti minimi, che trovate nella nostra notizia dedicata. L’appuntamento è fissato per il prossimo 7 novembre, per cui vi invitiamo come sempre a non perdere di vista le pagine di SpazioGames, in vista delle novità che saranno diffuse.
Rimaniamo in tema di esclusive PlayStation (o ex, come nel caso di NiOh), per segnalare agli appassionati di automobilismo che possono mettere le mani su Gran Turismo Sport prima della sua uscita: a partire da lunedì 9 ottobre, infatti, potrete mettere le mani sulla nuova demo gratuita a tempo limitato, che rimarrà disponibile fino al 12 ottobre successivo. Considerando il peso molto generoso, pari a 40 GB, il pre-download sarà disponibile già dal 7 ottobre.
All’interno della demo troverete tre modalità principali—Sport, Arcade e Campagna—ed avrete anche la possibilità, qualora doveste decidere di comprare il gioco completo, di mantenere i progressi fatti nella demo. L’uscita definitiva del gioco su PS4 e PS4 Pro, vi ricordiamo, è fissata per il prossimo 18 ottobre.
In settimana è arrivato anche l’annuncio di Horizon: Zero Dawn Complete Edition, che come suggerisce il nome includerà già nella confezione l’espansione The Frozen Wilds, in uscita il 7 novembre. Questo nuovo cofanetto dedicato ad Aloy e al suo mondo post-apocalittico è atteso su PS4 per il prossimo 6 dicembre, quando sarà proposto al costo di listino di 49,99€.
Completiamo l’elenco degli annunci con quello di Street Fighter V: Arcade Edition, che dopo numerose indiscrezioni si è finalmente concretizzato: al suo interno troverete tutti i personaggi del primo e del secondo Season Pass del gioco, oltre a nuove modalità come la Arcade Mode, che consentirà di vivere sei percorsi basati sugli episodi classici della serie. L’appuntamento è fissato per il 2018, quando questa nuova versione del picchiaduro Capcom sbarcherà su PS4 e PC.
Non ci sono dubbi che i fan in attesa di Kingdom Hearts III e di Final Fantasy VII Remake siano tra i più pazienti che ci possano venire in mente. Mentre, infatti, stiamo aspettando notizie su entrambi i titoli firmati da Tetsuya Nomura, lo stesso autore ha fatto sapere che dovrebbero esserci molto presto delle novità su qualcosa a cui sta lavorando. Al momento non c’è la certezza che si tratti dei due titoli in questione, né di quando le novità verranno diffuse. Non possiamo che incrociare le dita e aspettare.
Sono sicuramente pazienti anche i videogiocatori in attesa di Death Stranding, la prima opera di Hideo Kojima dopo il divorzio con Konami. In settimana, il celebre game designer ha fatto sapere di essere impegnato a scrivere e correggere la sceneggiatura dell’opera, il che ci lascia intuire che ci siano sicuramente dei video ancora da girare e delle battute ancora da doppiare. Mistero, invece, su come proceda il resto dei lavori. La speranza è che possano arrivare novità nel corso della PlayStation Experience, che quest’anno si terrà a partire dal 9 dicembre, così da avere almeno un anno di riferimento per l’uscita del gioco.
Rimaniamo in tema di giochi non proprio dietro l’angolo, perché in settimana Pete Hines di Bethesda è tornato sulla questione relativa a The Elder Scrolls VI: dal momento che i fan e la critica continuano a chiedere quando arriverà questo nuovo episodio della serie di giochi di ruolo, il dirigente ha spiegato che i team hanno bisogno di libertà creativa ed espressiva. Per questo motivo, non si può pretendere che creino un sequel dietro l’altro in modo quasi automatizzato: è necessario concedere loro tempo e respiro, perché compiano un bel lavoro. Considerando che i lavori sul nuovo TES, secondo le ultime notizie, non sono ancora iniziati, potete mettervi serenamente comodi ad aspettare.
Parliamo anche di Assassin’s Creed Origins, dal momento che in settimana sono arrivate alcune interessanti novità per il titolo Ubisoft: la prima, più che altro curiosa, è che come era stato richiesto dai fan sarà nuovamente possibile coccolare gli animali. La feature, scomparsa dopo Assassin’s Creed Unity, consentirà quindi di fare amicizia con i gatti che popolavano l’Antico Egitto, dove tra l’altro erano profondamente rispettati. L’altra novità riguarda invece il fatto che sarà possibile selezionare il livello di difficoltà per adattare la sfida alle proprie necessità: proponendo una scelta tra facile, normale e difficile, Ubisoft ritiene di poter venire incontro sia a chi vuole vivere le vicende del comparto narrativo, sia a chi vuole affrontare sfide e nemici capaci di dargli del filo da torcere. L’appuntamento con Origins, vi ricordiamo, è fissato per il 27 ottobre su PC, PS4 e Xbox One.
Riportiamo anche le dichiarazioni molto dirette di Walt Williams, sceneggiatore di Spec Ops: The Line, che senza girarci troppo attorno ha fatto sapere che Yager, il team che si occupò del gioco, non realizzerebbe mai un seguito. Per rendere bene l’idea, lo scrittore ha spiegato che piuttosto che lavorare di nuovo ad un processo di sviluppo simile, il team preferirebbe ingoiare pezzi di vetro, perché sarebbe meno doloroso. A quanto pare, insomma, nonostante la straordinaria qualità narrativa del gioco, le cose non andarono affatto per il meglio, al punto che il ricordo del progetto rimasto nel cuore dello scrittore è estremamente sgradevole. Attualmente, ricordiamo, Williams lavora con EA per la scrittura di Star Wars: Battlefront II.
Apriamo anche una parentesi dedicata ai platform holder, dal momento che sono in vista alcune novità per il mondo PlayStation: in settimana, prima di tutto, PS4 si è aggiornata passando al firmware 5.0, che introduce soprattutto la possibilità di gestire gli account della famiglia e la possibilità di eseguire streaming a 1080p e 60 fps da PS4 Pro. Potete vedere le novità nei tre video dedicati. A proposito di quest’ultima, è in arrivo un modello con codice rinnovato, CUH-7100, che segnala alcune piccole migliorie interne rispetto a quello originale, identificato dall’ID CUH-7000. I cambiamenti saranno comunque secondari, al punto che non sono stati annunciati, con le performance che rimarranno quindi identiche a quelle della PS4 Pro uscita lo scorso anno. Stesso processo anche per PlayStation VR, che si aggiorna con alcune piccole migliorie, come la porta jack per le cuffie nel retro del visore ed il supporto all’HDR pass through. In questo caso, le novità sono state annunciate solo per il Giappone e siamo in attesa di conferme per l’Europa. Processo identico, per chiudere il cerchio, anche per i controller PlayStation Move, che arriveranno in commercio con una nuova generazione dalla batteria migliorata e con porta Micro USB per la ricarica, uguale a quella presente su DualShock 4.
In mezzo a tutto questo, Sony ha annunciato che Andrew House lascia la presidenza in favore di John Kodera ed ha confermato che terrà una conferenza alla Paris Games Week, fissata per le ore 16 CET del 30 ottobre prossimo.
Chiudiamo parlando di Xbox One X, dal momento che Microsoft ha confermato ufficialmente che, al momento del lancio, ci saranno poche scorte. La casa di Redmond sta lavorando per rifornire quanto prima i punti vendita, ma alcuni negozi lamentano che le disponibilità saranno circa 1/4 rispetto a quelle dell’originale Xbox One. Dal canto suo, Xbox UK dichiara che la domanda è molto alta e Microsoft è soddisfatta, facendo notare che è comune che, al momento del lancio di una nuova console, non siano subito disponibili tanti esemplari. L’appuntamento con Xbox One X è fissato per il 7 novembre, con Microsoft che vi invita, fino a quando non distribuirà nuove scorte, a verificare la disponibilità presso il vostro punto vendita di fiducia.

Recensioni della settimana

Come sempre, non sono mancate le recensioni: abbiamo messo le mani sull’edizione Nintendo Switch di NBA 2K18, che rimane ottima nel suo gameplay ed anche nel comparto grafico, molto godibile. Di contro, abbiamo riscontrato qualche bug nella modalità MyCareer e alcune modalità sono accessibili solo qualora stiate giocando da casa (Voto 8,0).
Ci siamo poi dedicati ai motori con l’attesissima recensione di Forza Motorsport 7, la nuova opera dedicata alle quattro ruote per le piattaforme Microsoft. Il gioco di Turn 10 ci ha profondamente impressionato per diversi aspetti, come la ragguardevole mole di contenuti, il comparto grafico eccellente ed un modello di guida studiato con grande attenzione e cura per i dettagli. Da rivedere, tra i pochi difetti, alcuni modelli poligonali proposti (Voto 9,0).
Stesso voto anche per La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra, eccellente seguito di L’Ombra di Mordor, che colpisce nel segno con il suo comparto narrativo e con un Nemesis System sempre più fiore all’occhiello dell’opera. Unici nei, delle animazioni non sempre fluidissime nei movimenti e qualche problema di targeting, ma nel complesso il gioco risulta estremamente godibile (Voto 9,0). Valutazione positiva anche per Stranger Things: The Game, il videogioco dedicato a Stranger Things, che vi trasporterà senza sé e senza ma direttamente negli anni Ottanta: l’atmosfera della serie viene riproposta alla grande all’interno del gioco, con una pixel art davvero ben realizzata e un sistema di dungeon molto godibile. Il gameplay, comunque, rimane molto basilare, senza particolare profondità (Voto 8,0).
Per tutte le recensioni della settimana, fate come sempre riferimento alla sezione dedicata.
 

Rubriche, anteprime e speciali

Nuovo numero di Why (not) famous, dove abbiamo riflettuto sui motivi del botto mancato per il primo The Evil Within. Tra gli speciali, invece, assolutamente da non perdere la nostra retrospettiva a tema Dragon Ball e l’approfondimento dedicato al gameplay di Assassin’s Creed Origins. Per tutti gli speciali di SpazioGames, fate riferimento alla sezione apposita. Tra le anteprime, invece, assolutamente da non perdere il nostro approfondimento dedicato al cyberpunk e al caso The Last Night, indubbiamente tra i più apprezzati dai nostri lettori in settimana.






Mentre alcune uscite rimangono un po’ miraggi lontani e altre si fanno più vicine, ecco che titoli come NiOh, Street Fighter V e Horizon: Zero Dawn si preparano al loro secondo debutto. In tutto questo, sicuramente non tornerà Spec Ops: The Line, mentre Andrew House ha deciso di abbandonare la presidenza di PlayStation e Microsoft fornirà pochi esemplari di Xbox One X al lancio.
SpazioGames vi augura buon weekend!




TAG: whats up 20