Recensione 3 min

FIFA 2001

Chi ha appena acquistato una Playstation 2 e desidera un gioco di calcio si trova nella situazione di dover scegliere tra ISS 2000 della Konami e questo nuovo episodio di FIFA che si aggiunge a FIFA Soccer World Championship presentato sempre da EA poco dopo il lancio della Ps2. Storicamente su Playstation la serie Konami era sempre riuscita a spuntarla rispetto alla controparte della Elettronics Arts, ma questa volta le cose potrebbero andare diversamente.
Prima però di passare ai commenti vediamo nel dettaglio le caratteristiche di FIFA 2001.
Le opzioni di gioco disponibili sono veramente numerose. Tornei internazionali: mondiali, europei, champions league, tutti i maggiori campionati nazionali: dalla Serie A italiana alla Premier League e alla MLS americana e infine possibilità di creare dei nuovi tornei completamente personalizzati secondo le nostre esigenze. E’ possibile inoltre scambiare i giocatori tra le società in modo da tenere sempre aggiornate le squadre e modificare i singoli parametri di ogni giocatore.
La grafica appare decisamente spettacolare e non sembra assolutamente invidiare quella vista sui PC super pompati.
Stupisce l’incredibile numero di dettagli e la cura per la realizzazione di tutti i particolari dei calciatori, mai come questa volta si era visto in un gioco di calcio un numero di poligoni su schermo così elevato: i lineamenti dei volti sono riprodotti con attenzione, gli occhi e la bocca sono realizzati in maniera molto più convincente rispetto al passato ed è possibile persino scorgere i tacchetti delle scarpe realizzati con dei poligoni. Peccato per la solita realizzazione bidimensionale e approssimativa del pubblico che ancora una volta lascia con l’amaro in bocca.
Anche la tecnica del Motion Capture è migliorata ed ora le animazioni sono più fluide. Per ricreare le movenze dei giocatori sono stati utilizzati ben sette campionii: Lothar Matthaus, Hidetoshi Nakata, Paul Scholes, Thierry Henry, Edgar Davids, Gaizka Mendieta, Shimon Gershom. Grazie a questa caratteristica, vedremo giocatori che calceranno o correranno in modo differente gli uni dagli altri.
Molto riusciti sono i filmati pre-calcolati che intermezzano il gioco vero e proprio: fasi di riscaldamento, proteste contro l’arbitro e scene di esultanza dopo i gol.
In pratica si è fatto tutto il possibile per rendere le partite il più spettacolari possibili. Molto curati anche alcuni elementi di contorno al campo di gioco come i fotografi, i guardalinee e gli allenatori che non mancheranno di farsi vedere ai margini del campo per suggerire schemi o richiamare i giocatori.
Il sistema di controllo è migliorato ed ora i movimenti dei calciatori sono più precisi. L’intelligenza artificiale dei giocatori controllati dal computer invece è ancora da affinare: a volte imprecherete contro i vostri compagni di squadra che non accennano a proporsi in profondità o ad offrirsi per qualche triangolazione. Buona l’idea di introdurre una barra di caricamento per i tiri che ci permette di avere un buon controllo sull’effettiva potenza impressa alla palla.
Gli arbitri generalmente lasciano abbastanza giocare a parte in alcune circostanze dove estraggono in modo eccessivamente severo il cartellino rosso.
La telecronaca è affidata come sempre all’accoppiata Bulgarelli-Caputi che secondo me non riesce a trasmettere il vero entusiasmo di una partita di calcio. Fortunatamente hanno introdotto le urla di gioia dei calciatori dopo una rete in modo da vivacizzare l’atmosfera.

Piattaforma:
PS2
Genere:
sportivo
Data di uscita:
Sviluppatore:
EA sports
Distributore:
C.T.O







8

FIFA 2001 è un vero spettacolo per gli occhi: calciatori estremamente dettagliati che si muovono in modo fluido e realistico, colori vivaci e textures di sicuro impatto rendono questo gioco simile ad una vera partita vista in televisione.
Peccato che quando si comincia a giocare emergono alcuni difetti cronici di questa serie sportiva targata EA: basso livello simulativo ed una giocabilità che seppur migliorata rispetto alle precedenti versioni, non è ancora ai massimi termini. Complessivamente questo titolo supera ISS 2000 della Konami che appare afflitto da pesanti limiti tecnici (aspettiamo a breve la nuova versione per vedere se i programmatori riusciranno a riportarsi sugli standard che ne avevano decretato il successo) e si impone come il miglior gioco di calcio disponibile su Ps2. Se amate i giochi immediati e frenetici senza particolari velleità simulative allora non resterete sicuramente delusi da FIFA 2001.