Speciali 5 min

EA Showcase

Londra – Lo show invernale si è appena chiuso, dopo averci dato la possibilità di mettere le mani sopra alcuni dei migliori giochi della prossima stagione. Giornalisti di tutta Europa si sono ritrovati all’O2 Arena per condividere opinioni sull’ultima demo di Dragon Age 2, o scambiarsi qualche colpo con la nuova modalità multigiocatore di Medal of Honor, tra le giungle di Battlefield Vietnam o la New York devastata di Crysis 2.
Di seguito troverete le prime impressioni sui titoli presentati, in attesa di maggiori approfondimenti e della scadenza di alcuni embarghi nelle settimane a venire.

The Sims Medieval
Cosa farebbero i Sims nel medioevo? Cosa succederebbe se al posto di musicisti, avvocati, casalinghe avessimo cavalieri, re e maghi di corte? La risposta a tutte queste domande è in The Sims Medieval, la nuova versione del più famoso simulatore di vita virtuale dell’intera videoludica. Al posto di una ridente cittadina avrete un intero regno da plasmare a vostra immagine e somiglianza. Anche i questo caso sarà possibile vestire i panni di qualsiasi personaggio presente nel regno, dal fabbro alla spia, passando dal cavaliere nero. Ogni ruolo sarà caratterizzato da una progressione in livelli che stabilirà il numero e la qualità delle azioni a disposizione. Un mago di alto livello riuscirà a compiere magie di persuasione meglio di uno di basso, così come un cavaliere sarà molto più forte in duello. Queste capacità saranno fondamentali per tutto il sistema di quest che caratterizzerà la narrazione, utili per vivacizzare l’azione e per plasmare la storia e la crescita del regno.

Darkspore
Il secondo prodotto Maxis presentato è Darkspore, un Action RPG con elementi collezionistici per 4 giocatori. Al comando di un gruppo di tre mostriciattoli dovremo combattere lungo livelli pieni zeppi di nemici. Tante modalità tra le quali una cooperativa a 4 giocatori, una modalità solitaria ed una competitiva completeranno questo interessane titolo in arrivo a febbraio 2011. Chi fosse interessato a questo dungeon crawling potrà provare la beta online disponibile da subito, anche per cominciare a collezionare tutte le espansioni e le abilità per personalizzare il proprio team.

EA Sport Active 2
Dopo la carrellata Maxis è arrivato il turno di EA Sport Active 2 , il prodotto di fitness targato EA. Il titolo, in arrivo il 19 novembre, questa volta non sarà più un’esclusiva Nintendo Wii, ma arriverà anche in versione Playstation 3 e Xbox 360 per sfruttare la potenza del monolite nero e del Kinect. Il risultato è comunque il medesimo, ovvero uno dei più completi di questo genere. Grazie a tre sensori da posizionare sulle braccia e su una gamba ci sarà un tracciamento totale del corpo per monitorare costantemente calorie bruciate e battito cardiaco. La nuova modalità online permetterà di condividere dati e confrontare le prestazioni .

Dead Space 2
Uno dei titoli più attesi di tutta la manifestazione è senza dubbio Dead Space 2. Il titolo Visceral Games si mostra sotto una veste rinnovata, ovvero quella di prodotto anche multigiocatore solido e divertente. Abbandonate le atmosfere solitarie della campagna singolo ci tuffiamo in un ambiente ugualmente oscuro e malsano in compagnia di altri tre esseri umani. Il nostro compito sarà quello di cooperare per raggiungere gli obiettivi, mentre altrettanti utenti vestiranno i panni dei necromorfi, nell’intento di ostacolare la squadra avversaria. La modalità ci ha ricordato il versus di Left4Dead, con tempistiche sicuramente più frenetiche, derivanti dai minori tempi di respawn per entrambe le fazioni, e caratterizzato da partite in grado di esaurirsi in una decina di minuti. Tecnicamente il titolo sembra già molto solido e pulito, capace di non far rimpiangere la grafica della campagna principale.

Battlefield Play4Free
Electronic Arts è un publisher attivo in molteplici campi, spesso capace di esplorare nuovi settori del mercato. Uno degli esempi più lampanti è quello dei giochi free-to-play, con titoli quali Lords of Ultima e Battlefield Heroes che hanno registrato ottimi risultati. Per questo motivo DICE sta pensando di sviluppare Battlefield Play4Free, una versione gratuita e condensata del comparto multigiocatore della serie svedese. Il 5 novembre tutti potranno cominciare ad iscriversi alla beta per sperimentare questo gameplay più realistico e serioso, che possa avvantaggiarsi di tutte le innovazione sviluppate per Bad Company 2, come lo sbloccaggio delle diverse classi, i veicoli, e le mappe più celebri. Sfortunatamente non sarà presente la raffinata simulazione fisica dell’ultimo capitolo della serie, ma gli amanti delle sparatorie online potrebbero trovare pane per i loro denti.

Dragon Age 2
E’ giunto infine il momento per Ray Muzika e Greg Zesuchuk di salire sul palco. Prima Dragon Age 2 ed in seguito Star Wars the Old Republic hanno mostrato l’impegno e la forza di Bioware nel creare nuovi mondi e spingere sempre più in là il media videoludico. Dragon Age 2 a differenza di Origins è un viaggio più epico e spettacolare, scandito da combattimenti veloci e sanguinolenti.
Il protagonista sarà un rifugiato, che in un modo o nell’altro riuscirà a diventare un leggendario campione. In questa demo abbiamo potuto impersonare un rogue, un personaggio che fa della velocità ed agilità i suoi punti di forza. Queste caratteristiche si sposano al meglio col nuovo gameplay, decisamente meno riflessivo che in passato, poche pause tattiche e una frenetica pressione del tasto corrispondente al colpo base, intervallato dalle mosse speciali, sempre posizionate in maniera radiale sui tasti digitali. Per il resto i due giochi si somigliano molto di più di quello che sembra ad una prima occhiata, nonostante una veste grafica più solida e migliorata dal punto di vista della complessità poligonale e dell’espressività dei vari personaggi. Anche la componente narrativa pare potenziata grazie ad una storia che promette contenuti adulti e diversi bivi morali, come per esempio nel caso di Isabella, una presunta schiavista che potremo prendere nel nostro party. La data d’uscita è prevista per l’11 marzo.

Dragon Age Legends
Legata alla licenza di Dragon Age arriva Legends uno strano esperimento free to play, da giocare tramite Facebook che unisce i personaggi ed i combattimenti della serie con la gestione di una magione medioevale.

Star Wars the Old Republic
Uno dei progetti più ambiziosi di Bioware è sicuramente Star Wars the Old Republic, tentativo dello sviluppatore di entrare nel mondo degli MMO. Cercando di far leva sulla licenza di Guerre Stellari e su una narrazione molto più coinvolgente, caratterizzata dal doppiaggio di tutti i dialoghi di gioco. Un lavoro mastodontico che cercherà di prendere il meglio del genere, come il crafting, il farming e il PvP.
Le due novità presentate in questa occasione sono state il Crew Skill System, ovvero il sistema grazie al quale eroi inflessibili come signori Sith o consoli Jedi potranno raccogliere materiale e creare artefatti. La nostra nave spaziale, ovvero la base grazie alla quale potremo spostarci per tutto l’universo, conterrà un team che potremo utilizzare per raccogliere materiale ed in seguito lavorarlo. Queste missioni permetteranno di raggiungere questi scopi “senza sporcarsi le mani” oltretutto lasciando i nostri compagni a lavorare anche quando noi saremo scollegati dalla rete in modo da trovare i risultati una volta rientrati in gioco.
La seconda novità riguarda il PvP, che prendendo in prestito meccaniche da sparatutto in prima persona da ai due team un obiettivo centrale da conquistare e difendere, per far vincere la propria fazione, ovvero o la Repubblica o l’Impero.

Crysis 2
A nostra disposizione abbiamo trovato una sessione multigiocatore di Crysis 2 per Xbox 360. Il gioco appariva già solido e veloce, con tante classi e poteri con le quali personalizzare il gameplay. I due bumper saranno infatti dedicati a poteri particolari come l’invisibilità o il salto potenziato che renderanno l’esperienza molto diversa. Le mappe visionate sono due, la prima era un appartamento diroccato di un palazzo in rovina, mentre la seconda era tra le strade di una New York devastata. In entrambi i casi l’impatto è notevole, forse un po’ sporco, ma ricco di oggetti in movimento, tra i quali sfruttare i chiaroscuri per massimizzare i poteri.




Lo showcase di Electronic Arts ha messo in mostra una lineup molto solida e variegata. Si va da FPS di ogni genere e foggia, a giochi i ruolo online, da titoli di fitness a prodotti su licenza. Rimanete con noi per scoprire, nelle prossime settimane, la valutazione dei titoli in arrivo nei negozi e nuove informazioni di quelli ancora lontani dalla data di pubblicazione.