Tekken 7, recensione del DLC con Julia Chang e Negan di The Walking Dead

Abbiamo provato il nuovo DLC di Tekken 7 focalizzato su Julia Chang e Negan di The Walking Dead. Ecco la nostra recensione.

Recensione DLC
A cura di Domenico Musicò - 8 Marzo 2019 - 15:30

Tekken 7 si aggiorna alla versione 2.20 e porta con sé tutte le novità previste dal nuovo DLC. Oltre a Julia Chang e a Negan di The Walking Dead, sono stati aggiunti quattro nuovi livelli: Jungle Outpost 2, Twilight Conflict 2, Infinite Azure 2 e Last Day on Earth (quest’ultimo facente parte del cosiddetto “pacchetto Negan”). Vediamo tutte le novità nel dettaglio.

Negan

L’intruso e la veterana

Non tutta la community di Tekken 7 ha accolto con piacere la notizia che Negan sarebbe stato aggiunto al roster, e a ben vedere non ci sentiamo di biasimarli, sia perché poco si confà allo spirito della serie, sia perché, analizzandolo e provandolo a fondo, non rappresenta una novità davvero degna di nota.

Per stile, tipologia, presenza scenica e “pesantezza”, Negan è in tutto e per tutto sulla stessa scia di Miguel. Non stiamo dicendo che sia un re-skin del lottatore spagnolo, ci mancherebbe, ma il template su cui il personaggio di The Walking Dead è basato, è davvero sin troppo evidente. Come avrete dunque capito, si tratta di un lottatore nella categoria del già citato sbruffone riccioluto, di Bryan Fury e più in generale di quei lottatori dai colpi violenti, cadenzati e non di certo rapidi. Negan ha una seconda stance da cui è possibile eseguire combo diversificate e singoli attacchi tremendi con la sua mazza avvolta nel filo spinato; ha anche combo brevi da tre colpi e combo juggle legate per lo più a combinazioni miste poco articolate.

Discorso sostanzialmente opposto, invece, per Julia Chang, che è una lottatrice in grado di regalare grandi soddisfazioni ai cultori dei tecnicismi. Il suo gradito ritorno in Tekken 7 è sia un motivo di felicità per gli habitué, sia un’ottima aggiunta per chi si è perso i vecchi capitoli. Julia è certamente sulla scia di lottatrici come Asuka (o la cara Jun), ha una vasta gamma di combo, combinazioni miste ad altezze variabili, un paio di efficaci launcher per poi poter eseguire juggle di media lunghezza e una combo da dieci colpi molto semplice e intuitiva. Julia, in sostanza, bilancia alla grande la pochezza di Negan, che ad onor del vero non è esattamente una delle new entry più memorabili, certamente non migliore di Marduk e Armor King.

Julia

 

Le altre novità del DLC di Tekken 7

Assieme all’aggiornamento sono arrivate alcune aggiunte e semplificazioni che torneranno utili ai giocatori che ancora supportano attivamente Tekken 7. La nuova funzione “Selezione semplice”, ad esempio, permette di cambiare personaggio senza cambiare il livello delle modalità Battaglia VS e Pratica. Oltretutto, e questa è forse una delle novità più importanti quando si guarda ai combattimenti e più in generale agli scontri online, sono state apportate delle modifiche al bilanciamento di alcuni personaggi, benché non sono stati specificati quali. In ogni caso, questo ci fa propendere per quei lottatori che, anche a occhio, riuscivano a causare danni spropositati rispetto agli altri.

Alla galleria sono stati aggiunte delle nuove illustrazioni. Nuovi oggetti per la personalizzazione sono arrivati invece per Craig Marduk e Armor King, due personaggi resi disponibili proprio di recente grazie al precedente DLC. Bandai Namco ha aggiunto anche la nuova funzione riscaldamento. La barra del sangue predefinita di alcuni personaggi è stata caricata al massimo. L’opzione Sì/No per Rage e Counter Hit è stata aggiunta al riscaldamento.

Un ultima nota, invece, per le nuove arene. Jungle Outpost 2 non si distanzia molto dall’altra zona, ma al suo interno ha un “balcony break” al secondo piano e un “wall break” al primo, da tener presente quando si vogliono proseguire le combo post lancio per infliggere danni extra. Twilight Conflict 2 ha un “balcony break” nella stessa posizione della mappa precedente, sempre al secondo piano. Infinite Azure 2, come il nome lascia già presagire, è una mappa senza confini delimitati, in lungo e in largo, che concede dunque spazio di manovra totale. Last Day on Earth, infine, è la mappa a tema di Negan, con confini delimitati da camper, motocicli e brutti ceffi attorno all’arena, in pieno stile The Walking Dead.

+ Julia Chang e Negan di The Walking Dead aggiunti al roster...
+ Bilanciamento di alcuni personaggi
+ Quattro nuove arene
- ... Anche se quest'ultimo non ci ha entusiasmato e ha troppe similitudini con Miguel

7.0

L’ultimo DLC di Tekken 7 ha tutto sommato delle buone novità, con una nota lieta rappresentata dalla ottima Julia Chang e qualche perplessità legata invece all’introduzione di Negan, che non ci ha esattamente convinto appieno. Il bilanciamento di alcuni personaggi era invece dovuto e siamo contenti che Bandai Namco abbia deciso di correre ai ripari, mentre altrettanto buona è la varietà delle mappe messe a disposizione.




TAG: tekken 7, The Walking Dead

OffertaBestseller No. 1