Splinter Cell: il doppiatore originale di Sam Fisher discute del nuovo capitolo

A cura di Paolo Sirio - 11 Aprile 2018 - 0:00

Michael Ironside è tornato a far parlare di sé negli ambienti videoludici dopo l’evento di Ghost Recon Wildlands con protagonisti Sam Fisher e il marchio Splinter Cell. L’attore si è prestato stanotte ad un’intervista con Major Nelson e Graeme Boyd per Inside Xbox, durante il quale ha discusso della possibilità di lavorare ad un nuovo capitolo della serie di spionaggio Ubisoft.Ironside, che nella diretta ha raccontato diversi aneddoti sulla saga, ha spiegato che intende “vedere se le storyline permettono un modo organico di far tornare Sam”, precisando di tenere molto al personaggio, e alla coerenza sua e del franchise ancor più che ad un revival dell’IP assente dalle scene dal 2013 (Blacklist).Discutendo del passato, invece, l’attore ha aggiunto che inizialmente aveva rifiutato la parte offertagli per lo Splinter Cell originale del 2002 per Xbox, dal momento che il primissimo Fisher era poco profondo. Dopo qualche incontro, collaborò con Ubisoft Montreal e “creammo una backstory, creammo una famiglia, un posto dove farlo andare, qualcosa da fargli fare e le persone di cui si fida”.Una nuova iterazione della proprietà intellettuale Ubisoft potrebbe venire presentata all’E3 di giugno, dal momento che è stata di recente avvistata nei listini di Amazon, ma per ora siamo nel campo dei rumor e delle speculazioni. Fonte: IGN.com




TAG: splinter cell 2018