News 2 min

Metal Gear Solid diventa una serie Netflix, ma solo per gioco

Solid Snake in una serie animata lo vedreste bene?

La saga di Metal Gear Solid è ormai leggendaria, entrata di diritto nella lista delle serie più importanti di tutti i tempi.

Il franchise ideato da Hideo Kojima (che trovate su Amazon a prezzo davvero interessante) non ha infatti bisogno di presentazioni.

Nelle ultime settimane si è del resto tornati a parlare di un presunto remake del primo Metal Gear Solid, sebbene ad oggi manchino le conferme del caso.

Senza contare che è attualmente in lavorazione anche un vero e proprio film con attori in carne e ossa dedicato alle gesta di Solid Snake, interpretato da Oscar Isaac. Ora, un fan ha immaginato delle eventuali serie animate Netflix dedicate proprio a Metal Gear Solid.

Il bravissimo Chris “mistajonz” Jones ha infatti realizzato alcune locandine assolutamente fan made relative a fantomatici show animati dedicati ad alcuni celebri capitoli del franchise Konami.

Jones ha infatti realizzato i poster per la serie dedicata al primo Metal Gear Solid, inclusi MGS Peace Walker, MGS 4 Guns of the Patriots e MGS V The Phantom Pain.

Ma non solo: l’artista ha anche creato un suggestivo poster di una serie dedicata a Metal Gear Rising Revengeance, lo spin-off action con protagonista Raiden. Poco sotto trovate queste piccole e straordinarie opere d’arte.

Al momento in cui scriviamo, Netflix non sembrerebbe avere alcuna intenzione di realizzare una serie animata dedicata alle avventure di Snake, sebbene vista la quantità di show ispirati a videogiochi di successo la speranza è l’ultima a morire.

Restando in tema, un altro appassionato della saga Konami ha da poco deciso di costruirsi il suo Metal Gear Rex personale.

Ma non solo: un’altra giocatrice davvero molto abile e temeraria ha deciso di finire il primo MGS con un pad decisamente… strano.

Infine, sta per arrivare un vero e proprio clone di Metal Gear Solid, così sfacciato da risultare una vera e propria lettera d’amore verso il capolavoro di Hideo Kojima.