News 1 min

Lollipop Chainsaw Remake sarà censurato? Risponde il producer

Il producer di Lollipop Chainsaw garantisce che il remake sarà il più vicino possibile all'originale.

L’annuncio del remake di Lollipop Chainsaw ha sicuramente sorpreso fan e addetti ai lavori, pur essendo ormai nell’aria da diverso tempo: si tratta infatti di un titolo che ben pochi giocatori si aspettavano di riuscire a riscoprire in tempi brevi.

L’opera realizzata dall’autore di No More Heroes III (che potete recuperare in sconto su Amazon) scatenò infatti non poche polemiche, riscontrando comunque un discreto successo, al punto da convincere il producer Yoshimi Yasuda a riportarlo sulle console di nuova generazione.

Pur essendo arrivata la conferma che Suda 51 e il regista James Gunn non sono stati coinvolti nel progetto, il producer ha voluto rassicurare i fan che Lollipop Chainsaw Remake riproporrà un’esperienza molto fedele all’originale, sebbene saranno necessarie alcune modifiche.

Come riportato da VGC, Yoshimi Yasuda ha infatti sottolineato che l’obiettivo non è mai stato quello di realizzare un nuovo gioco, ma semplicemente di rendere Lollipop Chainsaw acquistabile anche per i fan delle piattaforme di ultima generazione.

Il producer ha inoltre garantito che la storia non sarà toccata in alcun modo e che gli unici aspetti che saranno modificati saranno lo stile grafico, che utilizzerà semplicemente engine più moderni, e la colonna sonora a causa di problemi legati al copyright.

Yasuda ha inoltre garantito che il design della protagonista Juliet, che fu oggetto di forti polemiche, sarà il più vicino possibile alla controparte originale, pur non potendo garantire che non ci saranno modifiche o «censure», dato che non ha ancora discusso l’argomento con i platform holder.

Ad ogni modo, nonostante gli autori originali non siano stati coinvolti, sembra che la volontà sia quella di mantenere il remake di Lollipop Chainsaw il più vicino possibile al capitolo originale: non ci resta dunque che attendere ulteriori novità.