Horizon Zero Dawn, Guerrilla Games rivela: ‘avevamo paura’

A cura di Paolo Sirio - 13 Aprile 2018 - 0:00

Il technical director Michiel van der Leeuw ha rivelato, in un’intervista concessa all’edizione di maggio della rivista Edge, che Guerrilla Games “aveva abbastanza paura” della sfida presentata dalla realizzazione di Horizon: Zero Dawn.“Avevamo abbastanza paura, ma era ancora più spaventoso fare un passaggio generazionale e un cambio di genere allo stesso tempo”, ha spiegato van der Leeuw.“Eravamo principalmente solo spaventati all’idea di quello che sarebbe successo dopo”, ha raccontato il technical director, svelato che in origine lo staff impegnato sul gioco era di appena 14 persone ed era stato tirato su subito dopo la consegna di Killzone Shadow Fall.“Lo streaming di un open world era molto più complicato rispetto alle cose lineari cui eravamo abituati, anche se avevamo sperimentato la non-linearità in Shadow Fall. Non avevamo idea di come scriptare un open world”.A giudicare dalla nostra recensione di Horizon: Zero Dawn, quell’esperimento è comunque andato a buon fine e in tanti non vedono l’ora di tuffarsi in un nuovo open world della casa olandese. Fonte: GamingBolt




TAG: horizon zero dawn