E3 2021 4 min

Forza Horizon 5, che bomba! Finalmente l’effetto wow su Xbox Series X

Forza Horizon 5 è uno squillo di evidente nuova generazione: vediamo tutti i dettagli sul gioco automobilistico di casa Xbox.

Forza Horizon 5 ha impresso quello che potremmo definire il primo effetto wow dall’inizio della generazione su Xbox Series X. L’esibizione all’E3 2021, tenuta sotto chiave fino all’ultimo ma ormai un po’ telefonata, ha mostrato un Messico da cartolina che promette di introdurre non solo una nuova ambientazione, ma diversi miglioramenti promossi dalla sua specifica conformazione e dall’avanzamento tecnologico della next-gen.

Piattaforma:
PC, XONE, XSX
Sviluppatore:
Playground
Distributore:
Microsoft

La qualità delle immagini che ci sono state presentate in occasione dell’Xbox & Bethesda Games Showcase del 13 giugno espone al pubblico un livello di definizione e nitidezza che non ha precedenti nella storia delle piattaforme di Microsoft e, ponendo fine ad un anno di “aridità” in questa fattispecie, lascia un sapore di next-gen in bocca a cui gli appassionati – sembra essere questo il messaggio, vista la data d’uscita – farebbero bene ad abituarsi.

Il lancio in programma per il 9 novembre promette faville quando il gioco sfreccerà come serissima proposta open world arcade sulle piattaforme servite da Xbox Game Pass, ovvero PC, cloud, Xbox One e Xbox Series X|S.

Messico e next-gen

Forza Horizon 5 è stato presentato con un lungo deep dive nel gameplay e la voce del creative director Mike Brown di Playground Games. Brown ha subito osservato che il Messico sarà l’open world più grande e diversificato nella serie, e specificato come il ray tracing che pennella la luce sulla AMG Project One Forza Edition sarà riservato alla modalità boutique Forzavista.

 

La varietà del setting sarà una componente fondamentale e questo spicca fin dalla primissima apparizione del gioco. Cominciamo con una foresta pluviale in cui va in scena una Spedizione, una nuova modalità campagna in cui si compiono viaggi avventurosi attraverso la nazione per scoprire nuove location e posti per espandere il Forza Festival.

In questa parte il titolo ricorda fugacemente l’Australia di Forza Horizon 3 ma presto notiamo le differenze: dal fondale fangoso e il corso d’acqua si arriva a Uxmal, una località piena di affascinanti architetture Maya. Nel deserto lì vicino, il livello di dettaglio prevede che Xbox Series X elabori persino i singoli aghi di un cactus, e Playground tiene a precisare che la scena immortalata un istante prima che entrino le auto è “reale” e in-game.

Gli scorci messicani di Forza Horizon 5 sono mozzafiato

In quello scatolone di sabbia e… aghi, ecco che passiamo ad una strada asfaltata: qui possiamo notare come l’ultima evoluzione dei server Horizon Live garantisca che tutti i piloti sullo schermo siano giocatori in carne ed ossa. Con un altro spostamento rapido, ecco comparire una cittadina sul mare, che esploriamo nelle sue strade polverose con una fiammante Lamborghini.

Brown parla di «una ricreazione del Messico onesta, autentica e piena d’amore», che traspare dai tanti omaggi sparsi per le location, come i murales dell’artista messicano Farid Rueda da scoprire, insieme a molteplici riferimenti alla cultura del posto. Ma non tutto è così placido come sembra, nonostante la proverbiale pacatezza di questa adorabile popolazione.

Un’altra ambientazione è infatti il vulcano Gran Caldera, che introduce un setting completamente diverso e pieno di rocce. Qui è stata usata la fotogrammetria, adoperando dati catturati on-location in cima al vulcano attivo messicano: la vista da qua sopra è impressionante e la software house inglese si vanta del fatto che tutto il mondo del gioco sia stato riprodotto a questo livello di dettaglio.

Notate la ricchezza di dettagli

Questo è il punto più alto mai realizzato in un gioco di Horizon e non a caso da una simile altezza è possibile scorgere moltissimi scenari effettivamente esplorabili, come la città di Guanajuato, «una delle città più belle al mondo» che ricorda la nostra Liguria in Forza Horizon 2. La città ha una pletora di tunnel e intersezioni che la rendono ideale per la modalità battle royale Eliminator (abbiamo visto fino a 96 utenti connessi).

Giochi di luce

Playground Games va molto fiera anche del suo cielo. Se è vero che il ray tracing non sarà applicato durante il gameplay vero e proprio, sono state catturate ventiquattro ore di riprese di veri cieli messicani alla risoluzione 12K, e con questa qualità del cielo l’illuminazione cambia dinamicamente ogni giorno – superando, in linea teorica, la capacità del ray tracing di produrre un’illuminazione realistica.

Nella foresta pluviale, inoltre, assistiamo ad una dimostrazione dell’illuminazione volumetrica che riempie la scena con i god rays rari se non impossibili da implementare sulle console della passata generazione. Si tratta del resto di una tecnologia inedita anche per il franchise, che ha aggiornato il suo motore grafico per la nuova iterazione.

Forza Horizon 5 vi farà sfrecciare dal 9 novembre

A tal proposito, a stupire in un senso puramente “estetico” saranno anche le tempeste di sabbia e le tempeste tropicali, che cambieranno radicalmente lo scenario e complicheranno la visibilità durante le competizioni o la semplice navigazione della mappa. Avremo, del resto, a che fare con stagioni dinamiche che cambieranno il mondo di Forza Horizon ogni settimana, e in determinate location affronteremo persino la neve.

Nell’ultimo segmento della demo apprendiamo dell’esistenza di Forza LINK, una nuova assistente IA che tiene traccia intelligentemente di te e della gente che incontri online, aiutandoti a connetterti e farti giocare insieme a loro; al di là delle spiegazioni tecniche, sembra proprio che questo sistema sia in grado di avere un impatto sulla dimensione social dell’IP, che il team di sviluppo vuole spingere ulteriormente.

Un minigioco Forza Arcade sta per partire: Forza LINK sa, perché ha appreso dalle sue abitudini, che un giocatore ama i minigiochi Arcade, così “spinge” un utente che vi sta partecipando ad invitare l’altro: una volta fatto, imposta per entrambi la stessa direzione sul GPS in modo che percorrano un buon tratto di strada insieme.

Luci che sanno di nuova generazione

Il minigioco che abbiamo visto raffigurato qui si chiama Piñata Pop, in cui un cargo lascia planare al suolo un carico di piñata perché noi possiamo romperle. Si tratta di un’altra esperienza social, dal momento che Forza Horizon 5 prevederà che i giocatori lavorino insieme per distruggerne il più possibile in un tempo limite.

L’ultimissimo dettaglio svelato dalla casa britannica è relativo ad una nuova modalità chiamata EventLab, che si svolge non a caso all’interno di uno stadio. EventLab è un insieme di strumenti che consente di creare le proprie corse e modalità di gioco, in cui è possibile personalizzare tutto fino alle regole fondamentali del gameplay. Qualcosa di abbastanza simile a quello che abbiamo visto fare a Dirt 5 ma, pare, su una scala esponenzialmente più grande.

Sul fronte tecnico, il lavoro svolto dal team impegnato pure su Fable ha stupito sotto ogni punto di vista, e dal sito ufficiale di Forza possiamo apprezzare i primi dettagli su come questo risultato sia stato raggiunto. Il gioco è stato esibito in 4K a 30fps su Xbox Series X, abbandonando così i 4K60 adottati per l’upgrade generazionale di FH4 come base, mentre su Xbox Series S si andrà per un 1080p a 30fps super sicuro. In entrambi i casi sarà tuttavia possibile godersi i 60 fotogrammi al secondo grazie ad una specifica performance mode, evidentemente a scapito della risoluzione (che non è stata ancora definita).

Se volete prepararvi al mondo di Forza Horizon 5, potreste approfittare di Xbox Game Pass per portare a casa il precedente Forza Horizon 4, incluso nell’abbonamento. Intanto, se siete giocatori amanti dei controller, Xbox Elite 2 vi aspetta!

Piattaforme: pc, xone, xsx
Il nuovo capitolo della serie Playground Games si è presentato con un biglietto da visita straripante, grazie ad un look frizzante e ultra definito coadiuvato dalla consueta freschezza del gameplay approfondito in ormai cinque uscite. Ad oggi, è l’esibizione next-gen più credibile cui abbiamo assistito su Xbox Series X, e una che – al netto delle tempeste di sabbia che minacciano una scarsa visibilità – ci fa gettare uno sguardo con maggiore fiducia sul futuro tecnico della piattaforma.

Pro

  • Look bomba
  • Varietà imponente di scenari
  • La consueta freschezza del gameplay…

Contro

  • … ma le aggiunte saranno abbastanza per evitare il dejà vu?