Death Stranding ha “elementi violenti, ma è una cosa diversa”

"Ho un figlio teenage, ho giocato alcuni dei giochi in cui semplicemente uccidi tutti"

News
A cura di Paolo Sirio - 27 Aprile 2019 - 13:00

Al Tribeca Film Festival, si è tenuto un panel relativo a Death Stranding con Norman Reedus e Hideo Kojima intervistati da Geoff Keighley di The Game Awards.

Si è parlato diffusamente del gioco e ci sono state alcune rivelazioni interessanti, come quella di un’area speciale in cui ci muoveremo in prima persona.

Reedus si è soffermato poi sul tipo di titolo che avremo per le mani, spiegando che introdurrà “un modo diverso di pensare. Ho un figlio teenage, ho giocato alcuni dei giochi in cui semplicemente uccidi tutti”.

Death Stranding “non è così. Ci sono elementi violenti, ma è semplicemente una cosa diversa”.

Finora, Kojima Productions ha battuto molto sull’aspetto cooperativo nel gioco, che sarà così importante da coinvolgere l’intera community, forse in un tipo di multiplayer asincrono che non è stato ancora presentato.

Allo stesso modo non è stato svelato quando il titolo sarà messo a disposizione degli utenti PS4, sebbene potrebbero esserci novità in un mese circa.

death stranding

Fonte




TAG: death stranding

OffertaBestseller No. 1