Days Gone conterrà violenza, linguaggio scurrile e riferimenti sessuali

NEWS
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 15 Gennaio 2019 - 12:43

Days Gone si avvicina finalmente alla sua uscita, motivo per cui il gioco firmato da Sony Bend è passato sotto la lente di ingrandimento dell’ente ESRB, che negli Stati Uniti valuta il contenuto dei videogiochi per assegnare loro una fascia d’eta ideale per la fruizione.

Mentre il sito ufficiale dell’ESRB – il corrispondente del PEGI europeo – non ha ancora pubblicato la disamina completa, la pagina ufficiale del gioco sul sito PlayStation indica invece i dettagli della valutazione ESRB, che ha assegnato un M for mature, consigliando così il titolo agli adulti da diciassette anni in su – un po’ come fa da queste parti il PEGI 18.

days gone

Secondo le indicazioni sull’etichetta in alto a destra sul sito, Days Gone includerà scene di violenza e sangue, riferimenti a sostanze stupefacenti, sequenze di “violenza intensa”, tematiche a sfondo sessuale e linguaggio scurrile. Da qui, la decisione di consigliare l’orda di non-morti di Sony Bend a un pubblico maturo.

Vi ricordiamo che Days Gone vi metterà al centro di un mondo post-apocalittico in cui i “bei giorni sono andati”, da cui il titolo dell’opera, e in cui l’unico progetto di vita rimasto da fare sembra essere sopravvivere per altre ventiquattro ore. Non sarà facile, riuscirci perché, al centro di una sceneggiatura su cui Sony vuole sicuramente puntare, ci sono le orde di inquietanti creature non morte pronte a farvi passare (sarà il caso di dirlo?) a miglior vita.

Days Gone, dopo diversi rinvii, arriverà su PlayStation 4 il prossimo 26 aprile 2019. Consultate la nostra scheda per i video, gli approfondimenti e ogni ulteriore dettaglio sul titolo.




TAG: days gone