Assassin’s Creed Origins: Denuvo causa un utilizzo supplementare della CPU?

A cura di Antonello Buzzi - 30 Ottobre 2017 - 0:00

Come già saprete la versione PC di Assassin’s Creed Origins necessita di una CPU particolarmente potente per rendere al meglio. Stando alle ultime analisi effettuate dal gruppo Revolt, il titolo Ubisoft impiega la tecnologia VMProtect oltre Denuvo.Nonostante la protezione si sia rivelata al momento adeguata allo scopo di fronteggiare la pirateria (non esiste attualmente alcuna crack) sembra che questo sistema porti ad carico aggiuntivo sulla CPU pari al 30 – 40 %.Ovviamente, non sappiamo se questo corrisponda a verità o meno, ma sarebbe un problema davvero importante che andrebbe ad influenzare negativamente le prestazioni del prodotto. Inoltre, anche se in futuro dovesse essere scoperto un modo per aggirare queste protezioni, Denuvo e VMProtect continueranno ad essere eseguiti in background.Solo la compagnia francese poterbbe rendere disponibile una versione del gioco senza queste “aggiunte”, ma difficilmente lo farà.Ricordiamo che Assassin’s Creed Origins è disponibile anche per Sony Playstation 4 e Microsoft Xbox One.Trovate la recensione completa del prodotto a cura della nostra redazione al seguente indirizzo. Fonte: DSOG




TAG: assassins creed origins