Activision ancora nei guai per Call of Duty: Black Ops 2

A cura di SamWolf - 14 Gennaio 2016 - 0:00

Dopo le vicende che hanno visto coinvolto l’ex dittatore di Panama, Manuel Noriega, emergono nuovi fastidi per Activision e Call of Duty: Black Ops 2. La famiglia di Jonas Savimbi, fondatore e leader del National Union for the Total Independence of Angola (UNITA), sta per citare in giudizio Activision per il ritratto del combattente all’interno di Black Ops 2. Secondo quanto sostenuto dall’accusa, Activision e Treyarch hanno ritratto Savimbi come “un barbaro e grande deficiente che vuole uccidere tutti” mentre un avvocato della società ha già riferito come nel gioco Savimbi sia trattato in realtà come “uno dei buoni”. La famiglia ha richiesto un milione di dollari di danni. Come già citato in precedenza, questa non è la prima volta che Activision viene accusata con Call of Duty: Black Ops 2 e anche in questo caso non mancheremo di tenervi aggiornati sulla vicenda.




TAG: call of duty black ops ii