PlayStation Now: altri “giochi di cartello” dopo gennaio 2020, ma niente PS VR e PS5

La piattaforma almeno per ora continua a supportare "raccolte PS2, PS3 e PS4"

News
A cura di Paolo Sirio - 2 Ottobre 2019 - 20:01

Sony ha dato una scossa a PlayStation Now attesa a lungo nei giorni scorsi, tagliando il prezzo dei vari abbonamenti ed introducendo diversi giochi tripla-A.

Com’è noto, però, questi titoli – Uncharted 4, inFamous Second Son, God of War e GTA V – saranno rimossi a gennaio 2020. Cosa succederà dopo?

In un’intervista concessa a Wired, Jim Ryan, presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, ha rivelato che altri “giochi di cartello” verranno introdotto dopo quella data.

Non abbiamo una lista e neanche indizi in tal senso, visto che probabilmente i nomi sono ancora in fase di definizione, ma in aggiunta alle release mensili possiamo aspettarci altri grandi titoli dopo gennaio.

playstation now

In una FAQ pubblicata su PlayStation Blog, poi, apprendiamo che “al momento non è prevista l’aggiunta di giochi per PS VR al servizio di streaming”; la realtà virtuale sarà comunque supportata nei titoli aggiunti alla piattaforma che dovessero includerà come modalità.

In aggiunta, “al momento non sono previsti annunci sui giochi di nuova generazione”, ovvero per PS5, in connessione a PlayStation Now.

La piattaforma almeno per ora continua a supportare “raccolte PS2, PS3 e PS4”, e non è in programma una svolta in stile titoli first-party da subito su PlayStation Now come su Xbox Game Pass per Xbox One e PC, neanche con la next-gen.




TAG: playstation now, PS5