Recensione 2 min

Rim Battle Planets

Prenderete parte ad una battaglia; ma anche se vincerete questa battaglia sarete in grado di vincere la guerra?
In Rim:Battle Planets prenderete le vesti del Comandante Max Adamsky, un uomo ricco di esperienza sul campo che, ha trovato se stesso in questa guerra galattica.
Rim si basa fondamentalmente su tre turni:
1) muoversi
2) trovare il nemico
3) attaccare
Potrebbe sembrare poco ma il succo dell’azione sostanzialmente si basa solo su queste tre funzioni.
Fortunatamente il sistema di controllo è intuitivo e grazie ad un tutorial molto approfondito e possibile fare pratica con i comandi e immergersi subito nei combattimenti.
Nel gioco è possibile comandare in 28 missioni oltre a 70 veicoli i quali vanno dai più semplici carri armati alle costosissime e letali astronavi volanti.
E’ possibile inoltre cimentarsi in battaglie multiplayer con massimo 8 giocatori.
Graficamente gli ambienti e le unità sono molto dettagliate e particolareggiate; i nemici sono caratterizzati bene, purtroppo la grafica con l’allargamento della visuale risulta sempre più sgranata e piena di scalettature. Questo difetto non si nota utilizzando la visuale più esterna, in questo caso infatti la grafica è quasi perfetta.
Il sonoro, quasi assente per tutta la partita, è tutto tranne che coinvolgente o carismatico e gli effetti sonori dei combattimenti sono a dir poco “inascoltabili”
In poche parole: un gioco da evitare a meno che non amiate i combattimenti a turni e i giochi silenziosi!!!!!
La longevità infatti è il vero punto debole di Battle Planets, non tanto per il numero di missioni che risulta cospiquo quanto per la ripetitività dell’azione e per la mancanza di spessore. Alla fine vi ritroverete a fare sempre le stesse cose per cui è facile capire che la noia sopraggiungerà molto velocemente.

HARDWARE

Piattaforma:
PC
Genere:
strategico
Data di uscita:
Sviluppatore:
interno
Distributore:
Leader italia

Il gioco è stato testato su un Athlon XP 1900+, 256 MB Ram 266 DDR, ATI RADEON 8500 RETAIL.
Dovrebbe comunque bastare per farlo andare senza problemi un PII 400 o equivalente con una scheda grafica di prima generazione.

MULTIPLAYER

La modalità multiplayer prevede sfide fino a 8 giocatori tramite internet e reti locali (LAN).

Multiplayer
IA sorprendente
Bella grafica ma niente di speciale

Noioso e ripetitivo
Sonoro molto migliorabile

5.5

L’idea di fondo è interessante, purtroppo il sistema di gioco è incredibilmente noioso e, anche se le unità del computer vantano di un IA invidiabile vi assicuro che smetterete di giocarci molto presto.
Peccato, con una maggiore attenzione sarebbe potuto diventare niente male.