Cosa ci aspettiamo dai The Game Awards 2017

By |dicembre 4th, 2017|Categories: SPECIALI|Tags: |

Il 7 dicembre è sempre un grande momento per il mondo: c’è la prima del Teatro alla Scala, ricorre l’inaugurazione della Royal Opera House di Londra, si ricorda l’uscita di Nintendo Wii sul mercato italiano, si festeggia il mio compleanno (che è sicuramente la più importante delle ricorrenze) e poi si assiste ai The Game Awards. L’evento, organizzato da Geoff Keighley, noto ai più per essere uno stretto amico di Hideo Kojima, in Italia sarà trasmesso alle 2:30 della notte tra giovedì 7 e venerdì 8, per premiare i titoli più importanti di quest’anno. Al di là di quella che sarà la cerimonia che porterà sicuramente a numerose polemiche riguardanti i premi che verranno assegnati – d’altronde le stesse nomination sono state accompagnate da lamentele varie – lo show permetterà anche di assistere a delle presentazioni di nuovi titoli. L’anno scorso, proprio per celebrare l’amicizia con Kojima, durante la manifestazione venne mostrato il primo trailer di Death Stranding, ma negli anni scorsi anche The Order: 1886 e Bloodborne hanno sfruttato questo palcoscenico per mostrarsi con dei trailer: d’altronde per l’ex presentatore di GameTrailers questo è il pane più giusto per i suoi denti. Cosa vorremmo vedere ve lo diciamo di seguito, quindi.

Devil May Cry 5
La notizia più succulenta di questi ultimi giorni riguarda il possibile sviluppo di Devil May Cry 5. Non abbiamo detto DmC, attenzione, ma proprio Devil May Cry: pare, infatti, che il brand reboottato da Ninja Theory non abbia convinto Capcom a cavalcare l’onda del nuovo Dante. Si torna, pertanto, alle origini, con il cacciatore di demoni dai capelli bianchi, figlio di Sparda, armato delle due pistole più veloci degli inferi. Basterebbe un trailer che ci possa dare un annuncio ufficiale, farci sapere che il gioco è realmente in sviluppo e farci tornare a vivere le sensazioni che Dante ci ha trasmesso negli anni in cui ha dominato la scena degli action, ceduta poi momentaneamente a Bayonetta. Il fascino, però, del figlio di Sparda, al di là di quello che è lo charme femminile della Strega, resta insuperabile. 

Death Stranding
È trascorso davvero troppo tempo da quando abbiamo visto l’ultimo trailer del nuovo gioco di Hideo Kojima. Non sappiamo ancora nulla e, a conti fatti, nessuno vuole effettivamente parlarne. A Parigi ogni domanda che ho posto al vicepresidente di Sony è stata bypassata e non ha ricevuto alcun tipo di risposta: Kojima non ha spiegato di che genere parliamo, non ha mostrato del gameplay, non ci ha fornito più alcun tipo di dettaglio, tantomeno fornito una data d’uscita. Dato che recentemente si è parlato tanto di un nuovo trailer e il game designer giapponese è stato avvistato presso gli studi di Sony America, il palcoscenico offerto dal suo amico Keighley sarebbe quello migliore per tornare a far parlare del nuovo A Hideo Kojima Game. Altrimenti bisognerà attendere due giorni e sperare nella PlayStation Experience, in programma per il 10 dicembre.

The Avengers

Annunciato il 26 gennaio 2017, il progetto Avengers di Square Enix e Marvel è quasi sparito completamente dai riflettori. Il recente trailer di Infinity War ha ridestato l’hype nel cuore non solo degli appassionati di cinema, ma anche di quei videogiocatori che avevano adocchiato con grande attenzione l’annuncio di Square-Enix. Checché si possa dire della qualità degli ultimi lavori dell’azienda di Shinjuku, è indubbio che la potenza di fuoco che hanno in Giappone è tantissima e sfornare un progetto di tale portata potrebbe allontanare il brand Disney-Marvel dai soliti e banali tie-in ai quali siamo stati abituati negli ultimi anni. Serve una scossa e dicembre può essere il momento giusto, per chiudere l’anno così come era stato aperto, con un trailer che possa farci capire in che direzione sta per andare questo mix tra occidente e oriente, in salsa supereroistica. 

Metroid Prime 4

Parlare di Pokémon è decisamente prematuro, soprattutto a fronte del fatto che non è trascorso nemmeno un mese dall’arrivo di Ultrasole e Ultraluna. Nintendo ha sempre presenziato ai Game Awards e con Switch che sta conquistando una fetta di mercato in maniera sempre più preponderante è arrivato il momento di mostrare qualcosa del prossimo capitolo di uno dei brand più amati dai videogiocatori. L’attesa per vedere Samus districarsi sull’ibrida di Nintendo è tanta, anche perché manca solo lei all’appello dopo Mario e Zelda.

Final Fantasy VII

Sì, siamo di nuovo qui. L’avevamo già elencato tra le speranze della Paris Game Week, salvo poi ritrovarci con un nulla di fatto. C’è da dire che Square-Enix sta davvero facendo tremare tutti i fan della saga, perché mentre Hajime Tabata annuncia una stagione 2 per i DLC di Final Fantasy XV (tre nuovi contenuti sono pronti ad arrivare per dare un seguito alle vicende di Noctis, Prompto, Gladio e Ignis), dal fronte nuovi capitoli o remake non si muove niente. Tetsuya Nomura è stato avvistato a luglio, l’ultima volta, durante il D23 per mostrare il mondo di Toy Story all’interno di Kingdom Hearts 3. Su quest’ultimo non ci speriamo nemmeno un po’, perché quest’anno l’abbiamo già visto, ma il non più giovanissimo artista giapponese dovrebbe quasi dire al mondo intero che il remake di Final Fantasy VII è ancora vivo e ha qualcosa da dire.

Bloodborne 2

Sì, ok, ho capito: From Software ha ribadito che un titolo era abbastanza. Però qui o alla PlayStation Experience si dovrà pur sapere a cosa stanno lavorando i padri di Demon’s Souls e di Dark Souls. Soprattutto adesso che i server del primo sono stati chiusi, cessando le attività del capostipite dei soulslike. Sfruttiamo adeguatamente questo palcoscenico per arrivare ad avere qualcosa di interessante tra le nostre mani: Miyazaki ha l’obbligo morale di tornare a farsi vivo e dirci se è vero che From Software ha deciso di andare avanti e lasciarsi alle spalle la saga dei Souls. 






Diteci cosa vorreste vedere voi, a questo punto, tenendo ben presente che alla PlayStation Experience del 10 dicembre ci sarà spazio per qualche trailer in più. Qualcuno dice Soul Calibur VI, qualcuno parla di un nuovo titolo Warner Bros. insieme con Rocksteady, qualcun altro spera in un Tomb Raider di Crystal Dynamic. Di carne al fuoco ce n’è tanta: speriamo di non rimanere attorniati di fumo e con niente da mangiare.