Watch Dogs Legion, Londra è stata scelta prima del voto sulla Brexit

"La Brexit nel nostro gioco non è la causa dei problemi che stiamo raffigurando nel mondo del gioco"

News
A cura di Paolo Sirio - 14 Giugno 2019 - 19:32

Watch Dogs Legion ha destato un’impressione particolarmente positiva in seguito alla presentazione al media briefing Ubisoft dell’E3 2019.

A colpire sono stati il gameplay atipico e l’ambientazione londinese, che non ha nascosto di affondare le proprie origini in un futuro distopico post-Brexit.

A quanto pare, però, il team di sviluppo aveva scelto la location prima del voto al referendum che ha portato il Regno Unito fuori dall’Unione Europea.

Per la precisione, la scelta di ambientare il titolo a Londra è stata presa addirittura un anno e mezzo prima del fattaccio.

Wath Dogs Legon

“La Brexit nel nostro gioco non è la causa dei problemi che stiamo raffigurando nel mondo del gioco”, ha spiegato il creative director Clint Hocking.

“Le cause dei problemi nel nostro mondo sono le stesse della Brexit. Questo è il modo in cui ce ne stiamo occupando”.

Insomma, il pensiero e il modo di comportarsi degli inglesi sarebbe al centro della scena, non tanto le conseguenze dirette sulla politica nel paese.

Se volete saperne di più sul gioco, date uno sguardo al nostro provato di Watch Dogs Legion all’E3 2019.

Fonte




TAG: Watch Dogs Legion