Viveport Developer Awards: tra i candidati anche l’italiano Blind

Il gioco Blind, dei torinesi Tiny Bull Studios, candidato come miglior opera d'intrattenimento in VR

By |02/03/2019|Categories: News|Tags: , |

L’industria dei videogiochi continua a crescere, anche in Italia: Blind, il videogame in realtà virtuale sviluppato dalla torinese Tiny Bull Studios, è infatti tra i candidati come miglior opera d’intrattenimento in VR ai Viveport Developer Awards. Questi premi vengono assegnati ai prodotti mediali che si sono distinti nell’anno per la qualità dell’esperienza in realtà virtuale offerta.

I due candidati nella categoria di intrattenimento sono Blind e Apex Construct, che si contenderanno la statuetta nelle premiazioni del 18 marzo prossimo, alla prima giornata della GDC 2019.

Come spiegato dagli organizzatori del premio, in particolare la categoria intrattenimento è dedicata a quei videogiochi che si distinguono per quanto segue:

Sono in grado di catturare il giocatore in un mondo e una storia coinvolgenti. Propongono un’interattività che è soddisfacente ed appagante. Lasciano un’impressione duratura. Incoraggiano il giocatore a rigiocare il titolo ancora e ancora. Sono giochi ed esperienze guidate dalla narrativa.

L’importante nomination di Blind è stata celebrata anche da Fellow Traveller, etichetta del gioco:

Vi ricordiamo che Blind vi mette nei panni di una protagonista che ha perso la vista e che, per orientarsi, può fare affidamento esclusivamente sul suo udito. Generando delle onde sonore, l’eroina è in grado di orientarsi e ricostruire gli scenari nei quali si sta avventurando, mentre è impegnata a svelare i segreti di una villa misteriosa.

Forte anche di un sistema audio binaurale che intensifica l’esperienza, Blind è disponibile su PC per HTC ViveOculus Rift, oltre che su PS4 per PlayStation VR.

blind

Vi avevamo riferito tutti i dettagli sul titolo, già premiato come Miglior Gioco alla Global Game Jam 2014 a Torino, nella nostra ricca notizia dedicata.

Ci congratuliamo con Tiny Bull Studios e non possiamo che incrociare le dita per la vittoria finale ai Viveport Developer Awards!