Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Come si comporta la nuova belva portatile da gaming di casa Lenovo?

Recensione
A cura di Giulia Garassino - 13 Gennaio 2020 - 9:40

Se siete accaniti videogiocatori ma vi trovate sempre in giro per lavoro, per studio, o per i motivi più disparati, sapete bene che l’unica soluzione è quella di ricercare un portatile che possa darvi una mano durante i vostri interminabili viaggi. Purtroppo, sappiamo bene che le alternative sono parecchio costose – anche più di un normale computer desktop – però siamo anche consci che non ci sia molta altra scelta.
Quindi, abbiamo messo alla prova la soluzione di casa Lenovo, il portatile Lenovo Legion Y740, equipaggiato con un processore Intel Core i7-9750H, una scheda video RTX 2080 Max-Q, 32 GB di RAM 2666 MHz e un pannello da 144Hz IPS.
Come si sarà comportato il costosissimo (circa 3000€) top di gamma di casa Lenovo? Vediamolo nel dettaglio.

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Contenuto della confezione:

  • Portatile Lenovo Legion Y740
  • Caricatore
  • Quick start guide

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Una buona potenza in uno spazio non proprio portatile

Lenovo Legion Y740 è una soluzione portatile “a metà”: presenta delle dimensioni non proprio contenute e un peso non così leggiadro, ma, per l’hardware che monta, non possiamo lamentarci troppo. Abbiamo una larghezza di 41,3 cm per una profondità di 30,5 cm e un peso di 2,9 Kg. Quello che rimane più contenuto è però lo spessore, che passa dai 2,54cm, nella parte posteriore, ai 2,19cm, in quella anteriore. Sulla parte posteriore troviamo inoltre una sporgenza che viene dedicata, in parte, alla connettività.

Il telaio del portatile di casa Lenovo è abbastanza rigido e robusto e la qualità di costruzione, in particolare per quel che concerne le connessioni, è davvero ottima. In generale si presenta come abbastanza resistente, sebbene il fatto che sia abbastanza sottile provoca una leggera flessione durante l’apertura (e chiusura) del monitor.

Per quel che riguarda l’estetica, Lenovo Legion si dimostra molto elegante, presentando linee sobrie e classiche ed una livrea non particolarmente estrosa: il portatile è completamente grigio, liscio e interrotto soltanto sulla parte sinistra dalla scritta “Legion”.
Per il resto, non abbiamo altri segni particolari, se non tutta una serie di grate poste sui bordi che, insieme alla griglia allocata nella parte inferiore, consentono una buona areazione generale. D’altro canto, non dobbiamo dimenticarci che la componentistica interna è di alta gamma e deve far fronte ad uno schermo da 144Hz.

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Il pannello proposto da Lenovo è abbastanza invitante: abbiamo uno schermo IPS da 17,3”, FHD con risoluzione 1920×1080, tecnologia NVIDIA G-Sync, 144Hz, luminosità attorno ai 300nits e copertura dello spazio di colore sRGB del 100%. Forse non abbiamo di fronte il migliore degli schermi in circolazione, eppure, soprattutto in confronto ad altri portatili di fascia alta, questo si difende davvero molto bene.
Lo schermo è ampio, sebbene tutt’attorno presenti una cornice abbastanza vistosa che, a tratti, si dimostra un po’ “pesante” alla vista.
Sulla cornice superiore trova invece posto la webcam.

Ma cosa distingue un portatile classico da uno da gioco? Ovviamente i LED! Naturalmente scherziamo, ma sappiamo bene che, ormai, questa è una caratteristica così comune che di certo non poteva mancare nella nuova soluzione di casa Lenovo. Ecco dunque che, ad accompagnare il tutto, abbiamo una tastiera con illuminazione LED RGB programmabile attraverso il software di gestione Corsair iCue. La luce, inoltre, non solo andrà a illuminare i tasti, ma uscirà anche dalle grate laterali, impreziosendo il design e facendo felici i veri gamer amanti dei LED RGB.

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Per quanto concerne la tastiera, troviamo una superficie piuttosto ampia, realizzata in alluminio, che ospita 96 tasti (compreso il tastierino numerico a lato) e un touchpad.

Per quanto concerne il feedback tattile siamo in generale abbastanza soddisfatti: i tempi di risposta si sono dimostrati abbastanza rapidi e precisi, sia per quanto riguarda la tastiera, sia per quel che concerne i click del touchpad. Quest’ultimo è un po’ piccolo se messo a confronto con lo spazio a disposizione, però si dimostra davvero buono da punto di vista funzionale. La vera pecca risiede nella corsa dei tasti, forse un po’ troppo breve.

Per terminare la nostra analisi a livello estetico ci spostiamo nella piccola protuberanza posta nella parte dietro il monitor, che abbiamo visto essere dedicata alla connettività. Qui troviamo (segnalate da icone luminose) 2 porte USB 3.1 di prima generazione, porta HDMI 2.0, una Mini DisplayPort 1.4, il vano Ethernet, l’ingresso per l’adattatore CA e lo slot per il lucchetto Kensington.
Completano l’offerta una porta USB 3.1 di seconda generazione, un jack da 3,5mm per cuffie e microfono e una porta USB Type-C con tecnologia Thunderbolt 3, poste sul lato.

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Dalle parole ai fatti

Dopo aver dare un breve sguardo all’estetica è bene spostarci sotto la scocca, per vedere cosa il Lenovo Legion Y740 è in grado di fare.

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Come abbiamo accennato, il portatile presenta un processore i7-9750H (6 Core e 12 thread) da 2,6 GHz che possono arrivare sino a un massimo di 4,5 GHz in boost. Ad accompagnare questo processore di casa Intel abbiamo poi una performante RTX 2080 Max-Q. La scritta indica appunto che si tratta della soluzione studiata per i dispositivi portatili, dunque abbiamo un hardware che è più lento rispetto al modello per desktop di circa il 30%.

Sulla carta si tratta in generale di una soluzione ottima, sia a livello professione che nel settore gaming, ma sarà effettivamente così anche nella pratica dei fatti?

Per testare tutte le potenzialità di questa costosissima macchina di casa Lenovo abbiamo sfruttato qualche benchmark e qualche videogioco in nostro possesso.

Lenovo Legion Y740: RTX 2080 e 144Hz per la massima potenza – Recensione

Lenovo Legion Y740 non si è comportato affatto male. Abbiamo dato il via alle danze con il benchmark Cinebench 15, dove il computer ha ottenuto un punteggio di 1276 cb.

Per testare poi le potenzialità nella sua interezza abbiamo sfruttato il noto SuperPosition: il laptop ha ottenuto un punteggio di 4394 in 1080p Extreme, 10137 in 1080p High e 14280 in 1080p Medium.

Naturalmente però non basta vederlo in azione sui benchmark – quindi siamo andati a testarlo un po’ più sul pratico, mettendolo sotto stress con alcuni degli ultimi titoli a nostra disposizione.

Partiamo subito con un titolo che si presta sempre molto bene per i test, Shadow of the Tomb Raider: qui il Lenovo Legion Y740 ha ottenuto un punteggio di 14422 in resa fotogrammi, con 96 FPS medi con dettagli massimi e antialiasing TAA (con picchi massimi di 166 FPS e minimi di 79 FPS), mentre 10439 punti e 67 FPS medi con dettagli massimi e antialiasing SMAA4x (picchi massimi di 119 FPS e minimi di 59 FPS).

Siamo poi passati ad un gioco che richiede un grande sforzo per essere processato, ovvero Assassin’s Creed Odyssey, dove abbiamo ottenuto una media di 56 FPS (minimi a 30 FPS e massimi a 103) con dettagli Ultra. Mentre la media è diventata di 71 FPS con dettagli molto alti (minimi di 35 FPS e massimi di 124 FPS).

In Bordelands 3 abbiamo invece ottenuto una media di 66,33 FPS con dettagli Ultra, mentre una media di 79,31 FPS con dettagli Alti.

Per finire, abbiamo provato un po’ anche l’ultimo arrivato di casa Respawn Entertainment, Star Wars Jedi Fallen Order, che ha girato con una media di circa 80 FPS, con picchi minimi intorno ai 60 FPS e massimi fino a 130 FPS.

Per quanto concerne l’impianto audio, troviamo un sistema Dolby Atmos, che permette di avere un audio decisamente interessante, che viene però spesso e volentieri coperto – o comunque disturbato – dal sistema di ventilazione, non proprio silenzioso. Gli altoparlanti da 2W riescono infatti ad essere sfruttati soltanto nell’utilizzo un po’ più semplice, come la visione di un film o l’ascolto di musica.

Pecca un po’ la batteria che, sebbene presenti 4 celle da 74Wh, offre una buona longevità solo per l’utilizzo comune, mentre soffre durante il gioco. Certo è che, se dovete giocare, è necessario fare uso del sistema di alimentazione, che però limita la mobilità e fa perdere un po’ la caratteristica “portatile”.

+ Linea elegante e sobria
+ Hardware prestanti
+ Schermo interessante
- Dimensioni e peso non proprio portatili
- Sistema di ventilazione rumoroso
- Batteria non sufficiente per il gioco

8.0

Lenovo Legion Y740 è una soluzione decisamente interessante, che presenta una linea sobria ed elegante, accompagnata da un hardware di tutto rispetto. Il prezzo non è certo alla portata di tutti, ma è abbastanza in linea con quello che offre: abbiamo infatti un processore i7-9750H, scheda video RTX 2080 Max-Q, 32GB di RAM e un pannello IPS da 144Hz. Le prestazioni sono davvero ottime, sia in gioco che durante l’uso più comune.
Peccano però quelle che sono le caratteristiche “portatili”: abbiamo infatti dimensioni e peso non proprio adatti al trasporto, e lo stesso vale per la batteria, che non è in grado di supportare a pieno l’hardware durante il gioco. Una soluzione ottima, dunque, ma portatile solo a metà.




TAG: lenovo, Lenovo Legion Y740