Battlefield 1942

A cura di Noldor - 5 Novembre 2002 - 0:00

In questo periodo imperversano i giochi di guerra, siano essi dedicati alle Guerre Mondiali, siano essi di stampo piú futuristico, ma non si può negare che, con i conflitti che ci circondano, la nostra parte più guerraiola salga a galla e faccia nascere in ciascuno di noi la voglia di mettersi alla prova, certo non nella realtà, ma in imprese virtuali sempre più dettagliate e verosimili. E questo Battlefield 1942 è un ottimo teatro virtuale in cui tutti i neo-soldati cybernetici dovrebbero fare un pò d’esperienza!

La Trama
1942: le forze alleate e dell’Asse sono intensamente coinvolte nella Seconda Guerra Mondiale e i combattimenti interessano quattro fronti: il Nord Africa, il teatro del Pacifico e centinaia di miglia di confini nell’Europa orientale e occidentale. Come soldati di fresco reclutamento, i nostri compiti potranno cambiare quasi senza preavviso (cannoniere, pilota, puntatore…), così come lo scenario in cui dovremo operare. Attaccheremo i bunker nel deserto nordafricano di El Alamein, schiereremo le navi da guerra al largo delle spiagge di sabbia nera di Iwo Jima, navigheremo silenziosamente sotto i flutti al largo dell’isola Midway, sganceremo bombe sopra le più importanti rotte di rifornimento lungo il confine franco-tedesco. Avremo bisogno di tutta la concentrazione possibile per rimanere vivi…

Ok, un altro gioco con ambientazione Seconda Guerra Mondiale…. in cosa differisce questo dagli altri?
Al posto di uno schematico confronto di caratteristiche, vorrei paragonare subito questo gioco a due “gioconi” simili a cui ho recentemente giocato, ossia Medal of Honor (MoH) e Return To Castle Wolfenstein (RTCW). Sia chiaro, le similitudini si limitano allo scenario e al tipo di gioco (Seconda Guerra Mondiale, Sparatutto in soggettiva): da lì in poi i giochi si differenziano per peculiarità che potrete capire meglio vedendo le recensioni di ciascun gioco. Ma andiamo con ordine.
La prima cosa che un giocatore si aspetta da un titolo di questo tipo è calarsi nei panni di un soldato (non importa il rango, purchè si imbracci un`arma) e una missione nella quale il compito del giocatore sia vitale per il “mondo” (o comunque per quella battaglia). RTCW fa di questo il fulcro del gioco, con il tenente Blaskowitz che fa di tutto per fermare i nazisti; MoH vi mette a capo di numerose missioni di infiltrazione e cecchinaggio; Battlefield no. E qua la grande differenza si fa notare: in BF1942 non esiste una campagna single player degna di tale nome.

Che cosa? Non esiste il single player?
Beh, in effetti, esiste, ma scordatevi missioni di camuffaggio, dialoghi, eventi… scordatevi tutto ciò. BF1942 è chiaramente un gioco multiplayer, e la sua modalità in singolo, come Mobile Forces, come Quake 3 Arena e Unreal Tournament, non è altro che un multiplayer con i bot. Certo, esiste la voce “Campagna”, ma nulla di paragonabile a RTCW o MoH: è una serie di scenari da finire con la vittoria, quasi sempre in modalità Conquista.

Peculiarità del Gioco
La grande innovazione di BF1942, rispetto ai suoi colleghi, è l’utilizzo dei mezzi aerei e navali, oltre a quelli terrestri, che permette strategie non indifferenti se solo ci si allena un po` in rollate, planate e cose di questo tipo. Per il resto, abbiamo mappe enormi, molti veicoli da utilizzare e diversi ruoli da intraprendere. Si può definire come un Team Fortress con la vastità di mappe di Tribes e i mezzi di Mobile Forces, tanto per rendere l’idea. Ma il tutto è realizzato molto bene.
All’inizio di ogni mappa, verrete proiettati in un paesaggio di guerra molto coinvolgente, dove sarà necessario conquistare le bandiere nemiche, così da ottenere dei punti di rientro sempre più vantaggiosi, oppure difendere le nostre bandiere dagli attacchi nemici. Si, perchè le bandiere rappresentano l’appartenenza delle basi sulla mappa, alcune delle quali sono di criciale importanza dal punto di vista strategico. Ci sono diverse modalità di vittoria, ma tutte comunque ruotano intorno al possedimento delle bandiere e al conseguente indebolimento dello squadrone avversario.

Cosa intendi con “Ruoli”?
Chi di voi ha giocato a Team Fortress, e a giochi simili, ha già capito bene cosa intendo; per tutti gli altri, il concetto è semplice: allo “spawn”, ossia quando rientrate in gioco dopo essere morti (o all’inizio del gioco), dovrete scegliere un ruolo, e ogni ruolo ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi. In BF1942, abbiamo i seguenti kit:

Ricognitore: ha il fucile di precisione più potente in assoluto, e può usare il binocolo per chiamare gli alleati su un determinato obiettivo
Assalto: Il Rambo per eccellenza. Mitra, munizioni a non finire…che desiderare di più?
Anticarro: Un allegro soldato che va in giro con un bazooka per fare molto male a tutti i veicoli che incontra
Medico: Il ruolo “buono”, il medico va in giro e cura gli altri. Che bello giocare così eh? Per fortuna dispone anche di un mitra abbastanza potente per difendersi da “chi spara sulla Croce Rossa”.
Geniere: Ecco il Meccanico del gioco. Distrugge, ripara, attacca, difende: fa un po’ tutto lui. Possiede infatti la dinamite, il kit di riparazione, le mine (e può anche disattivare quelle avversarie). Inoltre possiede il fratello minore del fucile da cecchino del Ricognitore.

E i Mezzi?
I mezzi sono strutturati bene e rispecchiano molto quelli realmente utilizzati durante la Seconda Guerra. Qui di seguito un elenco dei mezzi con rispettivi soldati che li comandano e le armi che posseggono.

TERRA
Carro Armato Leggero: Pilota/Cannoniere, Comandante. Il pilota utilizza anche il cannone, e il comandante governa il mitra coassiale.
Carro Armato Pesante: Pilota/Cannoniere. Il Pilota può comandare sia il cannone sia il mitra.
APC: Manovratore, Cannoniere, fino a 4 passeggeri.
Jeep: Pilota, Passeggero. Non ha attacco la jeep, in compenso è il più veloce dei mezzi, ottimo per raggiungere bandiere lontane e missioni solitarie.

ARIA
Caccia: Pilota. Può mitragliare e sganciare bombe.
Bombardiere in Picchiata: Pilota, Mitragliere di Poppa. Come prima, può mitragliare e bombardare, ma ci sono 2 mitra anzichè 1.
Bombardiere Pesante: Pilota, Mitragliere Inferiore, Mitragliere Superiore. Questo è il mezzo aereo di devastazione. Il pilota si occupa solo di bombardare mentre i due mitraglieri pensano a tutto ciò che circonda questo enorme essere volante.

MARE
Mezzo da Sbarco: Manovratore, Cannoniere. Non c`è molto da dire, su questo mezzo: una zattera che contiene molte persone con un cannone. La sua funzione è di trasportare, il cannone per difendersi.
Sottomarino: Manovratore. Beh, tutti siamo affascinati da questo mezzo: lanciare siluri è la sua missione.
Corazzata: Manovratore/Cannoniere Anteriore, Cannoniere Posteriore, Cannoni AA di destra, Cannoni AA di sinistra. Il nome dice tutto: un’immensa nave corazzata, piena di armi, dalle quali partono i mezzi di sbarco.
Portaerei: Manovratore, Cannoni AA prodieri di destra, Cannoni AA prodieri di sinistra, Cannoni AA poppieri di destra, Cannoni AA poppieri di sinistra. Enorme, armatissima contro attacchi aria-terra, base di lancio per le vostre unità aeree.

Impressioni Finali
Non ho parlato prima della grafica e del sonoro, proprio perchè sono parti un pò contrastanti di questo gioco. Se tutti noi avessimo un computer pompatissimo (e intendo veramente pompato, con geforce4 ti, una Creative Audigy, 1 Gb DDR e un processore dai 2000mhz in su), questo gioco sarebbe da osannare per l’impatto grafico che offre e per i sonori super realistici. Torniamo alla realtà: è stato provato su un P4-1600 con 256Mb DDR e Geforce 4 MX 440, e scattava. Molto. Era quasi ingiocabile, se non fosse che su Internet ho trovato il sistema per rendere più scorrevole la grafica, a patto che si rinunciasse all’accelerazione hardware per il sonoro. A questo punto, c’è da chiedersi: “il mio pc è tale da far girare questo gioco? se no, questo gioco merita di rendere il mio pc più potente?” Beh, se già avevate in mente di cambiare pc, direi che il gioco vale la spesa, soprattutto se avete una connessione internet: in multiplayer è un’ esperienza imperdibile. Se invece non siete troppo convinti che sia ora di aggiornare il pc, allora non comprate questo gioco, perchè pesante com’è, finireste con disprezzarlo mentre invece è un ottimo gioco multiplayer, a patto che si riesca a giocarci bene.
Un’ultimo appunto: il voto finale e quello della longevità sono per chi ha Internet e/o ci gioca in multiplayer. Per gli altri, dovete levare 2 alla cifra per avere il voto solo-single.

HARDWARE

Sono richiesti un processore a 500 MHz, 128 Mb di Ram e una scheda video da 32Mb con supporto T&L hardware. Ma con questa configurazione il gioco sarà orribilmente lento.

CONSIGLIATI: processore 1,6 Ghz (meglio se superiore); 512Mb di Ram; Geforce 3 TI o meglio ancora Geforce 4 TI (le serie MX non reggono).

MULTIPLAYER

Questo gioco è nato per essere multiplayer; è quindi supportatissimo sia dai server in giro per il mondo sia per le variegate modalità di gioco e di vittoria. Molte mappe, si prevedono anche mod.


– dettagliatissimo
– molte mappe e tutte enormi
– uso di qualsiasi veicolo e arma di artiglieria
– diversi ruoli, ognuno specifico


– richieste Hardware esagerate
– senza connessione internet (e senza modalità multiplayer), perde molto del suo fascino
– non ha una trama in single-player, non offre un’avventura


8.4

Un gioco impressionante, con mappe enormi e mezzi d’assalto per terra, aria e mare. Un’esperienza multiplayer imperdibile, ma senza missioni single-player, o una trama simil-fiction. Lo amerete (specie se avete un buon computer) o lo odierete (se appunto il buon computer non ce l’avete), ma non passerà certamente inosservato.




Nessun articolo trovato.

TAG: battlefield 1942