Samsung Galaxy Fold: primi pareri disastrosi dai recensori USA

I primi recensori di Samsung Galaxy Fold in USA hanno avuto guasti al dispositivo nel giro di un giorno, ma c'è un "però"

NEWS TECH
A cura di Stefania Tahva Sperandio - 18 Aprile 2019 - 14:45

Primi grattacapi per Samsung Galaxy Fold, il primo smartphone pieghevole firmato da Samsung. Nei giorni scorsi, infatti, diversi esemplari sono stati inviati ad alcuni giornalisti statunitensi, che lavorano per alcune delle maggiori testate: The VergeBloombergCNBC. Tutti e tre hanno riportato danni e malfunzionamento dopo le prime ventiquattro ore di utilizzo, in tutti i casi riferiti al display — che è proprio il cuore nevralgico e il monopolizzatore dell’attenzione, in questo dispositivo.

samsung galaxy fold

Il giornalista di The Verge riferisce che metà del suo display risulta non accendersi più dopo il primo giorno di utilizzo, probabilmente a causa di un danno alla cerniera che consente di piegare il telefono.

Nel caso di Bloomberg, lo schermo in mano al recensore è afflitto da un fastidioso sfarfallio e parte risulta essere compromessa, in questo caso dopo due giorni di utilizzo.

Il giornalista di CNBC, infine, riferisce ugualmente la morte di parte di un display, ma nel suo caso arriva un però: Samsung, infatti, ha applicato sul display una pellicola protettiva che fa effettivamente parte dello schermo. Considerando che riferisce che era sollevata in un angolo, il giornalista ha pensato fosse una classica pellicola protettiva (di quelle incluse con lo smartphone) e l’ha rimossa, finendo così con lo staccare una parte del display pieghevole. Per questo motivo, riferisce Samsung, il suo terminale ha riportato dei problemi.

A quanto pare, anche il giornalista di Bloomberg ha inconsapevolmente rimosso questa pellicola, proprio a causa del fatto che parte di quest’ultima era già staccata in partenza:

E, a quanto pare, i giornalisti in questione non sono gli unici, dal momento che nessuno ha avvisato per tempo di non rimuovere la pellicola, a quanto pare — e, soprattutto, dato che appare praticamente già rovinata nel primo momento, quasi fastidiosa con il suo “angolo” staccato.

La domanda sorge più che spontanea: Samsung è sicura che inserire una parte del display come pellicola che può essere rimossa così facilmente, andando a compromettere uno smartphone da oltre 2.000€ di listino, sia la scelta di design migliore possibile?

Il commento di Samsung sui problemi a Galaxy Fold

Samsung ha fatto sapere con una breve nota ufficiale che indagherà sulle cause dei malfunzionamenti. In particolare, la compagnia coreana precisa però che alcuni recensori hanno ammesso di aver staccato quella che pensavano essere una pellicola, e che non doveva invece essere rimossa.

Secondo la compagnia:

Il display di Samsung Galaxy Fold conta su uno strato protettivo superiore, che è parte della struttura del display stesso ed è progettata per proteggere lo schermo da graffi non voluti. La rimozione di questo strato, o l’eventuale aggiunta di adesivi sopra di esso, può causare dei danni a Samsung Galaxy Fold.

Considerando questo dettaglio, speriamo che la notizia divenga ampiamente nota prima che i consumatori, dopo il loro investimento, si trovino di fronte a un Galaxy Fold a cui hanno appena staccato la pellicola e che rischia di trasformarsi in un soprammobile.




TAG: samsung galaxy fold