Yakuza 0

Due destini legati

A cura di Gamesforum - 11 Dicembre 2019 - 17:00

Autore della recensione: Sil

Yakuza 0 è il primo titolo della serie ad uscire su PC. Pur non essendo il primo capitolo, uscito ormai molti anni fa per PS2 e di cui esiste il remake conosciuto come Kiwami, è giocabile anche per chi non si è mai approcciato alle storie di Kiryu e co. in quanto stiamo parlando di un prequel.

Yakuza 0 è ambientato in Giappone, alla fine degli anni ’80 e ci mostra la vicenda di due personaggi noti agli amanti della serie: Kazuma Kiryu e Goro Majima. Entrambi sono molto giovani, il primo ha solo vent’anni mentre il secondo ventiquattro, ma hanno già vissuto una vita incredibilmente difficile.

Yakuza 0

Kiryu è orfano e da ragazzo verrà adottato da uno yakuza, un uomo appartenente alla mafia giapponese. Anche lui vorrebbe entrare in questo mondo per l’ammirazione che nutre per questa persona, in quanto ambisce lo stesso rispetto che tutte le persone dimostrano per il suo mentore. Kiryu ha un amico con il quale è cresciuto nell’orfanotrofio, Akira Nishikiyama, che considera a tutti gli effetti suo fratello (Kyoudai) e dal quale non si separerà mai, neanche nei momenti più difficili.

I due ragazzi sono molto uniti e più volte rischieranno tutto per aiutarsi a vicenda. Kiryu è giovane, serio e con molti sogni, ma si ritroverà invischiato in qualcosa di pericoloso. Combatterà contro tutti, anche da solo, ma non si arrenderà mai.

Majima è uno yakuza esiliato. Lavora a Sotenbori in un locale chiamato Grand e si occupa della gestione delle ragazze che intrattengono i clienti. Per questo motivo è conosciuto con l’appellativo di Lord of the Night. In questo capitolo non è ancora il Mad Dog of Shimano pertanto il personaggio è calmo, posato nonché ironico e simpatico. Sarà bellissimo scoprire tutta la sua evoluzione fino ad arrivare a quel Majima sopra le righe che tutti conoscono.

Yakuza 0

Le storie dei due personaggi vengono narrate separatamente, uno si trova a Kamurocho, un quartiere fittizio di Tokyo, mentre l’altro è intrappolato a Sotenbori, ad Osaka. Si utilizzeranno entrambi, a turno, e solo più avanti scopriremo come siano legati il loro destino e quello degli altri personaggi che incontreranno durante il loro cammino. La storia è incredibile, la voglia di andare avanti e scoprire cosa sta succedendo è sempre tanta, soprattutto alla fine di ogni capitolo.

Ma tutto questo è spezzato da mini-giochi e sub-stories. Ma tanti, tantissimi mini-giochi e tante, tantissime sub-stories. Pur non essendo grandissime, le due aree sono ricchissime di attività da svolgere, personaggi secondari con cui parlare e portare avanti quest, giochi da completare come il karaoke, la sala da ballo, i giochi arcade Sega ed i classici giochi del casinò come poker, roulette, freccette e molto altro. C’è tantissimo e per poterlo completare tutto serviranno più di 100 ore. Anche duecento a seconda di come e cosa farete.

Il gameplay è semplice, i due protagonisti hanno quattro stili di combattimento a testa che verranno sbloccati man mano nel corso della storia. Gli alberi delle abilità saranno sbloccabili attraverso il denaro che si ottiene alla fine di ogni combattimento ma soprattutto portando avanti le attività principali secondarie di Kiryu e Majima. Il primo dovrà gestire un lavoro nel campo degli immobili, mentre il nostro Lord of the Night si dovrà occupare del Club Sunshine.

Yakuza 0

La prima è più un’attività passiva, ma procurerà molti più soldi rispetto al Sunshine che ha comunque dalla sua il fatto di essere molto più divertente da gestire. Andando avanti con l’avventura, i soldi potranno essere passati da un personaggio all’altro, per cui non si rischierà mai di restare a corto di denaro.

Il gioco è divertentissimo. Si passa da parti drammatiche narrate durante la storia principale, a punti esilaranti, grazie a personaggi folli e situazioni pazzesche.

Il rapporto qualità-prezzo del titolo è ottimo. Yakuza Zero si trova a prezzi modici rispetto a tutto quello che ci offre. Lo consiglio a tutti i giocatori che amano i titoli giapponesi, gli action, le storie ben narrate e i tanti mini-giochi da portare a termine.

Personalmente l’ho adorato, completandolo tutto al 100% e rifacendo una seconda partita in modalità Leggendario. E’ un titolo epico, sicuramente uno dei giochi più belli che abbia mai preso in mano.

+ La trama principale è ottima, sicuramente la migliore dei tre titoli della serie usciti su PC
+ Una quantità immane di mini-games, sub-stories e attività secondarie da portare a termine
+ I quattro stili di combattimento dei due personaggi giocabili sono ben bilanciati e divertenti da utilizzare
- Alcune quest lunghe e un po' noiose da portare a termine perché sono basate sull'RNG

9.0

Yakuza 0 è un gioco action curato dal punto di vista della storia e dal gameplay, divertente e adatto a tutti i tipi di giocatori. Vi terrà incollati alle città di Kamurocho e Sotenbori per decine, se non centinaia, di ore.




TAG: pc, sega, yakuza 0