Titoli Xbox One cancellati frutto della “pressione su tutto ciò che facevamo”

"Era diventato più difficile gestire un portfolio quando avevi bisogno che tutto ad un certo punto uscisse nella data che avevi deciso tre anni prima"

News
A cura di Paolo Sirio - 22 Giugno 2019 - 10:24

Phil Spencer è tornato a parlare dell’inizio della generazione corrente, che ha visto Xbox One incappare in più di un passo falso.

In particolare, l’executive vice president al gaming di Microsoft si è concentrato sui giochi pubblicati in quel periodo, dal 2013 in poi, e su quelli che sono stati cancellati.

“Penso che la qualità dei first-party sia molto importante”, ha premesso Spencer, prima di passare ai ricordi della prima fase di Xbox One.

“Eravamo arrivati ad un punto in cui il numero di giochi e studi che avevamo e su cui stavamo investendo metteva un sacco di pressione su tutto ciò che stavamo facendo”, ha aggiunto.

“Ed era diventato più difficile gestire un portfolio quando avevi bisogno che tutto ad un certo punto uscisse nella data che avevi deciso tre anni prima e ad un livello di qualità molto alto”.

Una situazione che ha portato alla cancellazione ad esempio di Fable Legends e Scalebound, ma che difficilmente si ripeterà vista la nuova filosofia lanciata con Xbox Game Studios.

Fonte




TAG: breaking news, Xbox One