Recensioni degli utenti 3 min

Supermarket Shriek

You have goat to be kidding me

Questo è un contenuto creato dalla community degli utenti del forum di SpazioGames.it e pertanto non è rappresentativo della testata giornalistica SpazioGames.it, né della sua redazione.

Capra aegagrus hircus, comunemente nota come capra domestica, discendente addomesticato dell’egagro dell’Asia Minore e dell’Est europeo. Il gioioso ovino, oltre ad essere una eccellente fonte di carne e latte (non ce ne vogliano gli amici vegani), è anche una inesauribile fonte di meme dovuta alla sua aria sardonica e alle sue urla sguaiate, emesse mostrando orgogliosamente la lingua. Il potere “mediatico” dell’animale non è passato inosservato, originando addirittura alcune produzioni espressamente dedicate all’amico caprino, come il celebre Goat Simulator.

Supermarket Shriek è il frutto della nuova follia ovina del team indie BillyGoat Entertainment Ltd e pubblicato da PQube: una interpretazione estremamente particolare del genere dei kart racing arcade, in cui un improbabile duo costituito da un uomo ed una capra si ritrova a dover affrontare percorsi insidiosi e gare di velocità.

Ambientato in una sorta di futuro distopico di un universo alternativo (parole degli sviluppatori), i nostri eroi dovranno affrontare un’avventura impossibile a bordo di un carrello della spesa visitando negozi e supermercati irti di pericoli mortali, per racimolare provviste o semplicemente sopravvivere. Come se questa premessa non fosse abbastanza delirante, il carrello della spesa non si muoverà con metodi “ordinari” bensì mediante le urla sincronizzate del duo a bordo.

La premessa narrativa e concettuale del gioco è tutta qui: non è presente una trama in senso stretto, bensì una modalità “storia” che segue le improbabili peripezie di un uomo ed una capra attraverso 32 livelli, affrontabili anche in coop. I livelli propongono una discreta varietà di situazioni, dalla raccolta di specifici beni entro un tempo limite, sfide a tempo di diversa natura, completamento di percorsi mortali, e via discorrendo. Completare con la valutazione massima ogni livello, sia in single player sia in coop, permetterà di sbloccare gadget estetici dissacranti per i nostri eroi. Sebbene la quantità dei livelli sia generosa e la curva di difficoltà pone alcuni grattacapi per ottenere in ogni occasione la valutazione massima, il gioco soffre tuttavia di una ripetitività di fondo: nonostante le folli premesse del titolo, il gioco non osa in maniera altrettanto efficace nella varietà delle situazioni e del gameplay, limitandosi a riproporre schemi ludici fin troppo classici.

Supermarket Shriek è un'interpretazione fuori dagli schermi del genere dei kart racing arcade

Il titolo offre una interpretazione molto peculiare del sistema di controllo. Poggiando sulla premessa che sono le urla dei personaggi a spingere ed indirizzare il carrello della spesa, il giocatore dovrà fare ricorso ad un uso coordinato dei grilletti per “dosare” e coordinare efficacemente le urla, in modo da superare con il giusto tempismo percorsi ed ostacoli. Il sistema funziona ed è divertente, anche se a volte si notano delle sbavature tra la responsività generale ed il level design. Tuttavia questa impostazione dei controlli caratterizza il titolo nella sua originalità e, sebbene sia possibile optare per un sistema più ordinario, tale ultima opzione tradisce lo spirito della produzione ed è caldamente sconsigliata.

Un discorso a parte va fatto per le modalità multiplayer. Supermarket Shriek nasce concettualmente come titolo votato alla socialità ed al divertimento condiviso, trovando la sua fonte di ispirazione e sostentamento proprio nelle folli interazioni tra uomo e capra. In compagnia di un amico sarà quindi possibile affrontare l’intero gioco in modalità cooperativa e, come se ciò non bastasse, è disponibile una modalità Party che prevede fino ad otto giocatori contemporaneamente. In merito alla coop, è un peccato dover segnalare che la versione Switch non include una particolare modalità Duetto, presente invece nelle altre versioni, che permette di sostituire l’uso dei controller con… la propria voce, a mezzo di microfono: inutile sottolineare come una trovata così divertente e folle incrementa a dismisura la potenzialità esilarante del titolo in compagnia.

Supermarket Shriek propone una direzione artistica stile cartoon estremamente graziosa e funzionale all’atmosfera del titolo, accompagnata da una realizzazione tecnica puntuale e senza inciampi. Anche la direzione musicale svolge un buon lavoro: accanto ad ottime musiche ambientali ed una cura particolare riposta nelle urla dei due protagonisti, le musiche funzionano pur non brillando per originalità.

La longevità del titolo è soddisfacente: la modalità “storia” è ricca di eventi e per sbloccare ogni cosa saranno necessarie tra le 6 e le 10 ore, potenzialmente estendibili grazie alle modalità online ed al supporto alla leaderboard online e alla possibilità di scaricare i ghost di altri giocatori.

VOTO: 7

Supermarket Shriek è un follia a base di prodotti in barattolo, carrelli della spesa e capre urlanti. BillyGoat Entertainment Ltd confeziona un prodotto ironico e dissacrante, ponendo l’accento sul puro divertimento, sull’immediatezza e sulla cooperativa tra giocatori, non tralasciando un certo livello di sfida per i completisti. E’ un peccato che il titolo soffra di una ripetitività strutturale che emerge soprattutto nel single player, che potrebbe scoraggiare qualcuno, oltre che ad una carenza di varietà nelle idee ludiche. Un titolo simpatico ed adatto a tutti, a patto di scendere a compromessi con alcuni suoi limiti.

Pro

  • Folle, immediato e divertente
  • Sistema di controllo originale
  • Buona longevità

Contro

  • Ripetitività strutturale di fondo
  • Peccato per il mancato supporto dei microfoni per la versione Switch
  • Meno divertente se giocato in single player