Steam condannato in Francia: dovrà permettere di rivendere i giochi

"Non siamo d'accordo con la decisione del tribunale di prima istanza di Parigi e presenteremo un appello"

News
A cura di Paolo Sirio - 20 Settembre 2019 - 18:58

Nel 2015, UFC-Que Choisir, un’associazione dei consumatori francese, ha spiccato una causa legale contro Valve perché Steam impedisce di rivendere i giochi digitali.

Quattro anni dopo, è arrivata la condanna per la casa americana, che potrebbe portare all’imposizione del diritto di rivendita in tutte le nazioni dell’Unione Europea.

Valve ha un mese per adeguarsi o verrà multata per 3,000 euro al giorno fino ad un massimo di sei mesi, sebbene non sembri ci sia l’intenzione di cambiare.

steam link

“Non siamo d’accordo con la decisione del tribunale di prima istanza di Parigi e ci presenteremo in appello”, ha commentato la casa di Gabe Newell, che ritiene Steam come un servizio in abbonamento sotto il profilo giuridico.

“La decisione non avrà alcun effetto su Steam mentre il caso è in appello”, ha aggiunto, per cui non dovrebbero esserci danni particolari in questa fase.

Dopo, non si sa. Voi da che parte state? La questione, a prescindere dalla piattaforma per PC, riguarderà presto o tardi l’intera industria, che si sta spostando in massa sul digitale.

Fonte




TAG: steam, valve