Star Wars Jedi: Fallen Order senza microtransazioni? “Strano”, per Amy Hennig

"Non so perché sia successo questo change of heart, perché era molto chiaramente un piano non accettabile quando stavamo lavorando a Ragtag"

By |15/04/2019|Categories: News|Tags: |

Star Wars Jedi: Fallen Order non avrà microtransazioni e neanche un comparto multiplayer, come si è affrettato a raccontare Respawn Entertainment nei giorni del reveal ufficiale.

La notizia è parsa ad Amy Hennig, responsabile dello Star Wars cancellato da EA proprio perché non era monetizzabile sul lungo periodo, “strana”, come indicato in un’intervista concessa ad Eurogamer.net.

“Devo essere sincera con voi. Voglio dire, la notizia è arrivata dall’account Twitter di EA Star Wars, quindi sicuramente è parte del piano, ma non so se è un riferimento ai precedenti commenti fatti dopo la cancellazione del nostro progetto”, ha spiegato Hennig, che ha lavorato con Visceral Games al progetto noto come Ragtag.

“Non so perché sia successo questo change of heart, perché era molto chiaramente un piano non accettabile quando stavamo lavorando a Ragtag. Ma sapete, le cose cambiano”.

La creatrice tra le altre cose di Uncharted ha aggiunto che il progetto era stato cancellato nell’estate 2017, con la comunicazione arrivata al team soltanto nell’ottobre dello stesso anno.

“Quasi due anni fa, e tante cose sono cambiate in quel periodo; c’è stata una reazione pubblica molto forte all’idea che i giocatori non volessero più titoli single-player chiusi senza tutte le altre modalità extra”, ha provato a spiegarsi questo cambiamento.

Hennig ha inoltre spiegato di non avere alcun risentimento nei confronti di Respawn Entertainment, dal momento che “sono eccitata per il loro gioco, e ho sentito grandi cose al riguardo”.

Star Wars Jedi: Fallen Order è atteso per il 15 novembre su PC, PS4 e Xbox One.

star wars jedi fallen order cap 1