SBK Team Manager Recensione | il manageriale incontra il mondo delle Superbike

By |21/11/2018|Categories: In Evidenza, Recensione|Tags: |

Tra gli appassionati di due ruote, il Campionato mondiale Superbike (o SBK) non ha certo bisogno di presentazioni, così come è superfluo specificare la mole di titoli per console e PC dedicati alla celebre competizione motociclista che ogni anno smuove i cuori (e le livree) di centinaia di piloti. Ora, con SBK Team Manager il team tutto italiano di Digital Tales ha deciso di dare al pubblico un manageriale a tema Superbike, rivolto esclusivamente all’utenza iOS e Android, per un titolo che faccia capire gioie e dolori dei “retroscena” legati al mondo moto, prima ancora di scendere in pista dando filo da torcere agli avversari.

La Superbike è una cosa seria

SBK Team Manager si propone infatti come un titolo atipico, ben lontano dalle classiche simulazioni motociclistiche dateci in pasto nel corso degli anni (dalla spiccata e indiscussa natura racing). Fulcro del gioco sarà infatti la nostra capacità nel far fiorire la nostra carriera come dirigente di un vero e proprio team di Superbike e per farlo dovremo partire proprio dalle basi: si va infatti dalla semplice scelta del nome della nostra scuderia, accompagnata da un logo personalizzato, la livrea e – dulcis in fundo – la moto. Un percorso semplice e intuitivo, che ci darà modo da subito di sentirci parte integrante di un vero e proprio team motociclistico. Conclusa la creazione delle basi, al giocatore sarà chiesto di “spostarsi” all’interno dell’edificio del suo team, nel quale decidere ben presto come e quando lanciarsi nelle prime gare qualificate. Un primo weekend di prove libere sarà infatti strettamente necessario a capire come dirigere al meglio il nostro team.

Poco sorprendentemente, trattandosi di un gestionale e non di un semplice racing game (sempre meglio ribadirlo) SBK Team Manager ci darà modo solo di assistere all’intera competizione (o velocizzarla x8, nel caso fossimo troppo pigri per assisterla tutta). Ma non solo: nel corso delle gare 3D potremo modificare la visuale in tempo reale, oltre a poter dare istruzioni speciali al nostro pilota grazie all’ausilio di cartelli a bordo pista. Cosa più importante, la possibilità a fine corsa di attribuire i giusti potenziamenti al pilota/moto, oltre a poter decidere successivamente quali contratti firmare, specie relativamente all’acquisizione di nuovi, talentuosi membri dello staff da inserire nella scuderia. Man mano che porteremo a casa una vittoria dopo l’altra, a crescere sarà anche la notorietà (e di conseguenza il conto in banca e il budget a disposizione), dandoci così modo di costruire un nutrito numero di edifici o dare alla luce – perché no – anche un secondo team da affiancare a quello principale (cosa questa che vi consigliamo di fare non appena avrete preso confidenza con le meccaniche del gioco).

Chiaramente, trattandosi di un titolo mobile 100%, l’intero sistema di gioco si fonda solo ed esclusivamente sull’utilizzo del touch screen. A tal proposito, i vari menu, le statistiche e più in generale le varie opzioni che saremo chiamati a selezionare saranno sempre a portata di mano (anche grazie al fatto che il gioco è interamente in lingua italiana). Peccato solo che, a conti fatti, le fasi che caratterizzano la macro (e la micro) gestione della squadra, inclusa la contrattazione coi vari sponsor, avrebbero forse potuto offrire una maggiore varietà, sebbene a conti fatti i casual gamer non se ne lamenteranno di certo. Anche il comparto tecnico – sicuramente non il punto di forza della produzione – offre una modellazione poligonale di moto e tracciati (inclusa la resa di garage e hospitality) appena sufficiente, cosa questa che porterà l’attenzione del giocatore interamente sulla parte manageriale del titolo, ben più curata e godibile della parte puramente grafica.

+ Non il solito racing game
+ Buona gestione della scuderia e del team...
- ... peccato solo che le opzioni non siano tantissime.
- Comparto grafico in 3D non proprio al top.

6.8

SBK Team Manager entra a gamba tesa ne mondo dei titoli gestionali su mobile, mettendo sul piatto un’esperienza di gioco piacevole e discretamente fluida, sebbene non eccessivamente variegata sulla lunga distanza e sicuramente dotata di un comparto tecnico non proprio al passo coi tempi. Ad ogni modo, il titolo sviluppato dal team italiano Digital Tales compensa le sue mancanze con un gestione della parte manageriale sicuramente soddisfacente, in grado di farci entrare nel complesso e stratificato mondo della Superbike dall’ingresso dedicato agli addetti ai lavori.