Roma – Napoli | Formazioni per il FUT Match

Terminata la pausa delle nazionali, il big match tra Roma e Napoli mette in contrapposizione due team in condizioni completamente differenti per gambe e testa.

By |31/03/2019|Categories: Rubriche|Tags: , |

Dopo la sosta per le nazionali, i team di serie A sono pronti a tornare sui campi per la 29a giornata di campionato. Match di assoluto spessore, mediatico e non, quello di domenica pomeriggio tra Roma e Napoli, con i giallorossi alle prese con un ostacolo importante da superare per rimanere ancorati al fanalino di coda per un posto in Champions League.  L’andata era terminata con un discreto pareggio, ed adesso siamo pronti ad analizzare  secondo le probabili formazioni le condizioni delle due squadre per la sfida di ritorno, basandoci sulle valutazioni aggiornate di FIFA 19 ULTIMATE TEAM e sbilanciandoci su qualche interessante considerazione finale.

Roma 4-4-2

La sconfitta della Roma contro la Spal ha mostrato nuovamente le difficoltà di una squadra dal precario equilibrio e Ranieri dovrà fare il possibile con le (scarse) risorse a disposizione per agguantare almeno un posto nell’Europa che conta, al netto di una condizione mentale altalenante in tutti i reparti. In porta Olsen (81), dopo la disfatta e le critiche per i goal subiti contro la Norvegia, ha bisogno di riconquistare la fiducia di mister e tifosi, supportato da una linea difensiva con importanti assenze per guai fisici e composta da Kolarov (85), Manolas (88), Fazio (82) e Juan Jesus (78). I primi 2 dovrebbero recuperare completamente, mentre Florenzi rimane fermo ai box. In cabina di regia Nzonzi (82) e Cristante (78)devono garantire una buona presenza fisica con pressing costante per interrompere il gioco del Napoli, mentre Zaniolo (74) e Perotti (82) dovrebbero garantire fantasia e velocità sulle fasce. Coppia d’attacco composta da Dzeko (87) ed il giovane Schick (77) per gonfiare la rete avversaria grazie a qualche giocata da limite aria o sfruttando i cross per letali colpi di testa.

Napoli 4-4-2

Il Napoli di Ancelotti, dopo l’ottima vittoria contro l’Udinese, è pronto a giocarsi il tutto per tutto senza affievolire ulteriormente una lotta scudetto quasi decisa e contemporaneamente consolidare il secondo posto; nessuna posizione di classifica è ancora da dare per scontata. In porta Meret (81), mentre la difesa, senza un riferimento come Albiol, è composta da Malcuit (76), Maksimovic (78), Koulibaly (91) e Ghoulam (84), con l’obiettivo di ritrovare l’imbattibilità di porta tanto cercata dal proprio allenatore.  A centrocampo, invece, Allan (84) e Fabian Ruiz (86), causa assenza per squalifica di Zielinski, devono garantire presenza fisica e qualità della manovra di gioco, affiancati da Verdi (82) e Callejon (86) sulle fasce per favorire veloci e letali ripartenze. A Milik e Mertens il compito di reggere il peso dell’attacco favorendo imbucate centrali o tiri dal limite area, grazie all’intervento delle ali sopracitate.

Un match interessante e dall’esito incerto, nonostante sulla carta il Napoli sia dato per favorito con una migliore condizione fisica e mentale. Il fattore casa può essere l’elemento in più per dar lo slancio definitivo alla ripresa della squadra di Ranieri, considerando comunque la consapevolezza di ritrovarsi davanti ad un avversario tanto ostico quanto deciso a non lasciare punti alle rivali. Al netto delle valutazioni di FIFA 19 Ultimate Team, sulle fasce i giallorossi possono avere la spinta in più per andare al goal, magari sfruttando i calci piazzati di Kolarov, mentre in attacco il duo del Napoli è sicuramente il più rinomato per pericolosità sotto porta. Da non sottovalutare, poi, la possibilità di far entrare dalla panchina elementi come Under o Onuas; possono essere l’asso in più nella manica dei rispettivi allenatori per spaccare la partita al momento giusto.

Chi avrà la meglio in questa sfida tra Roma e Napoli? Riusciranno i giallorossi a rialzarsi, o Ranieri continuerà ad arrancare davanti all’ennesimo ostacolo del nostro campionato?