Rockstar: amiamo il single-player più di qualsiasi altra cosa

A cura di Stefania Tahva Sperandio - 24 Ottobre 2017 - 0:00

Si è fatto un gran parlare, in questi ultimi giorni, di una sorta di dualismo tra esperienze single-player e quelle multiplayer, che stanno trovando sempre maggior fortuna presso i grandi publisher grazie alla loro possibilità di garantire incassi nel lungo corso.I colleghi della rivista GameInformer hanno quindi intervistato Imran Sarwar, director per il design presso Rockstar, chiedendogli un’opinione sull’attuale dibattito.«Ci piacerebbe molto avere più add-on dedicati ai giochi in single player, in futuro» ha esordito l’autore, «Come compagnia, amiamo il single-player più di qualsiasi altra cosa e ci crediamo fortemente—sia per lo storytelling che per l’immersione che ti dà nel mondo di gioco, da questi punti di vista i multiplayer non possono rivaleggiare.»Se, però, dopo queste dichiarazioni eravate pronti ad attendere un’espansione single-player di GTA V, sappiate che non si farà perché il team è già troppo occupato con gli altri progetti: «noi di Rockstar avremo sempre problemi di banda, perché siamo perfezionisti e creiamo dei giochi enormi e complessi, che richiedono tanto tempo e tante risorse. Non è sempre possibile fare tutto.» Al momento, quindi, le forze sono concentrate su GTA Online e su Red Dead Redemption 2.In chiusura, Sarwar ha anche voluto sottolineare che realizzare un gioco come GTA V sarebbe stato impossibile, se Rockstar non fosse innamorata dell’esperienze single player e costantemente alla ricerca di nuovi modi di espandere le loro possibilità. Vi ricordiamo che Red Dead Redemption 2 arriverà nel corso della prossima primavera su PS4 e Xbox One. Per tutti i dettagli e i video, fate riferimento alla nostra scheda. Fonte: Videogamer.com




TAG: rockstar