Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

World of Final Fantasy, la recensione della versione PC

Lo spin-off in versione chibi arriva anche su computer

Recensione
A cura di del
Un anno fa uscì su PS4 e PS Vita World of Final Fantasy, uno spin-off della celebre saga votato a catturare i fan più giovani della saga, regalando allo stesso tempo una buona dose di fan service anche per quelli più accaniti. Il titolo si rivelò una piccola sorpresa, ideale per ingannare il tempo, da oggi anche su PC, in vista dell’uscita di Final Fantasy XV, grazie al porting uscito da poco su Steam.

World of Final Fantasy, la recensione della versione PC

Ricordi perduti
Per tutti coloro che non lo conoscessero, World of Final Fantasy segue la storia di due fratelli, Lann e Reynn, che a causa di un’amnesia non ricordano più nulla del loro passato; dovranno tornare nel mondo di Grymoire per recuperare i propri ricordi, dove scopriranno anche di avere la possibilità di “imprismare” i Mirage combattuti, che in seguito potranno così dar loro una mano in battaglia. Il titolo presenta una trama che non brilla per originalità inframmezzata da continue battute che alla lunga potrebbero anche risultare stucchevoli ma che si adattano bene a un pubblico giovane: sempre per il pubblico giovane è destinato lo stile grafico ricco di colori e dall'aspetto tenerissimo, grazie all'introduzione dei diversi personaggi della serie in formato “chibi” (qui chiamati in forma “lilichina” ), dalle forme pupazzesche. Una scelta che potrebbe non essere apprezzata da chi ama il realismo, ma che nel contesto si rivela azzeccata per dare al titolo una propria anima.

World of Final Fantasy, la recensione della versione PC

Imprismali tutti
Il gameplay può sicuramente venir maggiormente apprezzato dai fan di vecchia data, trattandosi di un J-RPG a turni con scontri casuali e in tempo reale (anche se esiste la possibilità di attivare la modalità più riflessiva e di mettere il gioco in “attesa” ad ogni nostra azione). World of Final Fantasy prende anche molta ispirazione anche da titoli come Pokémon, dove invece della classica Pokéball utilizzeremo i prismi adatti per catturare ciascun mostro, che dovremo indebolire per maggiori probabilità di successo: la vera e propria differenza è che bisognerà scoprire le condizioni ideali per poter attivare la procedura di cattura (ad esempio, potrebbe essere necessario infliggergli danni fisici o sconfiggere prima tutti gli altri Mirage che combattono al suo fianco). I nostri Mirage, prima della battaglia, dovranno inoltre essere schierati in un party chiamato pila: i più piccoli di taglia S andranno in cima, quelli più grossi di taglia L andranno in fondo, mentre quelli di forma media di categoria M si piazzeranno nel mezzo. In tutto questo bisognerà tener conto anche dei due fratelli, facenti parte anch'essi della pila: nella loro forma standard (o “jigante”) saranno di taglia L, mentre in forma lilichina diventeranno di taglia M: potremo cambiare queste forme ogni volta che vorremo prima che inizi la battaglia, gestendo i nostri team di conseguenza. Una meccanica stranamente poco adatta a chi si avvicina da poco al mondo dei J-RPG, ma che riusciranno subito a comprendere invece coloro che masticano a colazione questo genere di giochi; ma considerando che il titolo punta dichiaratamente ad attirare nuovi fan, la scelta ci è apparsa quanto mai bizzarra.

World of Final Fantasy, la recensione della versione PC

Mondi fantastici
Il gioco non è pesante e può girare sulla maggior parte dei PC senza problemi, ma purtroppo notiamo che per questo porting le impostazioni grafiche sono ridotte all'osso: avviando la configurazione del gioco potremo scegliere modalità di visualizzazione (se su schermo intero o finestra), la risoluzione fino a 3840 x 2160 (comunemente detto 4k, anche se manca il supporto per il 4K Widescreen), la risoluzione delle ombre e se attivare o meno la post-elaborazione. Non avremo la possibilità di modificare nient’altro, e non potremo modificare queste impostazioni in-game, ma solo tramite il tool di configurazione esterno. Un'altra piccola pecca è il framerate, che rimane bloccato sempre e comunque a 30 FPS (gli stessi riscontrabili sulle versioni console): se da un lato il gioco gira in maniera fluida senza bug particolari e in combattimento non si notano  problemi, trattandosi di un J-RPG a turni, dall'altro ritrovarsi sempre e comunque a 30 frame farà inevitabilmente infastidire molti giocatori.
Per quanto riguarda il sistema di controllo, potremo scegliere se adoperare la tastiera oppure il gamepad; dato che manca il supporto al mouse noi consigliamo l’utilizzo di un controller, ma ricordatevi di andare a modificare la configurazione dei pulsanti dal menu, dato che non si modificheranno in automatico. Segnaliamo inoltre la presenza di diversi cheats attivabili a piacimento (cosa che noi sconsigliamo, dato che renderebbero il gioco davvero troppo facile), come avere soldi ed oggetti infiniti e poter evocare campioni senza alcun costo.

World of Final Fantasy, la recensione della versione PC

REQUISITI MINIMI:
Sistema operativo: Windows 7 64bit
Processore: Intel Core i3 2.0GHz or above
Memoria: 4 GB di RAM
Scheda video: NVIDIA GeForce GTS 450 1GB or higher, Radeon HD 5770 1GB or higher
DirectX: Versione 11
Memoria: 15 GB di spazio disponibile
Scheda audio: Sound device that supports DirectX 11

CONSIGLIATI:
Sistema operativo: Windows 8/8.1 64bit and Windows 10 64 bit
Processore: Intel Core i3 2.4GHz or above
Memoria: 8 GB di RAM
Scheda video: NVIDIA GeForce GTX 660 2GB or higher, Radeon HD 7850 2GB or higher
DirectX: Versione 11
Memoria: 15 GB di spazio disponibile
Scheda audio: Sound device that supports DirectX 11
  • +Supporto alla risoluzione 4K...
    +Non ha requisiti di sistema elevati
    +Gira perfettamente grazie ad una buona conversione...
  • -...ma non a quella 4K Widescreen
    -Impostazioni grafiche molto limitate
    -..ma non si va oltre i 30 FPS
voto
8

Per coloro che non avessero ancora avuto la possibilità di recuperarlo, la versione PC di World of Final Fantasy potrebbe rappresentare l’occasione giusta per immergersi nel mondo di Grymoire. Purtroppo dobbiamo anche constatare la presenza di poche opzioni grafiche modificabili, l’assenza della risoluzione 4K Widescreen ed i 30 FPS fissi, anche a risoluzioni più elevate; se questi aspetti per voi non dovessero rappresentare un problema, allora potrete cimentarvi senza problemi in questa avventura.

0 COMMENTI