Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Super Mario Party

Festa grande con Nintendo Switch

Anteprima
A cura di del
Sebbene non goda della stessa risonanza di serie come Mario Kart, Mario Party è una delle serie spin-off più remunerative per Nintendo, una garanzia di successo per la compagnia tanto quanto una garanzia di divertimento per i giocatori, sia veterani che occasionali. Era dunque solo questione di tempo prima di vedere un nuovo episodio fare capolino su Nintendo Switch. Con il Nintendo Direct di E3 2018 è stato finalmente annunciato Super Mario Party, titolo che ha il dovere di correggere il tiro dopo gli ultimi episodi, non del tutto riusciti. Vediamo se ci sono effettivamente le premesse per un ritorno in grande stile.


Le belle feste di una volta?
Esteticamente, il nuovo Mario Party si presenta in linea con quanto siamo abituati a vedere nella serie: niente che faccia gridare al miracolo, ma è comunque riscontrabile l’estrema cura per i modelli dei personaggi e per le ambientazioni di cui Nintendo è da sempre fonte di garanzia. Lo stile del Regno dei Funghi è riconoscibile fin dai primi secondi mostrati, e chi ha già partecipato ad almeno una delle feste organizzate da Mario e compagnia si sentirà subito a casa. Ciò che salta immediatamente all’occhio è l’assenza di un veicolo su cui muoversi. Mario Party 9 aveva introdotto la presenza di un veicolo, su cui i giocatori si muovevano tutti insieme, eliminando dunque la componente strategica presente negli episodi precedenti, in cui ogni personaggio poteva scegliere in autonomia il suo percorso. Questa formula, per la verità, divise il pubblico tra chi apprezzava il tentativo di svecchiare la serie e chi, invece, pensava non fosse questa la strada giusta. Ciò nonostante, Nintendo e ND Cube riproposero la stessa formula in Mario party 10, mentre con Mario Party: Star Rush su Nintendo 3DS veniva introdotta una nuova modalità, denominata Toad Scrumble, che anche in questo caso non convinse tutto il pubblico. Per Super Mario Party, sembra che Nintendo sia intenzionata a riportare la serie alle sue basi: possiamo vedere, infatti, i personaggi muoversi in autonomia su un tabellone, proprio come avveniva nei primi otto episodi. Se e quanto la nuova formula sarà fedele all’originale rimane da vedere, ma potrebbe essere finalmente giunto il momento della svolta dopo le sperimentazioni non troppo riuscite degli ultimi capitoli. Sarà necessario, inoltre, capire se la struttura dei tabelloni riprenderà quella aperta, tipica della serie, oppure se seguirà la struttura lineare vista anche in Island Tour.

Super Mario Party

Una cascata di minigiochi
Ovviamente, ogni Mario Party che si rispetti porta con sé la sua dose di minigiochi. E Super Mario Party, fin dal primo trailer, non ci delude affatto: possiamo vedere una sequenza costituita da numerosi minigiochi che, conoscendo gli standard della serie, non saranno che una minima parte di quelli effettivamente presenti all’interno del titolo. Già da quanto visto, però, sembra che l’offerta sia estremamente variegata e diversificata, un elemento fondamentale per la riuscita di un party game. A farla da padrone, ovviamente, sarà il multiplayer. Grazie alle funzionalità di Nintendo Switch, potremo affrontare altri tre amici in salotto grazie allo split-screen, oppure sfidarli utilizzando diverse console di gioco, osservando l’azione svolgersi direttamente sugli schermi delle macchine. Sarà possibile utilizzare un solo Joy-Con, e neanche a dirlo saranno anche sfruttati i sensori di movimento presenti all’interno dei piccoli joypad. Il roster sembra riprendere i classici personaggi della serie, con l’aggiunta di altri personaggi che, finora, erano comparsi solo in alcuni episodi, come Goomba, Koopa Troopa, Dry Bones e Diddy Kong. Sicuramente verremo a sapere di qualche nuovo invitato alla festa durante i mesi che ci separano dall’uscita. E non si tratta di un tempo molto lungo: Super Mario Party è previsto su Nintendo Switch per il 5 Ottobre 2018, vale a dire tra meno di quattro mesi. Non ci resta che incrociare le dita, sperando che stavolta Nintendo abbia trovato la strada giusta per risollevare le sorti di una serie che ultimamente sembrava aver smarrito la strada, magari implementando la tanto agognata modalità online.
  • [+] Abbandono dei veoicoli
    [+] Minigiochi variegati

Super Mario Party si mostra fin dalle prime battute come un party game estremamente interessante, che potrebbe finalmente essere la svolta per una serie che, da qualche tempo, sembrava aver smarrito la bussola. La data di uscita non è poi così lontana, e noi non vediamo l'ora di tornare a fare festa nel Regno dei Funghi. E voi, siete pronti a diventare nuovamente le stelle della festa?

0 COMMENTI