Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Asphalt 9: Legends

Bolidi e adrenalina in palmo di mano

Recensione
A cura di del
Non di sola console vive il giocatore, ormai è un fatto assodato da anni. Se i titoli, le app e i casual games per mobile si sono sviluppati e arricchiti sempre più negli ultimi anni, non è usuale trovare titoli complessi e ben costruiti come l’ultimo racing game lanciato gratuitamente dalla francese Gameloft (ma sviluppato dalla sussidiaria barcellonese). A 14 anni dal debutto con il primo titolo della serie, lo scorso 25 luglio è arrivato il nuovo Asphalt 9: Legends, un capitolo dalla grafica fresca e assolutamente al passo con i dispositivi di ultima generazione. Un download gratuito arrivato al momento giusto dell’estate per dare una sterzata al nostro tempo libero, qualora si rivelasse tedioso. Questo titolo infatti si rivela assolutamente coinvolgente, grazie alle dinamiche di gioco non così basiche come si potrebbe pensare di un “semplice” racing, non così complicate da abbandonarlo nel giro di poco tempo. Complici dei gioiellini di macchine top di gamma, come indoviniamo dal cavallino nero di casa Ferrari che spunta durante il video iniziale e nelle prime immagini, oltre a molti altri modelli, e una serie di impostazioni e scelte tecniche, Asphalt 9 si configura davvero come una conferma della matrice leggendaria di questa serie.

Asphalt 9: Legends

Il gameplay si costruisce su una serie di piste tutte da scoprire, in contesti e percorsi sempre diversi, dove l’usabilità tipica di un dispositivo mobile viene sfruttata appieno, ma adattandosi ai nostri gusti, dalla modalità touchdrive all’uso del dispositivo stesso come volante per sterzare, ruotandolo fisicamente. Consigliamo di giocarvi su uno schermo non troppo piccolo, dove luci, colori e suoni si dimostrano coinvolgenti fin da subito, introducendoci a un mondo sfidante e dall’appeal deciso. Prima di correre accediamo a un test drive consueto per mostrarci quelle poche mosse che dovremo imparare per prestazioni ottimali su strada, come la derapata e la scelta di percorso, oltre che l’utilizzo eventuale di un extra turbo grazie a un serbatoio di nitro per dare uno sprint notevole alla corsa (e alla scalata in classifica). Puntiamo al posto più alto del podio? Avremo a disposizione tantissime possibilità per farlo, considerando che la storia si snoda in sei capitoli della Carriera, ognuno dei quali ci offre a sua volta diversi percorsi urbani e non, da San Francisco a Shangai, passando per l’Himalaya. Contro l’IA o in modalità multiplayer poco cambia, dovremo sempre e comunque dimostrare di essere i migliori, grazie anche al sistema di gioco che ci indica gli obiettivi che dovremo raggiungere per procedere al livello successivo, in una competizione che ci permetterà di scorrazzare su centinaia di piste. Non basta schiacciare il pedale sull’acceleratore; Gameloft ci dona tantissime opzioni e possibilità di migliorare la nostra esperienza di gioco, sia come utenti che come guidatori.

Asphalt 9: Legends

Dovremo solo preoccuparci di gareggiare al meglio? C'è dell'altro: anche la piccola di casa vorrà la sua parte di attenzioni. Per questo abbiamo a disposizione una serie di modifiche e migliorie apportabili ai nostri bolidi, ottenibili con punti reputazione e crediti accumulabili in base alle nostre prestazioni in gara, ma se siamo disposti a spendere un po’ di soldini, ci saranno anche optional acquistabili anche con veri e propri euro grazie all’opzione di shop in-game. Anch’esso migliorabile prevedendo diversi livelli, la sezione di gioco Garage ci permette di ampliare il nostro parco macchine attraverso il sistema dei “progetti”, che ci faranno guadagnare di volta in volta dei pacchetti di carte per ottenere nuove auto, oltre che facendo progressi in Carriera e aumentando il nostro Livello Reputazione. Il sistema di gioco è al massimo della sofisticatezza: non solo dettagli e statistiche di gara e di prestazioni dell’auto, oltre che del comparto tecnico del veicolo, ma anche il profilo giocatore gode di diverse sezioni, che rientrano in quadro complessivo parecchio ricco, a volte rischiando di comprimere numerosi grafici e scritte poco leggibili in spazi talvolta limitati. Maggiore è invece lo spazio dato al giocatore, con diverse caratteristiche e feature per migliorare il nostro veicolo, così come la possibilità di entrare in un Club e chattare con altri giocatori, o crearne uno nuovo, per vivere al meglio un’esperienza di gioco davvero longeva e difficilmente noiosa.

Asphalt 9: Legends

Come accennato prima, il comparto tecnico e sonoro fanno da cornice perfetta per completare un quadro davvero ricco e ben elaborato: per quanto non tutti gli elementi siano a fuoco allo stesso modo, soprattutto quelli di sfondo, questa scelta potrebbe essere stata compiuta per non distrarci troppo dalla pista e per mantenere la vista sull’auto e sugli elementi più importanti, come rampe, ostacoli e ovviamente i veicoli concorrenti. Tra colori accesi e linee ben disegnate, il framerate mantiene la sua perfezione quasi totale in ogni momento del gioco, fatto salvo per alcuni momenti in cui fatica un po’ a rimanere stabile tra una curva e un’accelerata troppo vigorosa, udibile grazie agli effetti sonori regolabili dal menu impostazioni, per godere appieno di queste melodie su asfalto. Altrettanto potente è la colonna sonora, su cui punta parecchio Asphalt 9: un pezzo dopo l’altro ci accompagna in qualsiasi momento di gioco, dalla gara al garage, con una playlist ricca di pezzi di musica rock, elettronica, rap e dubstep. Non ci faremo mancare nulla in questo viaggio adrenalico, durante il quale ha deciso di prendere parte anche la musica di Nicky Romero, Papa Roach e Axwell / \ Ingrosso, solo per citare alcuni nomi famosi. Sicuramente un pezzo di pregio per essere “solo” un gioco per mobile.

Asphalt 9: Legends

Tutto così perfetto? Quasi, se non fosse per l’ovvio peso notevole di questa applicazione sul nostro dispositivo: poco più di uno 1,5GB, con conseguente consumo di batteria. Non dimentichiamo una componente fondamentale per il nostro dispositivo: la connessione dati. Pensare di trascorrere parecchio tempo giocando con il nostro servizio dati attivo è praticamente impossibile, considerando che la richiesta di traffico è davvero alta. Altri problemi rimangono relativi alla fase di download, un po’ lento anche con la migliore connessione, così come in fase di apertura dell’applicazione, durante la quale non è raro che si impalli e non riesca in nessun modo a lasciarci accesso al gioco. Per quanto le impostazioni di gioco siano personalizzabili, non avremo a che fare con una totale simulazione di guida, una possibilità negata in primis dalla capacità offerta dal dispositivo su cui gira il titolo, oltre che la tecnologia limitata a supporto. Infine possono risultare un po’ fastidiose alcune meccaniche di gioco, come la difficoltà nel raccogliere punti necessari e premi per poter aumentare di livello e sbloccare potenziamenti mantenendo una certa costanza.
  • ++grafica accesa, ben delineata nei dettagli
    ++colonna sonora adrenalinica con autori e dj di successo
    ++usabilità molto buona e personalizzazione complessa
  • - qualche problema nella lettura di alcune scritte troppo sottili e compresse
    - dimensioni notevoli di download e possibilità che si impalli all'apertura
voto
8,5

Il nuovo capitolo della serie Asphalt ha davvero una marcia in più, facendoci salire a bordo di una gara all’ultima derapata e compiendo manovre che ben competono con quelle dei protagonisti di Fast&Furious. Attraverso palazzi, saltando e scontrandosi con gli altri giocatori, avremo una sensazione piuttosto realistica di quanto sta accadendo, accedendo a un titolo che in pochi giorni ha già superato quota quattro milioni di download. Una cifra che parla da sola, per tutto il resto lasciamo spazio al rombo dei motori, facendo mangiare la polvere ai vostri avversari.

0 COMMENTI