Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Starlink: Battle for Atlas, il nuovo progetto toys to life di Ubisoft

La versione Nintendo Switch avrà anche la squadra Star Fox.

Speciale
A cura di del
Dopo averlo annunciato brevemente lo scorso anno, il palcoscenico dell’E3 2018 è l’occasione per parlare di nuovo di Starlink, nonché di lanciarlo ufficialmente. Starlink: Battle for Atlas è un nuovo toys-to-life, quel sottogenere videoludico composto da titoli che interagiscono con delle particolari statuine, come il compianto Disney Infinity, ed uscirà il 16 ottobre 2018.

Il titolo è ambientato nel sistema solare Atlas, lontano quattrocento anni luce dalla Terra, dove una squadra di eroici piloti di navicelle spaziali dovrà contrastare l’avanzata inarrestabile di una legione aliena. Nel farlo, ovviamente, ci sarà bisogno di creare una squadra di astronavi e relativi armi, che sono inevitabilmente il fulcro del gioco.

Ogni statuina raffigurante un’astronave può essere modificata in parte della sua struttura alternando le armi con cui è equipaggiata. Ogni modello avrà presumibilmente più o meno possibilità di essere modificata (tendenzialmente pari al suo costo), ed in base a cosa verrà installato sul modello ci saranno le conseguenti alternative in game. Nuove armi, ma anche motori che aumentano la mobilità dell’astronave, e così via.
La particolarità è che le astronavi saranno attaccate fisicamente al controller. Starlink: Battle for Atlas fornirà infatti un supporto adatto per Dualshock 4, controller Xbox e Joy-Con Grip, ed una volta inseriti nella basetta il sensore NFC convertirà il modello fisico nella controparte digitale all’interno del gioco.

Starlink è ovviamente un’avventura open world che si sviluppa su sette pianeti diversi, pertanto ci troveremo di fronte a tanti personaggi, nemici e sfide da affrontare. I piloti e le navicelle inseriti nella basetta compariranno immediatamente nel gioco, dove sarà possibile utilizzare da subito diverse abilità, vari armi, con la possibilità di creare delle combo tra personaggi non indifferenti. Tra questi c’è anche Fox McCloud con il suo team, lo Star Fox.

Ubisoft, forte della sua amicizia storica con Nintendo, ha confezionato un contenuto aggiuntivo esclusivo per Nintendo Switch. La versione dello starter kit di Starlink per la console ibrida conterrà infatti un modellino dell’Arwing e del suo pilota, Fox McCloud ovviamente. In questo modo nel gioco sarà possibile giocare l’intera avventura nei panni di Fox, ed intraprendere alcune missioni esclusive per la galassia con altri personaggi dell’universo di Star Fox.

Il titolo è disponibile per il pre-order da oggi. Lo Starter Pack costerà circa ottanta euro e conterrà una navicella, un pilota e due armi da poter equipaggiare. La versione Nintendo Switch avrà un secondo pilota, e le versioni digitali delle navette disponibili per le versioni PlayStation 4 ed Xbox One. Singolarmente, invece, le navicelle costeranno circa trenta euro, mentre i pack di armi e piloti rispettivamente dodici ed otto euro.

Starlink: Battle for Atlas è un toys to life interessante perché, una volta tanto, sembra avere dietro una struttura ludica degna di questo nome. Indubbiamente, la versione Nintendo Switch si porta in dote una guest star di un certo peso, il cui impatto è impossibile ignorare. Interessante, lo attendiamo al varco.

0 COMMENTI