Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Non c'è stato solo God of War, questa settimana: What's Up 8-14 aprile 2018

Non solo la recensione dedicata a Kratos: vediamo le novità

Rubrica
A cura di del
Nella settimana delle recensioni di God of War, non sono sicuramente mancate le notizie che hanno coinvolto parecchie tematiche all'interno del mondo videoludico. Come sempre, le ripercorriamo insieme nel nostro immancabile What's Up On SpazioGames.

Notizie della settimana

Apriamo parlando proprio di Sony, dal momento che pochi giorni fa la testata Kotaku, che ricorderete sicuramente aver anticipato a tutti l'esistenza di PS4 Pro, ha affermato che PlayStation 5 non arriverà prima del 2020. A riferirglielo sono state alcune sue fonti che ovviamente la testata non può svelare, e che assicurano che già vedere la console nel 2019 sarebbe "troppo presto" rispetto alle aspettative. Considerando che PS4 ha fatto il suo debutto nel 2013, un'uscita di una erede nel 2020 segnerebbe un ciclo vitale di sette anni, in linea con quelli dell precedenti generazioni. Vedremo, ovviamente, se sarà effettivamente così.
Intanto, in qualche modo tiene duro PlayStation Vita, pur essendo ormai finita fuori produzione: vogliamo infatti segnalarvi che in settimana Sony ha pubblicato un nuovo aggiornamento di sistema, il 3.680, che si occupa di migliorare la stabilità della console. Una mossa che francamente ha sorpreso, considerando che solo poche settimane fa la compagnia giapponese ha fatto sapere che la console è ormai fuori produzione. Fino a quando ci saranno utenti che la utilizzeranno, evidentemente, Sony intende comunque mettere una pezza ad eventualità instabilità di sistema rilevate.
Parliamo di Microsoft, che continua a porre l'accento sulla retrocompatibilità: nel prossimo futuro, numerosi titoli della prima Xbox potranno essere giocati su Xbox One, diversi dei quali richiesti direttamente dal pubblico. Tra essi, a partire dal 17 aprile, troviamo The Elder Scrolls III: Morrowind e SSX 3, mentre dal 26 aprile spicca soprattutto la serie Star Wars. Consultate l'articolo completo sul nostro sito per il link alla lista integrale.
Mentre Sony e Microsoft sono impegnate con i loro progetti futuri, il piccolo publisher NIS America non le ha mandate a dire, bastonando l'una e l'altra: dopo aver rimproverato a Microsoft di non fornire sufficiente supporto agli sviluppatori giapponesi, con i risultato che Xbox One arranca nel Paese del Sol Levante, la compagnia ha speso parole anche su Sony, facendole pesare di supportare solo le grandi aziende giapponesi e non le realtà più piccole, come ad esempio la sua. Per questo motivo, NIS America ritiene che la piattaforma ideale su cui pubblicare i suoi giochi sia al momento Nintendo Switch, anche considerando che Nintendo ha fornito loro molto supporto e che il catalogo di giochi digitali non è estremamente affollato come su PS4. Vedremo se in futuro Sony e Microsoft cambieranno l'atteggiamento sgradito a NIS America, o se la compagnia si concentrerà prevalentemente su Switch.
A proposito di Nintendo Switch, ci sono novità svelate direttamente dal CEO della catena GameStop, che ha parlato nel corso di un incontro con gli investitori: il dirigente, infatti, ha fatto sapere loro che sono in arrivo nel 2018 giochi per la console Nintendo ancora non annunciati. La casa di Kyoto ha insomma qualche asso nella manica che non ha ancora voluto svelare, considerando che il CEO parla di una line-up ancora molto forte, dopo quella del 2017, anche per il 2018. Attendiamo di scoprire di cosa si tratterà e se, tra i già annunciati ma ancora privi di una data d'uscita precisa, troverà spazio anche il tanto atteso Pokémon.

Non c'è stato solo God of War, questa settimana: What's Up 8-14 aprile 2018

Parliamo anche di giochi già annunciati che attendono, però, proprio l'annuncio di una data di release: è il caso di Kingdom Hearts III, dal momento che il rivenditore Target ha inavvertitamente riferito sulle pagine del suo sito che il titolo arriverà sugli scaffali per il prossimo 1 novembre. Ovviamente potrebbe trattarsi di un errore, quindi l'informazione va presa con la dovuta cautela finché non si pronuncerà Square Enix, che per ora ha solo confermato che il gioco uscirà entro il 2018.
Tempo di notizie anche per Spider-Man, altra esclusiva che quest'anno farà compagnia a God of War su PS4: qualche utente, guardando i video gameplay distribuiti, era preoccupato dall'eventuale presenza ingombrante dei QTE, al punto che ha deciso di rivolgersi direttamente a Insomniac, sui social, per capire che ruolo avrà questa meccanica. Gli sviluppatori hanno spiegato che non ci sarà nessun abuso di quick time event, ma che saranno anzi molto marginali, limitati ad alcune scene dal piglio cinematografico. Se non vi piaceva l'idea che Spider-Man potesse proporre troppe sequenze di tasti mostrati su schermo da premere con il giusto tempismo mentre la sequenza filmata avanza, insomma, sembra che possiate dormire sonni tranquilli.
Mentre Dragon Quest XI attende il 4 settembre per il suo esordio in Europa su PC e PS4, Square Enix ha confermato una notizia che sicuramente farà felici i fan della serie: il gioco, infatti, non subirà censure nella localizzazione, il che significa che avrà esattamente gli stessi contenuti già presenti nella versione giapponese. Le uniche differenze saranno in alcuni dialoghi che dovranno adattarsi meglio al pubblico occidentale, ma per il resto tutte le componenti del gioco, compresa la famosa meccanica "puff puff", rimarranno invariate.
Piovono indizi che fanno pensare al fatto che Ubisoft starebbe silenziosamente lavorando a Watch Dogs 3. La casa francese non ha mai annunciato il titolo né diffuso materiali dedicati, ma sia sui canali social che tramite il suo assistente digitale Sam ha pubblicato dei riferimenti che farebbero proprio pensare ad un nuovo episodio della serie dedicata all'hacking. Come sempre, fino a quando non sarà Ubisoft stessa a sbilanciarsi è difficile dire se e quando il gioco arriverà, ma alcuni riferimenti sono abbastanza palesi: chiedendo all'IA Sam dell'esistenza di Watch Dogs 3, ad esempio, quest'ultima risponde che il gioco non è ancora finito, ma che Ubisoft sta lavorando alla grande e non vede l'ora che anche voi possiate giocarlo. Sarà solo una battuta o presto assisteremo ad un annuncio?

Apriamo una finestra sull'E3, dove tra l'altro potremmo magari assistere al possibile annuncio dell'appena citato Watch Dogs 3. In settimana, EA ha annunciato data e ora della sua conferenza EA Play, che come sempre si terrà a ridosso della celebre kermesse. L'appuntamento è fissato per le ore 19 italiane del 9 giugno prossimo. Tra i protagonisti dell'evento, che si terrà all'Hollywood Palladium di Los Angeles, avremo sicuramente il nuovo Battlefield, ma anche il nuovo FIFA e, per gli appassionati dello sport, anche il nuovo Madden. Come sempre, seguiremo l'evento con voi, quindi non perdete di vista le pagine di SpazioGames.
Sarà sicuramente all'E3 con la sua conferenza anche Bethesda, che però non ha voluto sbilanciarsi suoi contenuti che porterà alla fiera. Pete Hines, vice-presidente della compagnia, ha fatto sapere che i lavori sono in corso su diversi prodotti, dei quali non può anticipare niente, a parte un piccolo dettaglio: l'idea di Bethesda è di offrire giochi molto diversi tra loro nelle caratteristiche, in modo che possano strizzare l'occhio ad una platea di videogiocatori il più ampia possibile. E chissà che, magari a sorpresa e contro ogni pronostico, da Los Angeles non possa sbucare anche The Elder Scrolls VI...
Chiudiamo con un dato impressionante e importantissimo per il mondo dei videogiochi e non solo: GTA V è infatti ufficialmente il videogioco, film o prodotto multimediale in genere dagli incassi maggiori della storia dell'umanità. Con oltre 90 milioni di unità vendute, il titolo Rockstar ha generato incassi per 6 miliardi di dollari, che staccano giganti e mostri sacri dell'immaginario collettivo come Star Wars o Via col vento, fermi a 3 miliardi. Si tratta insomma di un dato davvero notevole, e chissà cosa starà pensando chi da anni ripete il tormentone che "sono solo videogiochi".

Non c'è stato solo God of War, questa settimana: What's Up 8-14 aprile 2018

Recensioni della settimana

Immaginiamo che siamo tutti concordi nel dichiarare che la recensioni più in vista della settimana sia stato, con immenso distacco, quella di God of War, nuovo inizio per la celeberrima serie di Sony Santa Monica. Il gioco ha conquistato il nostro Buddybar per il fatto di essere riuscito, pur cambiando approccio, ad affermarsi ancora come un vero God of War. Oltretutto, il comparto tecnico è semplicemente spaccamascella, la mitologia norrena si sposa alla grande alle necessità del gioco e, DualShock 4 alla mano, tutto scorre meravigliosamente. Certo, l'illusione della libertà c'è, ma non sarà un problema se non per i giocatori più accorti (Voto 9,5).
Abbiamo sviscerato anche Pilastri della Terra firmato da Daedalic, ovviamente ispirato dal romanzo di Ken Follet. L'avventura grafica è interessantissima nella direzione artistica e splendida nel comparto sonoro, a cui dobbiamo affiancare un comparto narrativo estremamente fedele al romanzo. Di contro, ci sono alcuni bug francamente evitabili ed il gameplay non spicca per originalità (Voto 8,0).
Ci ha convinto in parte, invece, Extinction, il tower difense che punta sull'action e sugli orchi per offrirvi un'esperienza tutta da vivere. L'idea di includere anche lo smembramento è molto interessante ed il gioco scorre benissimo all'inizio, salvo poi rivelarsi ripetitivo più avanti, oltre che mosso da una storia abbastanza trascurabile (Voto 7,0).
Fate come sempre riferimento alla sezione dedicata per tutte le recensioni della settimana.

Non c'è stato solo God of War, questa settimana: What's Up 8-14 aprile 2018

Rubriche, anteprime e speciali

Tra le nostre rubriche, primo appuntamento con la storia dei videogiochi cooperativi, mentre nel nuovo numero di Occhio critico abbiamo parlato delle buone idee che abbiamo visto sbucare nell'industria videoludica in questi ultimi anni. Tantissimi gli speciali: dall'esplorazione della mitologia norrena in chiave God of War all'analisi della squadra della settimana di FIFA Ultimate Team, passando per la nostra disamina dell'odierna identità comportamentale dei videogiocatori e per le curiosità e i retroscena che diedero vita alla trilogia originale di Spyro. Trovate l'elenco completo nella sezione dedicata.
Tra le anteprime, infine, vi segnaliamo le nostre prove sul campo di PC Building Simulator (sì, è un gioco sull'assemblaggio di PC!) e di Underworld Ascendant.

Mentre God of War domina meritatamente la scena delle recensioni settimanali, le notizie non sono mancate: dai piccoli dettagli su Spider-Man al possibile Watch Dogs 3, passando per la line-up ancora misteriosa di Nintendo Switch per il 2018 e per le chiacchierate a tema PlayStation 5.
Come sempre, SpazioGames vi augura buon weekend!

0 COMMENTI