Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK

FIFA 18, la guida alle Squad Battles

Crediti facili, per persone astute

Speciale
A cura di del



 L’introduzione delle Squad Battles in FUT, in FIFA 18, ha dato vita a un nuovo metodo per guadagnare crediti, pensato esclusivamente per essere fruito offline (senza considerare le ricompense), senza lo stress di doversi confrontare con altri giocatori umani: è l’eterna sfida uomo contro macchina, giocatore vs CPU, in questo caso.

Come già visto nella nostra guida alle modalità, in Squad Battles si sfidano rose create dalla community di FIFA, oltre a quelle speciali a cadenza settimanale (o quasi), create da personalità di spicco, come recentemente fatto addirittura da Maradona.

FIFA 18, la guida alle Squad Battles

Si hanno a disposizione 4 partite a turno, ogni turno dura 24 ore durante la settimana mentre dura 8 ore nel weekend, e in aggiunta la sfida celebrità settimanale, citata prima, porta il totale a un massimo di 45 partite. La prima sessione, quindi, vi permetterà di affrontare cinque partite invece delle canoniche quattro. L'obiettivo è ovviamente vincerne il più possibile per ricevere più punti e scalare la graduatoria, formata da diverse fasce premio: partendo da bronzo 3, la più bassa, si può arrivare fino alle prime 100 posizioni, dove le ricompense valgono davvero la fatica! Inoltre è da tenere in considerazione che essendo le sfide offline e spalmate su un'intera settimana rendono molto più soft l'esperienza rispetto a quella della Weekend League, che vi mette dinanzi a 40 partite online e concentrate dal venerdì alla domenica, tra l'altro contro giocatori decisamente più ostici da affrontare rispetto alla CPU delle Squad Battles. Nel caso in cui, però, non riusciste a completare le quattro partite nelle 24 ore a disposizione fino al venerdì, avrete la possibilità di recuperarle nelle 24 ore successive: se quindi per esempio il martedì non riuscite a giocare e avete molto tempo a disposizione nel mercoledì, potrete giocarne otto recuperando anche quelle del giorno prima. Non bisogna mai, pertanto, lasciare due giorni di buco nelle Squad Battles.

In breve: più punti, migliori premi.

Ma come si può fare per guadagnare più punti? Non basta vincere le partite, bisogna anche giocare bene! Ogni vittoria garantisce 200 punti base, mentre la sconfitta solo 50: ci sono tanti altri parametri che vengono calcolati per sommare ulteriori punti, ossia:
1. Gol fatti
2. Calci d’angolo battuti
3. Passaggi riusciti
4. Porta inviolata
5. Ammonizioni/espulsioni
6. Qualità della rosa avversaria


Una volta ottenuto il totale del punteggio, va ulteriormente moltiplicato in base alla difficoltà scelta per affrontare la Squad Battles, con i seguenti criteri:
Estrema (Ultimate) = x2.6
Leggenda = x2.1
Campione = x1.6
Esperto = x1.0
Dilettante = x0.7
Esordiente = x0.6
Principiante = x0.5

FIFA 18, la guida alle Squad Battles

Il consiglio, per i giocatori nella media o che si sentono abbastanza bravi, è quello di giocare sempre a difficoltà Leggenda, in quanto con alcuni semplici accorgimenti ci si sbarazza facilmente della CPU. Utilizzare la “mezza veronica”, trick conosciuto anche come “stop and turn” è vitale, in quanto difficilmente i difensori delle squadre comandate dal gioco riescono a intercettare questo tipo di dribbling.  Da ricordare anche che nei 20 minuti finali la veemenza degli attacchi avversari aumenta considerevolmente; il pareggio non è contemplato nelle Squad Battles, per cui la CPU si riverserà all’arrembaggio in cerca del gol: è l’occasione perfetta per chiudere la partita con un gol in contropiede! Alcuni accorgimenti su tale aspetto hanno condotto alcuni giocatori a pensare che mettere in pausa il gioco, durante questo stato di rage della CPU, possa aiutarvi a resettare il momento di veemenza e ripartire con maggior calma per chiudere la partita.

Ultima cosa, ma non certamente per importanza: i premi delle Squad Battles vengono assegnati subito dopo il termine della settimana, ovvero nella notte tra la domenica e il lunedì intorno alle 2 del mattino: occhio, i pacchetti possono essere riscattati solo dal gioco, niente app smartphone o web app! Inoltre potrete tenere sott'occhio, in qualsiasi momento, il vostro progresso in classifica, così da sapere quanti punti vi mancano per poter accedere al livello successivo. Un aspetto fondamentale di cui tener conto è che più i giorni vanno avanti, più le sfide aumentano, più punti serviranno per raggiungere il livello successivo o per mantenere quello che avete conquistato in maniera agognata: non solo, quindi, dovrete giocare tutte le Squad Battles, ma anche cercare di vincerle con un punteggio alto. Il rischio di venire retrocessi da Fuoriclasse 3 a Oro 1 è dietro l'angolo, d'altronde, e vi assicuriamo che perdere l'occasione di accedere almeno a Fuoriclasse 3 e a tutti i premi assicurati (più di 30.000 crediti e pacchetti oro rari e maxi fondamentali per sperare di sbustare giocatori di qualità o facili da rivendere) è davvero un peccato. Armatevi di pazienza, quindi, e cercate il moltiplicatore migliore. Questa è una differenza fondamentale rispetto al Fut Champions, dove una volta raggiunto, per esempio, Oro 1 si ha la certezza di restare in Oro 1. 

In definitiva, le Squad Battles sono un ottimo metodo per guadagnare delle belle ricompense senza dover essere per forza fenomeni: basta qualche piccolo accorgimento, tanta voglia di affrontare una CPU e i risultati arriveranno senza alcun dubbio, prima di tentare il grande salto online!

0 COMMENTI