Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Pasquetta a rischio noia? Non temete: ci pensano i videogiochi

- I nostri consigli per una nerd-pasquetta perfetta

A cura di del
Ogni anno è sempre la stessa storia: pasquetta potrebbe essere la giornata perfetta per ingozzarsi con le migliori prelibatezze di carne che la diversità regionale italiana ci dona, eppure tra il rischio pioggia, le alte dosi di vino rosso, e la mole di proteine animali ingerita, le probabilità di finire seduti sul divano senza fare nulla sono alte. Ecco perché veniamo in vostro soccorso, proponendovi otto alternative videoludiche che potrebbero rendervi il re o la regina della pasquetta. 

PlayLink
Ormai, quando si pensa ai giochi di gruppo, è impossibile non citare la serie PlayLink. Si tratta di un’ingegnosa trovata di Sony per rendere appetibile il videogioco anche a chi è estraneo a concetti come co-op, joypad, e split-screen. Come ha fatto? Be’, la risposta è semplice: rendere lo smartphone, oggetto ormai imprescindibile della nostra società, l’elemento connettore tra la televisione e i giocatori. Basta infatti scaricare l’app gratuita su PlayMarket o Apple Store, e da lì è possibile partecipare alle diverse sfide proposte. Tra queste troviamo Dimmi Chi Sei!, che ha inaugurato la serie PlayLink, e mette alla prova il livello di amicizia o conoscenza tra i vari partecipanti. A ciò si aggiungono Hidden Agenda, Sapere è Potere e SingStar Celebration. Il primo ci porta a risolvere un caso, attraverso meccaniche thriller investigative (i creatori sono gli stessi di Until Dawn), il secondo invece ci travolge con un quiz game attraverso domande di cultura generale, e infine il terzo  mette alla prova le proprie doti canore, attraverso lo smartphone usato come microfono. Di norma è possibile giocare per un massimo di sei giocatori.

PlayStation VR
Rimaniamo in casa Sony, perché con la notizia dell’abbassamento di prezzo di PlayStation VR è difficile dire di no a una delle tecnologie più innovative dei nostri tempi. Oltre a fare bella figura – perché è impossibile non rimanere colpiti dalle potenzialità della realtà virtuale -, il visore di Sony consente una tipologia di esperienza ben variegata: da Resident Evil VII a Farpoint, da GT Sport a Inpatient, la scelta è differenziata, permettendovi di andare incontro ai gusti degli amici e creare situazioni divertenti, in grado di catturare l’interesse dei presenti.

Pasquetta a rischio noia? Non temete: ci pensano i videogiochi

Just Dance 2018
Potrebbe essere una proposta azzardata per gli hardcore gamer, ma fidatevi: non esiste modo più divertente di perdere calorie se non con il brand ballerino di Ubisoft. È disponibile per qualsiasi piattaforma (Nintendo Switch, Xbox One, PlayStation 4 e le rispettive console della scorsa generazione), e, dopo la classica grigliata di pasquetta, potrebbe rappresentare la soluzione a tutti i vostri problemi. Al di là di bruciare grassi, la possibilità di ballare in quartetto, trio o duo le hit del momento e del passato vi regalerà parecchie risate, oltre ad elevate dosi di acido lattico nei muscoli. Ma tanto quello fa bene, quindi non preoccupatevi. 

A Way Out
Qualora quest’anno optaste per una pasquetta intima e raccolta, il titolo realizzato dal piccolo team Hazelight Studios, capeggiato da quella testa calda di Josef Fares, potrebbe rivelarsi un’esperienza spensierata ma allo stesso tempo coinvolgente. Da giocare obbligatoriamente in due, in locale oppure online, A Way Out vi mette nei panni di Leo e Vincent, due carcerati in cerca della libertà nell’America degli anni Settanta. Il gioco prende ispirazione da diversi generi: stealth, TPS, racing, avventura grafica. Il ritmo vario e l’atmosfera calda e travolgente vi regalerà tanto divertimento, oltre ad aumentare l’affiatamento con la persona che vi accompagnerà in questa strada verso la disperata ricerca di giustizia e libertà.

Pasquetta a rischio noia? Non temete: ci pensano i videogiochi

Life is Strange/Life is Strange: Before the Storm
Un’altra alternativa per coloro che prediligono un giornata passata con i propri affetti più cari è il lavoro di Dontnod (Life is Strange) e quello di Deck Nine Games (il prequel Before the Storm). Non azzardatevi a iniziare dal prequel, il cui ultimo capitolo bonus “Addio” è disponibile da marzo, perché inficerebbe tantissimo l’esperienza. Per tale ragione, se non lo avete recuperato, iniziate dal canonico Life is Strange, capace di accalappiare pure i più restii, perché grazie alla sua storia ricca di colpi di scena, tematiche di spessore e personaggi ai quali è impossibile non affezionarsi, è la prova concreta delle potenzialità che ha il videogioco. Grazie alla sua natura di avventura grafica, Life is Strange riesce a coinvolgere anche passivamente. E siccome le scelte hanno un peso fondamentale nell’opera di Dontnod, immaginate quanto possa essere divertente e sfizioso collaborare con il proprio partner o amico/a, per decidere che decisioni prendere per proseguire nella trama.
Stesso discorso per Before the Storm, un’opera che dona ulteriore valore all’incredibile mondo creato da Dontnod. Più lento e meno interattivo del suo capitolo predecessore, il lavoro di Deck Nine Games è un inno all’amicizia non convenzionale.
Per tale ragione, se doveste ancora recuperare i due titoli, pasquetta potrebbe rivelarsi l’occasione giusta.

Pasquetta a rischio noia? Non temete: ci pensano i videogiochi

Sea of Thieves
L’attuale fiore all’occhiello di casa Microsoft, Sea of Thieves, è un titolo realizzato da Rare e ci mette nei panni di simpatici pirati. Si tratta di un’avventura dinamica incentrata sull’online. Ma la vera peculiarità di questa chicca videoludica è la possibilità di vivere avventure tragicomiche: nonostante gli obiettivi chiari delle missioni, nulla è dato per certo in Sea of Thieves. Ogni onda solcata, ogni foresta esplorata, può stravolgere i vostri piani nel modo più divertente possibile.
Ecco, immaginate che a pasquetta piova (purtroppo è la legge cosmica del mai una gioia a deciderlo), non sarebbe stupendo passarlo sulla prua della nave ad osservare il tramonto limpido, mentre ballate con la vostra gamba di legno?


Kirby Star Allies
Se i fiumi di alcool e grassi ingeriti rendono difficile compiere qualsiasi azione, Kirby Star Allies è il rimedio adatto. Una delle principali mascotte Nintendo è protagonista di un nuovo titolo su Switch in grado di riportare indietro nel tempo, grazie all'essenza del brand lasciata intatta. Il tutto senza rinunciare al divertimento, anzi. Kirby Star Allies è da giocare in co-op locale, per un totale di quattro giocatori, attraverso l'uso di un Joy-Con a testa. Il titolo è talmente spensierato e godibile che il gioco di squadra renderà il Game Over una paura lontana. Insomma, perfetto per superare la pesante sonnolenza postprandiale.

Pasquetta a rischio noia? Non temete: ci pensano i videogiochi

Gang Beasts
Concludiamo i nostri consigli con un titolo puramente nonsense ma in grado di regalare risate a non finire. Gang Beasts è un picchiaduro a scorrimento, in cui possono cimentarsi quattro giocatori. I protagonisti sono dei pupetti personalizzabili, i quali dovranno scontrarsi all'interno di arene, che si sviluppano in maniera verticale ed orizzontale, dentro le quali è possibile interagire con i diversi elementi su schermo. Vince l'unico sopravvissuto. I movimenti dei personaggi sono gommosi e deformati, e questo non fa altro che evidenziare lo stile paradossale ed esilarante del titolo. Anche perché non è richiesta chissà quale abilità per vincere, basta solo la voglia di sopravvivere.  
Il titolo è del 2017, ciononostante è ancora capace di regalare momenti all'insegna delle risate.

Abbiamo cercato di fornirvi più alternative possibili per accontentare i vostri gusti e quelli dei vostri amici, così da rendere pasquetta diversa dalla tradizione ma non per questa meno divertente.
Abbiamo persino tenuto conto delle quantità di cibo e di vino, per cui non avete scuse: anche a pasquetta i videogiochi potranno essere i vostri migliori alleati.

0 COMMENTI