Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK

Il ritorno di Lara Croft nel What's Up 11-17 marzo

Spazio anche agli Italian Video Game Awards

Video Rubrica
A cura di del
Nuovo weekend, nuovo immancabile appuntamento con What's Up On SpazioGames, la rubrica che passa in rassegna le novità più calde della settimana.

Notizie della settimana

Apriamo subito con uno dei temi caldissimi della settimana, ossia Tomb Raider. Ora che il film è disponibile nelle sale, il franchise è più in vista che mai: ecco che quindi tornano anche le versioni rimasterizzate della prima trilogia, che usciranno nel prossimo futuro su Steam e si baseranno sulle versioni mobile. In mezzo a tutto questo, abbiamo assistito all'annuncio di Shadow of the Tomb Raider, prossimo episodio della serie videoludica e sequel di Tomb Raider e Rise of the Tomb Raider. Il gioco, prima presentato con indizi sul sito ufficiale, è stato poi svelato con un trailer comparso anche al cinema prima del film con Alicia Vikander. In seguito, il video è arrivato anche in Rete e ci ha confermato che il gioco uscirà il 14 settembre su PC, PS4 e Xbox One. Per ulteriori dettagli dovremo attendere il 27 aprile, ma sappiamo già che, secondo quanto riferito da Square Enix, il gioco rappresenterà un passo fondamentale nell'evoluzione della nuova Lara di questa trilogia.
Dopo i rumor dei giorni scorsi, è ufficiale anche che Geralt di Rivia, protagonista della serie The Witcher, sarà tra i membri del roster di Soul Calibur VI. Il gioco uscirà nel corso del 2018 e, grazie alla presenza di Geralt, vi metterà in mano tutto il potere dello strigo—dalla sua agilità con la spada al potere magico dei Segni. Insieme al personaggio, ci sarà anche uno scenario dedicato, che corrisponde a Kaer Morhen, sede della scuola del Lupo.

Il ritorno di Lara Croft nel What's Up 11-17 marzo

Continuiamo sulla scia dei grandi nomi perché, in settimana, Square Enix ha fatto sapere che i lavori sul suo Final Fantasy VII Remake stanno procedendo, e che anzi la compagnia si ritiene soddisfatta dalla somiglianza tra questo rifacimento ed il videogioco originale. Non si punta, insomma, ad eccessivi stravolgimenti, con il team di sviluppo che ritiene anzi di grande importanza mantenere inalterate l'impronta e la caratterizzazione del gioco originale. Come sempre, ci sediamo sulla riva del fiume ad attendere il passaggio di novità sulla data d'uscita.
Apriamo anche una parentesi sul mondo Microsoft: la casa di Redmond si è infatti esposta sul richiesto cross-play in Fortnite, gioco del momento. Per la compagnia statunitense, si tratta di una feature che andrebbe incoraggiata e supportata, ma per vederla implementata «dovete chiedere a Sony ed Epic Games.» Rimane insomma invariata l'idea di Microsoft di abilitare l'interazione tra giocatori online su console diverse, ed a quanto pare rimane per il momento invariato anche l'ostracismo di Sony a questa proposta, che venne avanzata anche per Rocket League. Vedremo se le cose cambieranno in futuro. Intanto, comincia a farsi vicino l'E3 di quest'anno e, per l'occasione, Microsoft ha annunciato che la sua conferenza si terrà il 10 giugno alle ore 21 italiane. Indiscrezioni ce la descrivono come qualcosa di diverso rispetto al passato, ed effettivamente sappiamo già che cambierà anche la location: il keynote si svolgerà infatti presso il Microsoft Theater, mentre al Los Angeles Convention Center la presenza di Microsoft si concentrerà soprattutto su Mixer. In ogni caso, Phil Spencer e compagni annunciano questa conferenza come la più grande di sempre per Xbox, quindi attendiamo di scoprire che sorprese ci aspettano.

Parentesi anche sui rumor, a partire da quelli relativi ad un possibile nuovo videogioco di Dragon Ball: secondo alcune indiscrezioni (rivelate dall'insider che svelò per primo Injustice 2 e Soul Calibur VI) in futuro potremmo vedere un action RPG basato sulla serie di Toriyama, e non un altro picchiaduro. Il gioco di ruolo in questione si baserebbe sulla prima storica serie, quella con Goku bambino, da cui riprenderebbe quindi personaggi e scenario. Al momento, ovviamente, si tratta solo di voci di corridoio, vedremo se arriveranno in futuro delle voci a loro supporto. 
Altra indiscrezione molto calda è il fatto che Amazon abbia inserito erroneamente sul suo catalogo un fantomatico nuovo Splinter Cell, che sarebbe atteso per quest'anno. Da ormai qualche tempo la serie di Sam Fisher è rimasta nel silenzio, e questa indiscrezione potrebbe lasciarci pensare che Ubisoft stia pensando di darle una nuova gioventù all'E3 del prossimo giugno. Vedremo se sarà effettivamente così o se si sarà trattato solo di un innocente errore di Amazon.
Voci di corridoio anche per Rockstar, che starebbe preparando una GTA V Premium Edition. Anche in questo caso precisiamo che si tratta solo di rumor, per il momento, secondo i quali ad aprile potremo mettere le mani su un cofanetto che includerebbe il gioco completo e tutti i suoi DLC per GTA Online. Vedremo se sarà effettivamente così o se la voce cadrà nel dimenticatoio.

Il ritorno di Lara Croft nel What's Up 11-17 marzo

Chiudiamo con gli Italian Video Game Awards, che raccolgono l'eredità del precedente Premio Drago d'Oro. Gli oscar tutti italiani dei videogiochi hanno vissuto mercoledì la loro serata di gala, che ha eletto The Legend of Zelda: Breath of the Wild come miglior titolo dell'anno. La notizia è stata accolta con gioia anche da Eiji Aonuma, che ha diffuso un video messaggio, con anche qualche frase in italiano, per ringraziare la critica ed i fan dell'Italia per il riconoscimento. Tra gli altri vincitori, si segnalano Horizon come miglior gioco scelto dai fan, FIFA 18 come quello più venduto, Mario + Rabbids Kingdom Battle come miglior gioco per la famiglia e miglior gioco italiano e Last Day of June come miglior titolo capace di andare al di là del videogioco. Complimenti a tutti i vincitori!


Recensioni della settimana

Parecchie le recensioni di rilievo che abbiamo visto durante la settimana: partiamo da Devil May Cry HD Collection, che nonostante l'ottimo punto di partenza non ci ha scaldato il cuore. Colpa di un comparto tecnico che doveva fare da trascinatore e che invece traballa, anche considerando che non c'è la benché minima differenza tra questa riedizione e quella che approdò su PS3 e Xbox 360. A poco vale allora il prezzo contenuto e il fatto che i contenuti proposti siano allettanti per chi vuole avvicinarsi alla serie di Dante: la valutazione può essere solo sufficiente (Voto 6,0).
Valutazioni decisamente più positive per Kirby Star Allies, il cui maggior difetto risiede nella sua estrema facilità: il gioco è davvero accessibile a chiunque, quindi chi sta cercando un po' di filo da torcere probabilmente non troverà pane per i suoi denti. In compenso, la componente estetica è meravigliosa, giocato con gli amici ha dell'esilarante e le meccaniche di gameplay sono solide e ben pensate (Voto 8,0).

Il ritorno di Lara Croft nel What's Up 11-17 marzo

Abbiamo poi messo le mani su Yakuza 6: The Song of Life, che seppur con un combat system penalizzato è ottimo con il suo nuovo motore grafico e saprà intrattenervi anche con le valanghe di minigiochi. Interessante la sceneggiatura, anche se non all'altezza per il capitolo finale di Kiryu (Voto 8,0). Per quanto riguarda Attack on Titan 2, la valutazione è ugualmente positiva: il materiale originale è stato ampiamente rispettato, il combat system è estremamente riuscito e la longevità è apprezzabile, anche a fronte di una telecamera migliorabile e di una certa ripetitività per alcuni incarichi (Voto 8,0).
Vi segnaliamo anche che abbiamo sviscerato l'episodio 1 di The Council, il nuovo videogioco narrativo di Big Bad Wolf, che ci trascina a fine '700, tra personaggi storici e misteri da risolvere. Gli elementi RPG inseriti dagli autori si legano alla perfezione all'avventura grafica, che ha dalla sua un'ottima tenuta del mistero. Interessanti anche i dialoghi, anche se rimane qualcosa di correggibile nei bivi narrativi da essi ispirati, che appaiono per ora abbastanza lineari. Migliorabile anche la grafica, ma per ora l'opinione sul titolo è positiva (Voto 7,0).
Per l'elenco completo delle recensioni, non dimenticate di consultare la nostra sezione apposita.

Rubriche, anteprime e speciali

Tra le nostre rubriche, esordisce quella che ripercorre la storia di Spyro, a partire dagli esordi assoluti. Tra gli speciali, non poteva mancare il riepilogo degli Italian Video Game Awards, ma anche le riflessioni sul futuro del cross-play per i giochi multiplayer. Abbiamo anche riflettuto su cosa possiamo aspettarci da Shadow of the Tomb Raider, grande protagonista della settimana. Per tutti gli altri speciali, non perdete la sezione dedicata.
Infine, vogliamo ricordarvi che la nostra cover story di marzo è dedicata proprio a Tomb Raider: per tutti gli approfondimenti sul presente, il passato e il futuro di Lara Croft, tra cinema e videogioco, non perdetevela!

Shadow of the Tomb Raider e gli Italian Video Game Awards sono stati i grandi protagonisti della settimana, tra l'annuncio del primo ed i riconoscimenti assegnati dal secondo—anche e soprattutto alla crescente produzione videoludica italiana.
Intanto, continua a far parlare di sé la questione del cross-play per i giochi online, che vede Microsoft favorevole e Sony più diffidente: con Fortnite, insomma, gli schieramenti sono identici a quelli che già vedemmo ai tempi di Rocket League. Meglio allora concentrarsi su qualche certezza, come l'approdo di Geralt da The Witcher al roster di Soul Calibur VI!
Come sempre, SpazioGames vi augura buon weekend!

0 COMMENTI