Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

L'attesa titanica per The Elder Scrolls VI nel What's Up 4-10 febbraio

Dalla premiata illibatezza di Kingdom Come alla release di Vampyr

Video Rubrica
A cura di del

Anche questa settimana, ci troviamo su What's Up On SpazioGames per ripercorrere insieme le novità più succulente che ci hanno accompagnati nei giorni scorsi. Vediamole subito.

Notizie della settimana

Apriamo con un'indiscrezione decisamente interessante, secondo la quale Square Enix avrebbe passato parte dei tempi recenti a rifare il look al suo Final Fantasy VII Remake. La notizia arriva da un evento nipponico dove sarebbe stato mostrato il nuovo design di Cloud, che per ora non ci è dato conoscere. Tutto quello che sappiamo, per bocca degli autori, è che ora è più fedele che mai al look originale che venne realizzato per il titolo. Aspettiamo al varco di scoprire che aspetto avrà e, magari, anche quando potremo mettere le mani sul gioco. Rimaniamo in tema di giochi che mandano in fibrillazione gli appassionati per parlare di God of War: in settimana, il director Cory Barlog ha infatti confermato che all'interno del viaggio norreno di Kratos ci imbatteremo anche in alcuni boss completamente opzionali. In attesa di mettere le mani sul gioco, il prossimo 20 aprile, l'informazione ci dà un'idea abbastanza chiara del fatto che ci saranno aree esplorabili non direttamente legate alla campagna.
C'è spazio anche per Metro Exodus, che abbandonerà i soli scenari sotterranei per portarci all'interno di nuove aree simil-open world che saranno ampie, nel caso delle più grandi, anche 2000 x 2000 metri. Considerando che le aree più spaziose del precedente Last Light arrivavano a 111 x 200 metri, si tratta di un cambio di proporzione decisamente importante. Gli sviluppatori hanno anche voluto confermare che le meccaniche stealth sono state rivisitate per rendere le cose più difficili e più appaganti, mentre la campagna sarà affiancata da missioni secondarie utili per ottenere punti morali ed equipaggiamenti. A questo punto, l'unica cosa che ci manca di sapere è quando potremo avere il gioco per le mani, quindi rimanete con noi per scoprirlo appena sarà svelato.

Abbiamo parlato tanto anche di Red Dead Redemption 2: prima di tutto, per Strauss Zelnick, CEO di Take-Two, che ha assicurato che non ci saranno ulteriori rinvii, e che quindi possiamo effettivamente aspettarci l'uscita per il prossimo 26 ottobre. A far chiacchierare però è stato soprattutto un leak arrivato alla redazione del sito Trusted Reviews, secondo il quale nel multiplayer online ci sarà anche una modalità battle royale. Prepariamoci, quindi, a sfide folli nel Far West. Per chi, invece, è interessato alla campagna, sono emersi piccoli dettagli, come la conferma che dovremmo avere a che fare con la banda di Dutch, la grande importanza che avranno gli NPC ed il fatto che, a nostra discrezione, potremo anche giocare tutto il titolo in soggettiva.
A proposito di rumor, sono emerse nuove indiscrezioni anche per il possibile approdo di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy  anche su PC e Nintendo Switch: il gioco, infatti, era stato citato in queste versioni nel Licensing Source Book Europe, prima che qualcuno si accorgesse della gaffe e rimuovesse il riferimento. Secondo la fonte, l'appuntamento sarebbe fissato per quest'anno su Switch e per il prossimo su PC, ma ovviamente trattiamo queste informazioni come rumor fino a quando non ci saranno conferme ufficiali. 
È invece ufficiale che Pillars of Eternity II debutterà il 3 aprile su PC, Mac OS X e Linux, anche se la notizia non è solo questa: Obsidian, infatti, ha confermato che a Natale potremo giocare la sua nuova fatica anche su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Non ci rimane che metterci comodi in attesa della sua uscita. 

L'attesa titanica per The Elder Scrolls VI nel What's Up 4-10 febbraio
Ha fissato il suo appuntamento anche Vampyr, il nuovo gioco degli autori di Life is Strange che vi porrà nei panni di un medico londinese che deve conciliare la sua vocazione e il giuramento di Ippocrate all'essere un vampiro. Sarete voi ad andare a caccia delle vostre vittime nel tentativo di sopravvivere, consci che ogni uccisione ha un costo. L'appuntamento con il gioco è fissato per il 5 giugno su PC, PS4 e Xbox One.
Ci sono solo indiscrezioni, per ora, su quanto riguarda invece il nuovo Call of Duty, che secondo voci di corridoio abbastanza insistenti sarebbe Call of Duty: Black Ops 4 e sarebbe in arrivo su PS4, Xbox One, PC e anche su Nintendo Switch. La fonte del rumor afferma che lo scenario sarà moderno, come quello di Modern Warfare, e che si punterà fortemente sul realismo. Dimenticatevi, insomma, di camminare sui muri come in Advanced Warfare. Al momento, le indiscrezioni sembrano confermate da diverse fonti, ad eccezione della release su Switch. Vedremo quindi se avverrà davvero o meno.
Parliamo anche di videogiocatori dotati di volontà ferrea e di parecchia pazienza con tre esempi abbastanza diversi tra loro: i primi sono i fan in attesa di Cyberpunk 2077, che potrebbero finalmente vedere il gameplay del gioco all'E3 di giugno. CD Projekt RED, infatti, ha confermato ufficialmente che sarà all'evento. A meno di ulteriori spin-off o di sorprese, insomma, potremmo scoprire qualcosa sul prossimo gioco di ruolo dei polacchi.
Il secondo esempio di grande forza di volontà è quello dei fan in attesa di quella creatura mitologica che sta diventando The Elder Scrolls VI. L'erede di Skyrim, infatti, non sarebbe neanche lontanamente all'orizzonte, considerando che Bethesda ha ribadito in settimana che il team che se ne occupa, Bethesda Game Studios, deve prima lavorare su altri due giochi ancora non annunciati. La speranza, per i fan, è che si tratti di un bluff, un po' come fu ai tempi di Fallout 4. In caso contrario, l'attesa sembra ancora molto molto lunga.
L'ultimo esempio di determinazione è quello curioso che potete mostrare nel gioco di ruolo Kingdom Come: Deliverance, che sarà il primo a premiarvi in caso terminiate l'avventura da vergini. Evitando di sposarvi o di avere rapporti per tutto il gioco, insomma, otterrete un apposito Achievement che riconoscerà la medioevaleggiante rettitudine dei vostri costumi sessuali virtuali. In attesa dell'uscita del gioco, fissata per il 13 febbraio, il dilemma sarà tutto vostro: puntare all'Achievement o concedersi qualche romance? I completisti saranno combattuti.

L'attesa titanica per The Elder Scrolls VI nel What's Up 4-10 febbraio

Recensioni della settimana

Ci sono state alcune recensioni interessanti, nel corso della settimana: abbiamo sviscerato, ad esempio, EA Sports UFC 3, nuovo titolo dedicato alle arti marziali miste. Il gioco ha dalla sua una componente tecnica davvero eccelsa nel comparto grafico, tantissime modalità di gioco e soprattutto un sistema di lotta interessantissimo che non frustra mai. Di contro, se gradite giocare online, c'è qualche esitazione nel matchmaking (Voto 8,0).
Voto positivo anche per l'edizione Nintendo Switch di Dragon Quest Builders, che pur accettando dei compromessi grafici con il cambio di hardware è ottimo da godere on the road e rimane gradevolissimo nelle sue meccaniche sandbox. Se ci avete già giocato sulle altre piattaforme, però, sappiate che si tratta semplicemente di un porting, quindi non aspettatevi contenuti inediti (Voto 7,5). Tempo del verdetto anche per The Seven Deadly Sins: Knights of Britannia, tratto dall'anime Netflix: il gioco è fedelissimo allo scenario e alla lore dell'anime ed è in grado di divertire, anche se il bilanciamento poteva farsi meglio e la struttura non brilla per originalità. Inoltre, il comparto tecnico non è esattamente high-end (Voto 6,5).
Per l'elenco completo delle recensioni, fate riferimento alla nostra sezione dedicata.

Rubriche, anteprime e speciali

Nei nostri speciali abbiamo riflettuto sul modo in cui è cambiato il mercato dei videogiochi mobile, passando agevolmente dall'immediatezza degli Angry Birds e dei Fruit Ninja alla profondità dei Civilization VI. Abbiamo anche sviscerato il roster di Dragon Ball FighterZ per darvi tutti i consigli su come scegliere il trio ideale e, per non farci mancare niente, vi abbiamo provocato un po' parlando del successo commerciale di Nintendo Switch, notando che tantissimi—anche e soprattutto tra gli esperti del mercato videoludico—sono ora saliti sul carro della console.
Per quanto riguarda le anteprime, invece, abbiamo messo le mani su Gravel, il nuovo racing arcade off-road della milanese Milestone, e ci siamo dedicati anche a Dragon's Crown Pro. Infine, per non farci mancare niente, ecco la video anteprima dell'atteso Ni No Kuni II.

Il 2018 comincia ad ingranare con più convinzione, anche nel fronte delle notizie: mentre Vampyr ha finalmente cerchiato la sua data nel calendario, rimane l'incognita di quanti nipoti avremo quando vedremo The Elder Scrolls VI. Nel frattempo, Pillars of Eternity si mette comodo su console e PC e, in fondo ad un lungo tunnel formato dall'attesa, sembra vedersi anche la luce del primo video gameplay di Cyberpunk 2077, che potrebbe arrivare all'E3.
Come sempre, SpazioGames vi augura buon fine settimana!

0 COMMENTI