Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

L'appuntamento con Kratos e le altre novità nel What's Up 21-27 gennaio

Dall'ascesa di Xbox Game Pass al futuro di Anthem

Video Rubrica
A cura di del
Anche questo fine settimana, è giunto il momento di fare il punto sulle novità dei giorni scorsi con What's Up On SpazioGames, la nostra ormai immancabile video rubrica.

Notizie della settimana

Apriamo parlando del futuro di Xbox, dal momento che Phil Spencer ha ufficializzato che nei piani di Microsoft tutte le sue future grandi esclusive, anche i nuovi Halo e un nuovo Gears of War, saranno disponibili fin dal day-one anche nel servizio in abbonamento Xbox Game Pass. Non sarà quindi più necessario comprare i giochi, ma potrete decidere di sottoscrivere l'abbonamento per accedervi in digitale. Inoltre, i giochi che rientrano nel programma Xbox Play Anywhere saranno giocabili, con le medesime modalità, anche su PC. Mentre questa svolta digitale sta facendo parecchio parlare di sé, vale la pena notare che, per la prima volta, Spencer ha parlato apertamente di un nuovo episodio di Gears of War, mentre in riferimento al futuro di Halo si è manutenuto sul generico, riferendosi semplicemente "ai prossimi episodi". Che i lavori per il prossimo Gears siano già in corso? Aspettiamo di scoprirlo.
A proposito di Halo e di un eventuale Halo 6 in cantiere, Frank O'Connor è intervenuto per rassicurare i fan sulla questione microtransazioni, dopo che alcune voci volevano Microsoft intenzionata a farne ampiamente uso nel futuro gioco. Il responsabile della serie Halo ha fatto sapere che il team 343 Industries ha seguito con interesse la questione e le polemiche a tema Star Wars: Battlefront II. L'idea a cui sono giunti per il loro prossimo titolo è di un sistema di ricompense che possa gratificare il giocatore e non essere invadente. Nessun allarmismo, quindi.

Parliamo anche del mondo Nintendo, perché abbiamo appreso in settimana che The Legend of Zelda: Breath of the Wild, basandosi sulle sole vendite retail, è il secondo Zelda più venduto di sempre in Giappone. Il gioco dell'anno 2017 si arrende solo alle vendite di The Legend of Zelda: Ocarina of Time, ma continuando di questo passo è probabile che le superi presto: il grande classico, infatti, ha venduto 1,25 milioni di copie, Breath of the Wild è arrivato, in meno di un anno, a oltre 957.000.
Non venderà sicuramente altrettanto, su Nintendo Switch, Monster Hunter World: in settimana, infatti, Capcom ha ribadito per l'ennesima volta di non avere in corso nessun piano per portare il suo nuovo videogioco anche sulla console ibrida di casa Nintendo. Il gioco, infatti, è stato in sviluppo da quattro anni ed è stato pensato per sfruttare gli hardware di PS4 e Xbox One. Per vederlo arrivare anche su Switch, quindi, ci sarebbe parecchio lavoro da fare, e si tratterebbe sempre e comunque del porting di un gioco ideato per piattaforme diverse.
Nel frattempo, la casa di Kyoto ha annunciato che la sua prima esperienza per telefonino, Miitomo, è prossimo alla sua conclusione. L'applicazione, che vi consentiva di creare il vostro avatar e accogliere nella vostra casetta virtuale anche gli amici, chiuderà i server il prossimo 9 maggio.
C'è spazio anche per annunci e indiscrezioni decisamente importanti. Una, ci rivela che forse all'interno di Kingdom Hearts III, in alcune sequenze, potremo vestire anche i panni di Riku, e non solo quelli di Sora. Al momento Square Enix non ha commentato l'indiscrezione, quindi dobbiamo prenderla con la dovuta distanza fino a prova contraria. Ricordiamo che Kingdom Hearts III, al momento, non ha ancora fissato un periodo di riferimento per la sua uscita, quindi rimaniamo in attesa di novità da comunicarvi.

L'appuntamento con Kratos e le altre novità nel What's Up 21-27 gennaio
Intanto, EA è stata protagonista con diverse notizie: la prima è un annuncio di lavoro pubblicato da DICE, che di fatto conferma che sono cominciati i lavori per la produzione di un nuovo episodio della celebre serie Battlefield, visto che la software house lo cita apertamente. Al momento ovviamente non sappiamo assolutamente nulla dei dettagli del gioco, ad eccezione del fatto che è in cantiere. Non è tutto, perché nel frattempo BioWare ha anche confermato ufficialmente di essere al lavoro su un nuovo episodio della sua celebre serie Dragon Age. Anche in questo caso, non sappiamo nulla sui contenuti del gioco, con il produttore esecutivo Mark Darrah che riferisce solo di essere impaziente di poter rivelare ulteriori dettagli. Come sempre, non mancheremo di riportarveli sulle nostre pagine, appena saranno comunicati.
Non ci sono solo rose e fiori, però, nella settimana di BioWare: un rumor estremamente convincente raccolto dalla testata Kotaku, che in passato ha anticipato tantissime notizie prime dell'annuncio ufficiale, vorrebbe infatti EA intenzionata a rinviare Anthem. Inizialmente previsto per l'autunno 2018, il gioco potrebbe slittare fino a marzo 2019, ma non oltre—per rimanere entro i termini dell'anno fiscale del publisher. A questo punto, vediamo se effettivamente arriverà la notizia ufficiale.
Torniamo per un attimo agli annunci di lavoro per riferirvi che anche Crystal Dynamics è in vena di assunzioni: il team di proprietà di Square Enix ha comunicato di aver assunto quindici nuovi veterani dell'industria nel solo mese di gennaio, tra cui anche l'ex Naughty Dog Shaun Escayg, che fu creative director di Uncharted: L'Eredità Perduta. Tra gli altri, anche alcuni veterani arrivati dalla ormai defunta Visceral Games. Il team di veterani si dedicherà, proprio sotto gli ordini del creative director Escayg, al misterioso gioco dedicato agli Avengers che è in lavorazione.
Chiudiamo con un annuncio che era estremamente atteso: in settimana, infatti, Sony ha fissato l'appuntamento con Kratos per il suo nuovo God of War. La data da cerchiare sul calendario è il prossimo 20 aprile, quando il gioco debutterà con una edizione standard, con una Collector's con tanto di statua di Kratos e Atreus e con una Limited con steelbook annessa. Se siete impazienti di confrontarvi con gli dei norreni, quindi, l'attesa non sarà ancora tanto lunga.

Recensioni della settimana

Era estremamente attesa la recensione di Monster Hunter World, nuovo episodio della celebre serie firmata Capcom. In questa nuova iterazione, l'IP si propone con una giocabilità davvero lodevole, una longevità che avrà tutto il tempo di crearvi dipendenza e meccaniche più accessibili ma coerenti a quelle del passato. Osa poco, ma riesce benissimo in praticamente tutto quello che fa (Voto 8,5).
L'altra review particolarmente attesa era quella di Dragon Ball FighterZ, che è letteralmente riuscito a rapirci: il picchiaduro di Arc System Work è unico nel suo combat system, spettacolare nelle scelte grafico e ricchissimo di dettagli che faranno la gioia dei fan della serie di Toriyama (Voto 9,0). Voto positivo anche per Lost Sphear, nuovo videogioco dagli autori di I am Setsuna, che con il suo stile da JRPG classico si vive come un vero e proprio tuffo nel passato. Il combat system propone interessanti varianti tattiche, la colonna sonora saprà rimanervi dentro. Di contro, il gioco è inevitabilmente molto lineare (Voto 8,0).
Momento del verdetto anche per Gli Occulti, primo DLC di Assassin's Creed Origins, intrigante nella trama e ben costruito per la sua longevità. Le attività secondarie proposte sono buone e anche l'ambientazione è affascinante. Non ci sono, però, novità di gameplay vere e proprie, quindi ci troviamo di fronte ad un more of the same ben realizzato (Voto 8,5). Abbiamo recensito anche What Ails You, quarto episodio di Batman: The Enemy Within, che porta avanti con intelligenza, nonostante una longevità ridotta rispetto ai capitoli precedenti e meccaniche estremamente uguali a sé stesse, l'intreccio della storia. I cattivi con i quali state avendo a che fare sono caratterizzati in modo sempre più affascinante e l'episodio fa quello che deve, da buon penultimo capitolo: lasciarvi con il fiato sospeso in attesa del finale (Voto 7,5).
Trovate l'elenco completo delle recensioni della settimana a questo link.

Rubriche, anteprime e speciali

Nuovi episodi per le nostre rubriche Yuri Dixit, che questa volta parla dell'accessibilità di Dragon Ball FighterZ, e per Why (not) Famous, che ripercorre le vicende di Titanfall 2. Nuova uscita anche per Videogiochi su Tela, questa volta a tema Dishonored. Tra i nostri approfondimenti, da non perdere quello dedicati a Xbox Game Pass e alla sua ascesa in casa Microsoft, ma anche quello che riflette su PlayStation VR. Per l'elenco completo degli speciali, fate riferimento alla sezione apposita.
Tra le anteprime, abbiamo messo le mani su Monster Energy Supercross, la nuova fatica di Milestone dedicata proprio al campionato Supercross statunitense.

Il 2018 comincia ad ingranare, sia per alcune recensioni ed uscite attese, sia per alcune notizie che hanno fatto parlare di sé: dall'appuntamento con God of War all'idea di Microsoft di puntare in egual modo sulle uscite nei negozi e su Xbox Game Pass, fino al possibile rinvio di Anthem e alle ambizioni di Crystal Dynamics per il suo Avengers.
Come sempre, non perdete di vista le nostre pagine peer tutte le future novità su questi argomenti. SpazioGames vi augura buon weekend!

0 COMMENTI