Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Il Calendario dell'Avvento di Spaziogames 12° giorno

Un nuovo orizzonte

Calendario dell'Avvento
A cura di del
E' dicembre, la tradizione ci insegna che è arrivato il momento di continuare ad assaporare il clima natalizio con il Calendario dell'Avvento, classicamente a base di cioccolato. Qui a Spaziogames, però, ci teniamo alla vostra linea (niente cioccolato, mi dispiace) e abbiamo deciso di inserire nelle varie caselle che compongono questo percorso verso il Natale i videogiochi che abbiamo vissuto durante l'anno, secondo un ordine letteralmente casuale.
In realtà ne abbiamo contemplati soltanto una parte di essi, "i più importanti" per così dire, alcuni addirittura li abbiamo messi a coppie, perchè questo 2017 è stato foriero di un'abbondanza videoludica talmente straripante che avrebbe richiesto ben più giorni sul calendario di quei 24 attualmente disponibili.

Ecco il Calendario dell'avvento di Spaziogames.it

Se vi siete persi gli altri giorni:
1° Giorno
2° Giorno
3° Giorno
4° Giorno

Il Calendario dell'Avvento di Spaziogames 12° giorno

Siamo arrivati al 12/12, esattamente alla metà di questo appuntamento giornaliero con il Calendario dell'Avvento. Per l'occasione abbiamo deciso di recuperare uno dei primi titoli di quest'anno che ci ha portato a confermare il fatto che fossimo di fronte a un'ottima annata videoludico: Horizon Zero Dawn. Il titolo di Guerrilla è fondamentale non solo per inquadrare la portata incredibile di questo 2017, ma è anche il titolo che ha portato la reputazione del team ben al di là di quanto si potesse immaginare dopo il buon Killzone Mercenaries.
Eccoci dunque pronti per riscoprire il gioco e la genesi di Aloy, a tutti gli effetti nuova mascotte di casa Sony.

Horizon Zero Dawn

Il primo annuncio del gioco arrivò a E3 2015, durante la conferenza Sony. Il trailer ci mise per la prima volta nei panni di Aloy, cacciatrice di macchine dai capelli rossi, in un mondo popolato da robot teriomorfi da combattere arco alla mano. L'ambientazione inedita piacque al punto che il titolo divenne in pochi giorni tra i più attesi. Questo si scriveva dopo il primissimo contatto con il gioco: "Horizon: Zero Down ha un potenziale davvero spaventoso. Non solo possiede un mondo di gioco particolarissimo e per certi mai visto, ma include al suo interno delle creature robotiche create con un livello di dettaglio semplicemente maniacale."


All'E3 successivo le premesse divennero sempre più certe. Si iniziò a comprendere la rilevanza del crafting e la scala del mondo di gioco, lasciando gli eventuali dubbi e curiosità solamente alla storia, che ancora non aveva avuto modo di esibirsi concretamente: "Rimarrà da vedere quanto sarà profondo il gameplay e quanto la storia saprà reggere alle sue interessanti premesse, ma per il momento possiamo dirci davvero soddisfatti e incuriositi da questo mondo di gioco."


Voliamo così al tempo della recensione esattamente 8 mesi dopo questa prova, a febbraio 2017, in vista dell'uscita prevista per il primo di marzo. Non vi lasciamo altre parole se non quelle del commento finale della recensione accompagnata dal voto 9, per farvi capire quanto ogni dubbio fu spazzato via, anche perchè non ne troveremmo di migliori. "Una volta giunti alla fine e aver scoperto ogni più recondito segreto di Horizon, vi accorgerete all'istante di quanto vi mancherà e quanto vogliate ancora sospendere il vostro tempo all'interno di questo mondo affascinante e unico. Sebbene si potesse fare qualcosa in più per quanto riguarda la narrazione, il peso delle scelte, degli elementi non proprio originali e alcune mancanze che probabilmente sottolineano una comprensibile prudenza, Guerrilla ha fatto davvero centro, aprendo un nuovo ciclo per la propria carriera e presentando al pubblico un'IP di grande valore e con enormi potenzialità per il futuro."

Horizon Zero Dawn - Nuovo Mondo Moderno - 23 febbraio 2017

La nostra avventura con Aloy e Horizon, per fortuna però, non finì qui. Un corposo DLC dal nome The Frozen Wilds, arricchì l'offerta con contenuti di buona qualità, e non perdemmo occasione di analizzare la direzione artistica del gioco nella prima puntata dell'apprezzatissima rubrica Videogiochi su Tela.


Horizon: Zero Dawn è uno dei punti videoludici più alti raggiunti durante l'anno. Questo perchè l'esclusiva Sony non soltanto propone un gameplay solido in un'ambientazione incredibile, ma perchè è stato in grado di elevare un nuovo personaggio come Aloy a mascotte, dimostrano un'ottima caratterizzazione del personaggio.

Con il Calendario dell'Avvento vi rimandiamo a domani, a dopodomani e al giorno dopo ancora,per riscoprire passo dopo passo questo 2017. Insieme. Qui su Spaziogames.it

0 COMMENTI