PUBG, piovono recensioni negative dai giocatori cinesi

A cura di Paolo Sirio - 2 Ottobre 2017 - 0:00

PlayerUnknown’s Battlegrounds è sbarcato anche in Cina, dove non se la sta passando troppo bene.Stando a VG247.com, infatti, il titolo di Bluehole e Brendan Greene sta ricevendo numerose recensioni negative a causa della presenza di una pubblicità in-game di una VPN.La VPN, lo ricordiamo, è uno strumento che simula la connessione da una posizione diversa da quella in cui si risiede realmente, e viene utilizzata in genere per aggirare blocchi regionali su PC. La cosa sta facendo infuriare gli utenti cinesi perché, pur connettendosi dal server di Pechino, essi riscontrano problemi di connettività con ping elevatissimi e una complessiva instabilità.Inserire una pubblicità di una VPN proprio all’interno di un gioco che ha simili problematiche, dunque, sembra un modo per sfruttarle a vantaggio degli sviluppatori o di chi comunque paga l’ad.Vedremo se queste recensioni serviranno a spingere il team di Greene a migliorare la situazione di PUBG in Asia.




TAG: playerunknown’s battlegrounds