Phil Spencer sui sindacati: “preferirei avere la conversazione internamente”

"Preferirei avere la conversazione internamente, perché penso sia un modo facile per farlo"

News
A cura di Paolo Sirio - 22 Giugno 2019 - 10:39

Uno dei temi più caldi nell’industria dei videogiochi è la necessità o meno di creare un sindacato ad hoc per le persone che ci lavorano, con una particolare attenzione al Nord America dove è capitato spesso di sentire di ambienti ostili.

In un’intervista concessa a Kotaku, Phil Spencer, executive vice president al gaming di Microsoft, ha detto la sua sul tema.

“Non sono alcun tipo di esperto di sindacati. Sono in Microsoft da quando avevo 20 anni, quindi non lo so. Internamente non ne sento parlare. Sono solo onesto”, ha spiegato Spencer.

Phil Spencer sui sindacati: “preferirei avere la conversazione internamente”

“Le cose che sento sono: ‘hey, voglio essere sicuro di poter fare il mio miglior lavoro possibile qui. Voglio essere sicuro di avere gli strumenti giusti. Voglio essere sicuro di avere l’ambiente di lavoro giusto. Voglio essere sicuro di avere più spazio”.

In definitive, per l’head of Xbox, “preferirei avere la conversazione internamente, perché penso sia un modo facile per farlo. E penso che abbiamo l’ambiente in cui potremmo farlo. E non è una conversazione che sento dentro i nostri corridoi”.

Giusto pochi giorni fa, il candidato presidente degli Stati Uniti d’America Bernie Sanders ha fatto un’uscita pubblica per spingere sulla creazione di questi sindacati.

Fonte




TAG: microsoft