Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK

Tutto su Artifact, il gioco di carte di Valve: quando esce, primo video e dettagli

Il ritorno di Gaben passa dalle carte virtuali

Artifact
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 10/03/2018
Valve ha deciso di tornare attivamente a sviluppare e pubblicare videogiochi: la prima via di questo nuovo percorso è quella che porta ad Artifact, il gioco di carte collezionabili che, a primo impatto, ha rimandato i videogiocatori a Hearthstone, il grande successo di Blizzard.

Passiamo rapidamente in rassegna quelle che sono le caratteristiche del prodotto targato Valve, che avrà dalla sua alcune peculiarità.



Cos'è Artifact e come si gioca?

Artifact è un gioco di carte collezionabili a tema Dota, sviluppato da Valve.
Il gioco porrà delle sfide 1v1 tra giocatori diversi, ciascuno dotato di una sua torre da difendere. Quando si riescono a distruggere due torri avversarie, la partita è vinta. Per riuscirci, potrete controllare cinque (che vengono ovviamente da Dota 2)—mentre in Hearthstone scegliete un eroe e poi gli affiancate dei minion.

Ad aggiungere pepe c'è il fatto che quando un eroe viene ucciso subisce un turno da fermo e poi ottiene il respawn, anche se in una posizione del tavolo da gioco che sarete voi a dover decidere. Sul tavolo da gioco vengono spawnati anche dei minion: riuscire ad uccidere questi ultimi, o gli eroi avversari (prima delle torri) vi consente di avere monete d'oro, che potete spendere tra un turno e l'altro per migliorare il vostro armamentario e le vostre capacità.

Artifact
Per quanto riguarda il deck, dovrete comporlo mettendo insieme un minimo di 40 carte—generalmente, corrispondenti a incantesimi o minion da schierare. L'utilizzo delle carte deve dare imprevidibilità alle azioni, considerando che gli eroi giocano da soli durante i turni, basandosi sulle loro caratteristiche e sulle eventuali modifiche che avete apportato utilizzando le carte. Non sarete insomma voi a fare eseguire l'azione ad ogni singolo eroe, ma si attiveranno da soli quando sarà il vostro turno.

Va da sé che Artifact è pensato per un'esperienza multiplayer, anche se avete anche la possibilità di giocare da soli contro l'IA. Non ci sarà invece nessuna campagna in singolo.

Artifact

Quando esce Artifact? Su che piattaforme?

L'uscita del gioco, attualmente in closed beta, è fissata per fine 2018 su PC. Il gioco sarà disponibile su Steam e non sarà free-to-play. Al momento, però, non ci è dato sapere che prezzo avrà.
Nel corso del 2019, inoltre, arriverà anche su iOS e Android.

Vi vogliamo segnalare, in chiusura, anche una curiosità messa in evidenza dai colleghi statunitensi del sito IGN: il lead designer del gioco, che ha cominciato a lavorarci dal 2015, è Richard Garfield, creatore di Magic: The Gathering.
0 COMMENTI