Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella cookie policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK

FIFA 18 su Nintendo Switch, parola agli sviluppatori: le peculiarità e l'engine

EA Sports parla dei dettagli del gioco sulla console ibrida

FIFA 18
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 03/09/2017
I colleghi del sito statunitense DualShockers hanno avuto modo di intervistare Andrei Lazarescu, producer dell'edizione Nintendo Switch di FIFA 18, parlando con lui delle specificità della versione handheld del calcistico di casa EA Sports, che la compagnia ha deciso di portare subito sulla console Nintendo, appena questa venne annunciata.
«Per quanto ci riguarda, è una decisione che ha risvolti positivi sia per noi che per Nintendo» ha dichiarato Lazarescu, così fiducioso della bontà del suo FIFA 18 da aver dichiarato che rientrerà tra i must have su Switch, insieme a The Legend of Zelda: Breath of the Wild e Mario Kart 8 Deluxe.

La fiducia di EA nel suo calcistico è insomma tantissima, nonostante il team abbia lavorato su questa versione del gioco solo per gli ultimi «dieci o undici mesi». Effettivamente, si tratta di un periodo di tempo che rientra nella filosofia di release annuale della serie FIFA, anche se in questo caso ci troviamo su una console tutta nuova per il brand di EA Sports.

FIFA 18

I lavori su FIFA 18 su Nintendo Switch


Lazarescu ha voluto ribadire che su Switch, pur non contando su Frostbite, FIFA 18 non si serve del vecchio engine utilizzato su PS3 e Xbox 360, ma di uno costruito appositamente, in maniera tale da avvalersi pienamente dell'hardware della console ibrida.
Presa in analisi la console, oltre al suo pubblico e alle sue abitudini di gioco, EA Sports è giunta alla conclusione che questa versione di FIFA 18 doveva risultare divertente, subito coinvolgente, autentica e—in tutto questo—riconoscibile come esponente della serie FIFA. Il risultato, per il team di sviluppo, «è stato raggiunto al 99%».

«In questo caso abbiamo un engine differente, che è stato costruito appositamente per Switch» ha ribadito Lazarescu, specificando anche che perfino la tanto attesa modalità FIFA Ultimate Team, o FUT, è stata sviluppata appositamente per Switch, in modo da evitare di mettere in mano agli utenti della console semplicemente una sorta di versione ridimensionata di quella che avranno i giocatori su PC, PS4 e Xbox One.

Ad aiutare Electronic Arts in questo viaggio, come era facile immaginare, è stata Nintendo, che la ha affiancata per aiutarla a prendere confidenza al meglio con Nintendo Switch. Il supporto della grande N è stato importante anche e soprattutto per FUT, considerata la complessità della modalità online e l'enorme mole di contenuti che propone (microtransazioni comprese).

Niente da fare, invece, per la modalità "Il Viaggio", che come era stato annunciato non farà parte del gioco su Nintendo Switch. Il motivo è presto detto, dal momento che «si tratta di una modalità che non è possibile realizzare in assenza dell'engine Frostbite», come spiegato da Lazarescu. Se vorrete vivere il nuovo episodio della carriera di Alex Hunter, quindi, dovrete acquistare il gioco su PC, PS4 o Xbox One.

FIFA 18
Al momento, il team non sa dire se in futuro Frostbite riuscirà effettivamente ad adattarsi anche a Switch, nonostante le differenze del suo hardware rispetto a quello delle altre console. Lazarescu, però, fa sapere che non dipenderà solo dalle meccaniche di ricerca e sviluppo di EA, ma anche dal successo commerciale che Switch farà registrare: una grande base installata, come sappiamo, smuove investimenti importanti da parte dei publisher.

Quali caratteristiche avrà FIFA 18 su Nintendo Switch?


Lazarescu ha anticipato che, in futuro, EA potrebbe includere alcuni iconici personaggi Nintendo nelle sue release per Switch. Non ci sono però piani, al momento, per vederli debuttare già in FIFA 18.

In compenso, è stato confermato che sarà presente il multiplayer locale su una singola console, che consentirà di utilizzare i Joy-Con singoli. In questo caso, i controlli saranno semplificati, ma tutte le maggiori meccaniche di gioco rimarranno disponibili, anche utilizzando i pochi tasti del singolo controller.

Per quanto riguarda le performance grafiche, il gioco girerà a 720p in versione portatile e a 1080p in modalità TV, con frame rate solidamente a 60 fps in entrambi i casi.
Infine, a chi domandava in che modo Lazarescu vorrebbe paragonare FIFA 18 su Switch alle controparti su PS4 e Xbox One, lo sviluppatore ha risposto che un paragone non è possibile, dal momento che «FIFA 18 su Switch è un gioco diverso.»

Vi ricordiamo che il calcistico di EA debutterà sulla console Nintendo il prossimo 29 settembre. Per tutti i dettagli, rimanete come sempre sulle nostre pagine.

Fonte: DualShockers
0 COMMENTI