Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Una battle royale firmata Bethesda? 'No, grazie'

La posizione di Pete Hines

Bethesda Softworks
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 11/08/2018
In un'intervista concessa alla QuakeCon, Pete Hines, responsabile della comunicazione di Bethesda, ha spiegato la posizione dell'etichetta in merito ai trend videoludici e a quello attuale, la battle royale.

Hines ha spiegato che come vice presidente della compagnia "mi entusiasma qualcosa che sia interessante, che entusiasmi chiaramente gli sviluppatori, e che sia qualcosa che pensiamo sia unico e diverso".

Al contrario, una posizione in stile "'Bene, questi ragazzi hanno fatto questo, quindi lo faremo anche noi'" o più nello specifico "'hey, ecco la nostra battle royale'" lo vedrà sempre rispondere con un "no, grazie", "non sono neppure remotamente interessato".

"Non è questo ciò che siamo come Bethesda; non è così che siamo arrivati dove siamo in trent'anni di storia. E onestamente penso che i nostri sviluppatori sappiano fare di meglio".

Nell'intervista viene citato The Elder Scrolls Legends, gioco di carte che in tanti assimilano a Hearthstone, che però è stato realizzato con tratti unici come due lane e un funzionamento diverso del deck.

Per cui, in sintesi, non è escluso che Bethesda esplori un certo genere ma quel che viene garantito è che ci sia sempre un twist particolare da cui possa trasparire il DNA dell'etichetta. Vi piace questo modus operandi?

Bethesda Softworks

Fonte: GamesRadar+
0 COMMENTI