Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Nintendo sul cross-play: 'continueremo a discutere con le altre parti coinvolte'

Un riferimento anche a Sony?

Nintendo (Software House)
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 11/07/2018
Da tema caldo dell'informazione videoludica, il cross-play è diventato rapidamente una realtà per buona parte dei titoli più giocati del mondo e delle loro rispettive utenze.

Nintendo ha commentato lo stato della funzionalità per bocca dell'executive officer Susumu Tanaka, che ha spiegato agli azionisti come la compagnia giapponese voglia impegnarsi per contribuire alla causa.

"Il cross-play richiede sostanzialmente conversazioni tra i publisher e i platform holder", ha precisato Tanaka. "Siamo inclini a fare ciò che possiamo per aiutare i publisher ad incorporare il cross-play quando questo è ciò che vogliono".

"Anche le altre parti coinvolte hanno voce in capitolo quando si tratta di definire se possiamo raggiungere o meno questo risultato, quindi continueremo a discuterne con loro".

Visto che con Microsoft la strada è spianata da tempo, come su Minecraft, è evidente che ci sia un riferimento in queste parole allo stallo attualmente in corso con Sony.

Sony che, dal canto suo, ha promesso di provare a sbloccare la situazione quanto prima.
0 COMMENTI