Questo sito utilizza cookie anche di terze parti necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la nostra cookie policy.
Cliccando sul tasto ACCETTA dai il consenso all’utilizzo dei cookie, il messaggio sul banner verrà nascosto. 

Halo Infinite, spiegato il passaggio al nuovo engine Slipspace

Ecco perché un altro motore grafico

Halo: Infinite
A cura di Paolo “Boyscout” Sirio del 13/06/2018
Il primo reveal dell'E3 2018 di Microsoft è stato Halo Infinite, capitolo della saga di Master Chief basato sul nuovo engine Slipspace.

Ma come mai c'è voluto così tanto tempo per la presentazione del gioco, considerando che Halo 5: Guardians è stato lanciato nel 2015, e soprattutto perché un nuovo motore grafico?

Stando a Chris Lee, studio head addetto agli FPS di 343 Industries, "Halo Infinite è un nuovo e ambizioso gioco e avevamo bisogno di sviluppare un nuovo engine per supportare tutto questo".

Lee non è sceso in ulteriori dettagli ma questo sembrerebbe avere a che fare con i rumor relativi al fatto che single-player e multiplayer potrebbero uscire scaglionati tra 2019 e 2020.

Vi piacerebbe l'idea?

Halo: Infinite

Fonte: Gamespot
0 COMMENTI